Sono una zotica: il festival delle crostate & co.

giovedì 18 dicembre 2008

Pubblicato da Lydia

L'ho sempre detto: io sono una sempliciotta.
Si, va bene, ogni tanto ci provo pure io a fare le cose fighe: i bicchierini, lo zucchero colato, e poi la glassa di Faggiotto, i cremosi, gli sformatini.
Ma non c'è proprio nulla da fare sono e resterò una zotica.
A me piacciono crostate e biscotti.
Mi nutrirei solo di quello.
So che il mio socio Roberto la pensa come me, ma che, invece, le mie socie hanno gusti più sofisticati e raffinati.
A loro dedico questo post.

Cominciamo:


La tarte al limone di Adriano leggermente modificata
Questa è la versione mia
A me piace molto il connubio limone - mandorle, quindi ho utilizzato una pate sucrèe
200 gr di farina
35 gr di farina di mandorle
80 gr di zucchero al velo
125 gr burro
1 uovo piccolo
1/2 cucchiaino di sale
buccia di limone grattugiata
Lavorare come una normale frolla e far riposare qualche ora in frigo
Ho rivestito una teglia da 26 cm di diam, ho fatto una cottura in bianco a 170° per 12 minuti con carta forno e fagioli, ho eliminato la carta forno e cotto ancora 15 minuti.
Nel frattempo ho preparato la crema:
180 gr di uova intere
125 gr di zucchero
100 gr di panna
40 gr di succo di limone
1 pizzico di sale
Mescolare, senza montare, le uova con lo zucchero, aggiungere il succo di limone , il sale ed infine la panna. Battere leggermente il recipiente per eliminare eventuali bolle d'aria, versare nel guscio e rimettere nel forno.
Ridurre la temperatura a 120° e lasciare cuocere fino a che non rapprende leggermente (circa 30'). E' importante non superare il punto di cottura, se scuotendo lo stampo la crema non scorre ma è ancora tremolante, è pronta. Dovrà avere una consistenza un pò più morbida di una creme brulée.
Una volta sformata ho ricoperto con lamelle di mandorla leggermente tostate e zucchero al velo

Questa è l'originale

...e poi...


Crostata di crema e frutta
Per la pasta frolla
300 gr di farina
3 tuorli
80 gr di zucchero al velo
180 gr di burro
1 pizzico di sale
buccia di limone grattugiata
Preparare la frolla e tenere in frigo qualche ora.
Cuocere in bianco con carta forno e fagioli a 180° per una mezz'ora circa, fino a quando si colorisce. Gli ultimi 10 minuti eliminate la carta forno.
Per la crema pasticcera
1/2 lt di latte
3 tuorli
3 cucchiai colmi di zucchero
3 cucchiai colmi di farina
buccia di limone e di arancia
Portare a bollore il latte con le bucce degli agrumi.
Mescolare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la farina e poi lentamente il latte, mescolando continuamente.
Continuando a mescolare portare a bollore.
Versare la crema sul guscio di frolla e decorare a piacere con la frutta


....ancora

la crostata al cioccolato di Knam

L'avevo fatta insieme a questa smandruppata dopo averla mangiata in pasticceria da lui, sempre insieme a lei.
Abbiamo modificato il metodo di cottura, la ricetta originale prevede infatti che crema e frolla vengano cotte insieme, ma ci siamo rese conto che con un simile procedimento la base sarebbe venuta troppo umida, e quindi abbiamo fatto una cottura in bianco del guscio e poi abbiamo infornato nuovamente

Per la pasta frolla
150 gr di burro
150 gr di zucchero
1 uovo grande
280 gr di farina
25 gr di cacao amaro
1 pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Per la crema
Unire 1 parte di ganache al cioccolato (ovvero, 170g panna fresca, 250g cioccolato fondente)1 parte di pasticcera (340g latte, 30g farina, 2 tuorli, 50g zucchero)Cuocere in bianco il guscio della crostata a 180° per 20 minuti circa.Aggiungere la crema e fare la griglia.Rimettere in forno ancora per un quarto d'ora circa

18 commenti:

erika ha detto...

tu mi fai ridere...
sono zoticissima pure io allora!
si ogni tanto qualche cosa di "elegante", ma una buona fetta di crostata, ciambellone e biscotti, uh! poesia gustativa! :-)

Romy ha detto...

Metti anche me tra gli zotici, felici di esserlo! Ciao, Lydia...visto? Ho ricambiato subito la visita! Ho visto che nel tuo blog ci sono un sacco di belle ricette, e poi....il nome che gli hai dato è troppo simpatico! Da cosa deriva? Da un'abitudine vera che hai avuto? Lo tzatziki è comunque un toccasana...io lo prescriverei come rimedio per il 50% delle malattie...amo lo yoguth, stravedo per il cetriolo, adoro l'aglio, "sniffo" l'aneto....fai i tuoi conti! un bacione :-)

Bribantilla ha detto...

Anche io allora nel club zotici! Per me i dolci "caserecci" hanno un fascino ineguagliabile... sarà anche un valore affettivo. Sarà che per me è tra le massime espressioni di "coccola" per le persone che amo :)

Virginia ha detto...

Ho capito subito che eri tu...non ho ben capito se prima dalla parola "zotica" o da "crostata", ma ero certa che fossi tu!
Lydiuzza, sei una belva!

manu e silvia ha detto...

bè allor aincludi anche noi tra gli zotici...a fare pasticci siamo bravissime!!
una fettina di una di queste crostate si può??
bacioni

Maurina ha detto...

Lydia, potrei averne una fetta per tipo???? Grazie ....
Ci "risentiamo" a gennaio, approfitto per augurarti buone feste. Un abbraccio grosso grosso.

Tanti auguri anche agli componenti di questo bellissimo blog.

Lydia ha detto...

@Erika, benvenuta nel club degli zotici, tessera n.2!!!!

@Romy, il nostro è un blog in società, se leggi qui, troverai la nostra presentazione ed anche il perchè del nome http://tzatzikiacolazione.blogspot.com/search/label/Presentazione

@Evvai bribantilla, tessera n.3 del club degli zotici

@Virginia, mi avrai riconosciuto per le "splendide" foto!!
Comunque, fossi in te mi preoccuperei...

@Manu e Silvia, tessera n.4

@Maura, una fetta per tipo a te.
Tanti, tanti auguri anche a te da parte di tutti noi

JAJO ha detto...

AAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHH !!!!!!!!!!!!
E' un anno che faccio la goccia cinese per farti aprire il blog e per poi farti postare ricette di crostate e di biscotti e poi tu dedichi il post a QUELLE DUE STREGACCE SOFISTICATE !!!!!
Hahahahahahahaha
Grande Lydia !!! Finalmente !!
Oggi mi sento un uomo realizzato hahahahahaha

Lydia ha detto...

Uomo realizzato, per te ho in mente altro!!!

JAJO ha detto...

Ma allora sei davvero creatura angelica !!!! ^_^

michela ha detto...

Anche io faccio parte degli zotici allora!!
Bellissime tutte comunque.
ciao

Giovanna ha detto...

La stregaccia sofisticata lo sapeva che prima o poi sarebbe uscita fuori la tua vera natura!
Ma tu non eri pereta? Ora sei zotica?

P.S.: Jajo, PRRRRRRRR!!!!!

Barbara ha detto...

Da zotica a zotica.. sono talmente belle e ispiratamente buone... che non saprei da dove cominciare! Belle, me le metto in elenco tra i dolci da rifare... grazie!!

Ciboulette ha detto...

siamo due bambine zotiche mi sa, ma io un po' piu' zotica, perche' a me di tutta la crostata piace il bordo :D

Quella crostata di Knam si sta mettendo troppo nel cervello, tra te e spilucchia.... :)

anna righeblu ha detto...

E sono zotica anch'io allora! La crostata mi va bene a colazione, ma anche in qualsiasi altra ora del giorno.
Le copio, sono tutte bellissime!

Adriano ha detto...

In mezzo a tutti sti zotici...mi trovo a mio agio;)
ma sai che trovo davvero interessante la variazione? A casa si sono stancati di mangiarla sempre uguale, mò provo.
Bellissima anche la decorazione di quella con la frutta, la prossima la faccio davanti al pc.

robertopotito ha detto...

Lydiuccia TESORO MIO...non aggiungo altro...mi pongo in tua adorazione...

Lydia ha detto...

Saluto tutti e ringrazio tutti i miei colleghi zotici.

@Adriano, non ti aspettare grandi differenze rispetto all'originale, però quel leggero sentore di mandorla non guasta

@Robby, ti sbaciucchio