sovrabbondanza di alici

mercoledì 28 aprile 2010

Pubblicato da Lydia

“Spesologia applicata” dovrebbe essere una materia di insegnamento obbligatoria dalle elementari fino all’ultimo anno delle superiori, al pari di matematica, storia o geografia. E se proprio devo dirla tutta la inserirei anche come esame propedeutico al primo anno di Università.
Saper fare la spesa è una delle cose più difficili che ci siano.
Devi saper scegliere, conoscere i prodotti e la loro stagionalità, conoscere i posti migliori dove acquistare, ma soprattutto devi saperti regolare sulle quantità.
Se “spesologia applicata” fosse stata davvero una materia di insegnamento a scuola io avrei ripetuto la prima elementare e mi avrebbero anche bocciato alla maturità.
La cosa che più di tutte mi riesce difficile è acquistare in quantitativi non da mensa aziendale, è più forte di me, non ne sono capace.
Parto con le idee chiare, acquisto quello che ritengo essere la giusta quantità, ma poi finisco sempre con il convincermi che è troppo poco, e ci casco ogni volta. Ogni volta mi tocca mangiare la stessa cosa per giorni, fino alla nausea.
Stavolta è toccato alle alici acquistate per gli involtini con la provola




FETTUCCE ALICI, MANDORLE E MOLLICA
Per 2 persone
200 gr fettucce
200 gr di alici
Olio extra vergine d’oliva
1 spicchio d’aglio
1 manciata di mandorle
50 gr di mollica di pane
Sale

Sbriciolate la mollica di pane e fatela abbrustolire in una padella con un filo d’olio. Tenetela da parte.
Tostate le mandorle, tritatele grossolanamente e mettetele da parte.
Nel frattempo mettete a scaldare un po’ d’olio in un tegame e fate rosolare uno spicchio d’aglio, che poi eliminerete.
Unite le alici spinate e private di testa e coda e rigirate delicatamente per pochi minuti. Salate.
Cuocere la pasta al dente, scolatela e mettetela nel tegame con le alici, fate insaporire e spolverate con mandorle e mollica tostata

31 commenti:

Gambetto ha detto...

Ho una sindrome analoga quindi posso solo esprimere comprensione.
Da quel che intuisco però...almeno tu non vieni fustigata da nessuno...io rischio le cinghiate invece!! ahahaahaha :PP
PS
Ma quanti piatti hai...che ogni volta tiri fuori quello "giusto" per il piatto e la foto?! Anche questi comprati a centinaia?! ahahahaha :)))))

Nanninanni ha detto...

Dell'analogo post sul tonno mi piacque l'espressione "ho gli occhi più grandi dello stomaco" :-)
Concordo con Gambetto il piatto sembra sia stato commissionato apposta per fotografare questa ricetta.
Buona giornata!

robertopotito ha detto...

volutamente ti pregherei Lydia mia cara ed adorata di ignorare il commento di Gambetto (gli si potrebbe impedire di scrivere su questo blog?..eh eh).
Il sottoscritto è anch'egli decisamento affetto da sprecosi cronica...
e non ne parliamo se il prodotto che mi interessa è in offerta (o se io decido che é in offerta) ne faccio incetta a mani piene!!!
La ricetta mi piace veramente tantissimo e mi ricorda in parte la pasta con le molliche e le sarde che ogni 19 marzo viene preparata in quantità industriali nella famiglia di Paolo.

Milena ha detto...

Vada per la modifica dei piani di studi, ma se l'essere impreparati in tale materia produce simili ricette, bè ... ci penserei un po' su .....

Diletta ha detto...

Però fidatevi si può guarire dalla sindrome dalla "spesologia complulsiva"...io ho passato anni esattamente come te, a mangiare sempre la stessa cosa per giorni perchè noi (io ex) spesologi compulsivi odiamo anche gli sprechi!
Poi un giorno mi son rotta ad ho deciso che avrei fatto la spesa più di frequente comprando di volta in volta il necessario per due-tre giorni.
La cosa strana però è che ci ricasco sempre quando sono in patria e devo fare la spesa per due perchè non riesco a regolarmi sulle quantità (ho sempre paura che P. muoia di inedia!)...mah!

Un sorriso paghi 2 prendi 3,
D.

Babs ha detto...

ma che mattinata frizzante quaggiù! piatto meraviglioso, abbinamento azzeccato, compagnia allegra, che vogliamo di più? ah si, magari una botta di sole che non oscilli fra i 10 e i 30° tra un giorno e l'altro!!!! ciao a tutti, buona giornata!

Lydia ha detto...

@ Gambetto e Nanni, ora vi svelo il segreto dei miei piatti.
Sembra che io ne abbia chissà quanti, in realtà io posseggo 2 servizi, uno di vetro ed uno di ceramica (questo che vedete in foto), ma i piatti hanno tutti colori diversi che abbino e combino come più mi piace.
Vabbè poi capita ogni tanto che mi faccia prestare dei piatti singoli dagli amici, ma capita raramente.

@ Roby, non tocchiami il tasto "offerte", che è meglio

@ Milena, sempre molto cara e gentile

@ Dile, sai a me cosa è successo col tempo: ho cominciato ad annoiarmi ad andare a fare la spesa di frequente e così cerco di andare il meno possibile, facendo acquisti inconsulti

@ Babs, l'allegria non deve mancare mai!!!

Giò ha detto...

io sono anche peggio..non solo compro in quantità ma in più mi ci metto io che quando mi fisso con un alimento lo mangio tutti i giorni!(appena passata la fase broccolo, ora sono in quella fave e spinaci)
se però il risultato è questa past ben venga l'acquisto compulsivo!

Gloria ha detto...

Anche io sulle quantità ancora non riesco a regolarmi e finisco per mangiare per giorni le stesse cose cercando di variare almeno la forma!Ottime queste fettucce con le alici!

Gambetto ha detto...

@Roberto
Roberto ci vediamo ai prossimi sconti al mercato per una sfida a carrelli-pari!? :P Che ne pensi??? ehehehehe

Genny G. ha detto...

secondo te perchè puntualmente devo farmermi per un apio di settimana dalla spesa e pulire il freezer?e comeho fatto a ritrovarmi con 6 -dico 6-buste di prosciutto cotto in frigo^
luca dice sempre che temo la guerra:D

JAJO ha detto...

Beh, però potresti tenere un seminario sul tema :-)
Peggio ti andrebbe se ti mettessero sotto formalina come "esemplare di spesologa compulsiva" hahahahahaha
Ma dai... sei napoletana si o no? Quindi sei per la compagnia e, potendo arrivare qualche invitato dell'ultimora, meglio avere tutto in dosi abbondanti :-D

One Girl In The Kitchen ha detto...

Io sarei rimandata a vita (esistono ancora le materie a settembre?). Ci ho rinunciato, e comunque quel che e' peggio e' che adesso devo pure ingegnarmi a fare la spesa per me e per il blog :-)
Ma 'ste fettucce, quanto buone sono?

nitte ha detto...

Ciao Lydia,leggendoti mi sono detta "allora non sono la sola"ahahah,se vedessi il mio frigo,la mia dispensa ti spaventeresti.Però le alici sono buone dai,sulla pasta buonissime,hai mai assaggiato gli "spaghetti alla pescatora povera"?.si fanno con alici e peperoncini verdi,se ti serve un'altra idea per la tua scorta di alici...o l'hai finita??Un salutone da Procia

nitte ha detto...

Uhmm..ehmm...volevo dire Procida vabbè ci siamo capiti.Baci

Saretta ha detto...

Prof Lydia...brutta malattia questa!Pure io ne sono affetta ogni tanto e...ho il frigo pieno di cipollotti di Tropea per questa patologia!!!!
Facciamo uno swap?!;)
Bacione

elenuccia ha detto...

Scusa la domanda ma devo proprio....ma tu mangi solo quella minuscola porzione di pasta? No perchè se è così mi vado a seppellire sotto la sabbia, io minimo minimo dire dieci volte tanto :)
Io adoro le alici e a casa mia è difficile che rimangano per molto, le metto ovunque!

Mafaldina ha detto...

Ciao Lydia! Comprendo bene la sindrome da troppa spesa. Io l'ho quasi risolta solo negli ultimi anni... La ricetta mi piace molto, la proverei anche con gli spaghetti oppure con i paccheri. Tu cosa ne dici?

nina ha detto...

tra le tue alici e le sarde calicanti non mi ci raccapezzo più!
un bacio boccheggiante come un pesciolino (affamato)

nina

Lydia ha detto...

@ Giò, direi che ci assomigliamo molto

@ Gloria, diciamo che è un ottimo esercizio di fantasia che ti spinge a variare e ad inventare per non morire di noia

@ Genny, ti sei ritrovata con 6 buste di cotto in frigo perchè volevi fare una mousse al prosciutto, questa è la verità e Luca non lo ha capito

@ Jajo, poi quando arriva l'invitato dell'uiltim'ora il frigo è sempre vuoto però...

@ One girl, sai che penso non si possa essere più rimandati? o no. Qui cambiano le regole ad ogni cambio di ministro

@ Nitte, ora pretendo la ricetta degli spaghetti alla pescatora povera...
Un bacio a Procida

@ Saretta, swap accettato

@ Elenuccia, quella è solo la dose da blog. Io sono una pastaiola e meno di 150 gr non ne mangio

@ Mafaldina, secondo me le alici si sposano benissimo anche con spaghetti e paccheri

@ Nina, ho notato che oggi è la giornata di sarde e alici

nitte ha detto...

Lydia certo che te la mando!Se mi dici dove devo scriverla lo faccio subito,è un primo procidano DOC

Oxana ha detto...

Concordo con Diletta: si può guarire ma solo se hai una quantita delle persone fisse, se ti aggiunge uno di più, per caso, la malattia ritorna;))

Ciboulette ha detto...

@Diletta
gentilment mi faresti un elenco di tutti i blog che frequenti? Sto diventando dipendente dai tuoi sorrisi, li voglio leggere tutti!!!

Lydia, spesologia applicata sarebbe una grandissima idea, sia per le acquistatrici compulsive come noi, sia per insegnare a fare una spesa di qualita' a chi non sa cosa mette nel carrello :)

Sono settimane che non riesco a comprare le alici e ne ho voglia, quando le trovo magari finisce ch ene compro un jkg (tanto so gia' come usarle, thank you :))

Camomilla ha detto...

Ah come ti capisco! Io a dire il vero parto anche con dei buoni propositi, ovvero porto sempre con me la lista della spesa, ma non si capisce per quale motivo ci sia sempre la duplicazione delle quantità dal mio biglietto allo scontrino alla cassa! Qui da me si dice che ho paura che mi manchi la terra da sotto ai piedi :D

Un bacione

Lydia ha detto...

@ Nitte, sei molto cara, scrivimi all'indirzzo tzatzikiacolazione@gmail.com

@ Oxana, Diletta ha sempre ragione

@ Cibou, sto pensando di raccogliere tutti i sorrisi di Diletta

@ Camo, il problema poi diventa anche caricare i sacchetti della spesa e riporre la spesa. Altro incubo ricorrente

robertopotito ha detto...

@gambetto: accetto molto volentieri ehe ehe

Gambetto ha detto...

@Roberto
:P ehehehe

elenuccia ha detto...

ah ecco mi hai fatto tirare un sospiro di sollievo...perchè stavo cominciando a preoccuparmi a vedere nei blog tutte ste porzioncine piccine piccine ;)

La Gaia Celiaca ha detto...

anche io ho la stessa sindrome.

ma se poi il risultato sono queste squisitezze, dai, non ci lamentiamo troppo.

questa ricetta mi piace un sacco!

Antonella ha detto...

acciughe, alici, sardine e C. non sono fanno parte della sintomatologia della spesa compulsiva... primo, perchè se i risultati sono queste golosità, vale la pena fare delle eccezioni e poi fanno bene alla salute, no? .... (nascondere la coscienza dietro alla scusa degli omega3, mi piace da matti) :-)
Antonella

maetta ha detto...

Ho provato questi involtini, senza crema di fagioli...squisiti!!! grazie mille un bacio