post eretico (english version included)

lunedì 13 settembre 2010

Pubblicato da Lydia


Pensate di salire sulla Statua della Libertà e di strapparle via la sua fulgente fiaccola, di recarvi al Colosseo e di dipingerlo tutto di bianco e nero, o di prendere a sassate la Sirenetta di Andersen nel porto di Copenaghen.
Ho praticamente fatto tutte queste cose insieme con una sola misera ricetta.
Ho fatto scempio di uno dei piatti simbolo della cucina toscana, mi perdonino tutti i discendenti di Dante, di Boccaccio e dei signori Medici, chiedo loro umilmente scusa, e mi perdoni anche la signora Rita Pavone, anche se “viva la pappa pappa coi pepe- pepe - peperoni” non suona poi tanto male…
A mia discolpa devo dire che questa pappa ai peperoni non è poi così male


PAPPA AI PEPERONI

Ingredienti
Per 4 persone
200 gr pane raffermo ( se avete il pane toscano è meglio)
1 kg peperoni
4 o 5 pomodori
Basilico abbondante
2 spicchi Aglio
Olio, sale, pepe

Rosolare un paio di spicchi d’aglio nell’olio, facendo attenzione a non farli bruciare ed eliminandoli una volta rosolati.
Aggiungere i peperoni e i pomodori tagliati a pezzetti ed il basilico spezzettato con le mani, aggiungere sale ed un po’ di pepe.
Far cuocere una decina di minuti e poi versare del brodo vegetale leggero, portare a cottura i peperoni.
Aggiungere il pane tagliato a dadoni e fare cuocere ancora qualche minuto fino a che il tutto non si sarà ben amalgamato.
Aggiustare di sale e fare riposare un’oretta nel tegame coperto prima di servire.


ENGLISH VERSION

Just think of climbing on the Liberty Statue and to take off her bright torch. Just figure out you went to the Coliseum and painted all black and white. Just even dare stone Andersen’s mermaid in Copenhagen.
I have done all these things in a single recipe.
I played havoc with one of the most peculiar dish in Tuscany’s cookery.
I apologise – hat in hand- . May all the descendants of Dante, Boccacciao and Medici forgive me!!

PEPPER PAPPA (Pappa is a nice nickname for babyfood)
(serves 4)

200 gr stale bread (you’d better use Tuscan unsalted bread)
1 kg peppers
4 or 5 tomatoes
Abundant basil
2 garlic gloves
Salt and pepper
Oil, salt and pepper

Cook a couple of garlic cloves in oil until brown. Do not burn them and put them aside once browned. Slice the peppers and chop tomatoes, basil leaves (broken into pieces with your hands), and add them along with salt and pepper.
Let them cook for 10 minutes and pour some light vegetable stock, cook the peppers completely.
Cut into dices the stale bread and cook for some more minutes with all the ingredients until well mixed.
Add some more salt if necessari and let it stand for an hour before tasting.

39 commenti:

Gambetto ha detto...

Beh considerando che forse per la Sirenetta di Andersen a Copenaghen andrebbe presa in prestito l'esclamazione del miglior Fantozzi quando valutava "La corazzata Potemkin" una "cag...a pazzesca" ehehehehehe....direi che la pappa ai peperoni suona carina nonchè portatrice di un enorme consumo di pane nel migliore dei modi...vero?! :PPPP
Molto carino questo spunto...che mi sa prendo in prestito come altre cose...posso vero?! :)))
PS
Ovviamente per il monumento di Copenaghen la mia è una valutazione del tutto personale...che non me ne vogliano gli AchilleBonitoOliva dell'ultima ora ahahahahaha :DDDDD

enza ha detto...

al di là del commento divertito sull'intro mi piace questa cosa del ribadire che la pappa vera è altro e non questa.
che è buonissima.
ma da non confondere.

arabafelice ha detto...

Mi hai fatto morire. Ma perche' penso piuttosto che a Dante in persona piacerebbe, eccome? ;-)

Mariluna ha detto...

adoro la pappa anche solo di pane raffermo senza pomodoro, come la fanno invece in calabria, purché ci sia tanto olio evo...e mangerei al mattino pure questa se non fosse che i peperoni mi vanno di traverso, sono disperata perché li amo alla follia!!!

Lydia ha detto...

@ Gambetto, devo ammettere che non ho mai visto da vicino la sirenetta di Copenaghen,ma mi fido ciecamente di te.
Prendi in prestito ciò che vuoi

@ Enza, ho vissuto 4 anni a Firenze e mi sono scofanata di pappa al pomodoro, ribollita, schiacciate con l'uva, carabacce etc etc e sottolineo nuovamente che la pappa al pomodoro è tutt'altra cosa rispetto a questo mio "scherzo".
Un abbraccio

@ Arabafelice, speriamo che Dante non si stia rigirando nella tomba

@ Mariluna, accidenti è un bel problema non digerire i peperoni

Milena ha detto...

Non sempre l'eresia è da condannare: w i peperoni ....

Diletta ha detto...

Lydiuzz,il mio 25% toscano ti perdona...e anzi, mi sa che questa tua pappa eretica mi piace di più dell'originale visto che adoro i peperoni declinati in tutte le salse! :)

Un sorriso buon lunedì,
D.

Nanninanni ha detto...

Come ha detto qualcuno: "Ogni grande idea agli inizi è blasfema" ed essendo noi toscani tradizionalmente bestemmiatori e quindi avvezzi alle blasfemie credo che l'idea non possa non piacerci ;-)
Buona settimana!

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

vorrei solo sapere cosa ti dirà rita pavone! per il resto sarà un eresia, ma non mi sembra troppo male:D

Gloria ha detto...

Sarà eretico, ma anche a me non sembra affatto male! Buona settimana!

Tery ha detto...

Eresia o no, mi piace questa versione!
E poi anche la tradizione ogni tanto ha bisogno di qualche rivisitazione! Poverina, poi si annoia senza qualche cambiamento di stile! :P

nina ha detto...

amo le sirene, come te i vulcani penso, fatto sta che son scoppiata a ridere alle sassate alla sirenetta di copenaghen.
buondì eretico à toi !
:)
ninetta

Lydia ha detto...

@ Milena, se penso a Galileo o a Giovanna d'Arco non posso che darti ragione

@ Dilettuzza, feliche di avere il tuo perdono.
Un bacione

@ Nanni, non sai quanto temevo il tuo giudizio.
Mi sento molto sollevata

@ Genny, sarebbe carino poterlo sapere

@ Gloria, buona settimana a te

@ Tery, sono felice che la pensi anche tu così

@ nina, maddai non sapevo di questo tuo amore per le sirene

pappabuona ha detto...

mipiace mipiace mipiace..!!!!

Per ovviare del tutto , o, almeno in parte l'inconveniente "peperone che si ripropone" o "peperone che viene su"....si spellano! Magari strinandoli sulla fiamma, così la pappa prenderebbe anche un piacevole saporino di arrostito.

Io non digerivo e non digerico i peperoni quando hnno la pellicina, spellandoli li posso mangiare anche la sera senza sognarmi del diavolo la notte!

giulia pignatelli ha detto...

buona la pappa coi peperoni!!! altro che!!! buona giornata mia cara!

Azabel ha detto...

Sarà eretico ma ti assicuro che un bel languorino lo fa venire eccome :))

Mafaldina ha detto...

Mi piace molto la "pappa eretica", titolo e ricetta molto divertenti!

Edda ha detto...

Ma dai, esagerata, è pur sempre italiana ;-) Idea semplicemente geniale, grande Lydia! Baciiiiii

Ciboulette ha detto...

non ho mai mangiato la vera pappa al pomodoro, e credo neanche una finta, pero' adoro i nomi delle ricette con le assonanze, ed in base a questo criterio assolutamente irrazionale, adoro pure questa :)

Fabiana ha detto...

Eresia o profezia?!! Il giudizio necessita l'assaggio!!
A me sembra in ogni caso una grande idea, primo perchè sovvertire (almeno un pochino) l'ordine delle cose è necessario, secondo e soprattutto perchè i peperoni sono superlativi e a me piacciono alla follia!!

un caro saluto...Fabi

Lydia ha detto...

@ pappabuona, devo ammettere che io i peperoni cotti li digerisco bene sempre e comunque

@ giulia cara, grazie e buona giornata a te

@ azabel, placato il languorino?

@ Mafaldina, felice ti piacciano

@ edda, detto da te...

@ Cibou, cinque minuti fa parlavo con mia madre di te...

@ Fabiana, fammi sapere poi se trattasi di eresia o profezia

Saretta ha detto...

Sarà pure eretica ma è sper invitante!Ah sai che ci metterei io?Una punta d'acciuga!HEhehe il moroso piemontese mi ha contagiato!
bacione

Aiuolik ha detto...

La canzoncina suona benissimo, per cui sono sicura che anche il piatto non è affatto male!!!

CorradoT ha detto...

Questa te la passo, solo perche' ha l'aria di essere squisita :)
Peperoni rossi di tipo dolce, vero?
Un ciao fiorentino :)

Anna Righeblu ha detto...

Deludente o no, vorrei rivalutare la leggendaria Sirenetta: è quello che rappresenta nel nostro immaginario, non quello che ci aspettiamo che sia...
La tua pappa con peperoni, invece, immagino e mi aspetto che sia mooolto gustosa (spero non indigesta...)

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

..Sai che qui cantano la cazone di Rita Pavone alias giambirrasca cosi: viva la papa papa con un poco poco de tomate...ma la papa é:... la patata !!!
Quindi via libera a patate, peperoni ecc ecc...Deve essere buonissima questa versione !!

Babs ha detto...

lydia carissima, ma chi se ne importa se hai fatto questa meravigliosa variante sull'opera?
io, panino alla mano, una bella scarpetta la farei :-)
ciao

ps: gambetto.... mah, i gusti son gusti, ma non credo che la sirenetta se ne stia li famosa e tranquilla tanto per sport. magari il suo perchè qualcuno ce lo trova. forse non tu.

terry ha detto...

Forse io son ancor più eretica nel dire che mi sa che preferisoc questa versione ai peperoni...ortaggio che adoro!:)

Gambetto ha detto...

@Babs
Assolutamente d'accordo con te anzi meno male che quel qualcuno ci sia ehehehehe :))))

Dodò ha detto...

'Nnaggia, a saperlo prima! Non sapevo più cosa fare con tutto quel pane toscano! Non sono stata abbastanza eretica a immaginarmelo con i peperoni! Però mi sembra un giusto compromesso tra gusto e pochoi grassi, no? Che poi il peperone, diciamolo, fa tutto da sè!

Lydia ha detto...

@ Saretta, aggiudiacata la punta d'acciuga, mi pare una bella idea

@ Aiuolik, invierò il nuovo testo a Rita Pavone, chissà cosa mi dirà

@ Corrado, aspettavo e temevo il tuo commento.
Mi è andata bene.
Si, peperoni dolci, non piccanti

@ Anna, sai che la sirenetta non è mai stata una delle mie favole preferite? In effetti, ripensandoci non la conosco neanche tanto bene. Mi toccherà rileggerla.

@ Glufri, vado a vedere se la trovo la versione latinoamenricana su youtube, deve essere uno spasso.

@ babs, felice che ti piaccia

@ Terry, meno male che siamo lontani dal periodo della santa inquisizione sennò avremmo fatto una brutta fine

@ Gambetto ;-))

@ dodò, hai scoperto il trucco, in questo periodo sto cercando di evitare i grassi in eccesso e questa mi è parsa una buona idea

Le pellegrine Artusi ha detto...

Simpaticissima l'intro e io che sono toscana doc ti dico ben vengano le varianti, adoro l'originale ma non disdico i cambiamenti. complimenti bellissimo blog ciao da Simona e Claudia

Oxana ha detto...

A me piace questa "eresia" ( o come si dice? ):)) Sono d'accordo con Dodò che è perfetto per una dieta a pocchi grassi;)
Un bacione

Lo Ziopiero ha detto...

...be', è così che si inventano i piatti che poi passeranno alla storia, no?

..e poi senti, pure se Dante si dovesse rivoltare nella tomba...

Quanto ai gusti storici, concordo con Gambetto/Fantozzi :))

Sorriso ha detto...

La canzoncina sta bene anche con i peperoni, quindi perché non devono starci bene i peperoni stessi nella pappa?!?!
Dalla foto sembra sia stata un'ottima idea, ai toscani doc chiuderemo gli occhi una volta tanto, la creatività vuol dire anche questo ;)
un Sorriso...

( parentesiculinaria ) ha detto...

Massì! Ma che vuoi che sia... Ma sconsacriamoli sti miti! Umanizziamoli. E a dorla tutta se Dante ora come ora si sta rivoltando nella tomba è solo perchè non digerise i peperoni!
Ma io sì... :>

Trattoria Trinacria ha detto...

Ciao,
siamo una trattoria siciliana di Milano. Siamo in via Savona. Ci piace il tuo blog.
Siamo appena partiti, ma posteremo tutto all'insegna della Sicilia: ricette, vini, racconti di città e cultura.
Se ti va puoi seguirci.
A presto!
Trattoria Trinacria
http://trattoriatrinacria.blogspot.com

fiOrdivanilla ha detto...

non è affatto male, tutt'altro! e penso che ai sopracitati letterari e non, piacerebbe eccome l'idea. Se così non fosse, amen, a me piace, punto. E poi nella canzone, il peperone suona anche bene.

Francesca ha detto...

Guarda, adoro talmente tanto il pane raffermo con le verdure, pappettoso e pacioccoso, che ben vengano le "eresie"!!!!!!!