pausa di riflessione

giovedì 31 marzo 2011

Pubblicato da Lydia

E con questo mi prendo una pausa di riflessione, come può accadere anche ai grandi amori, per ritrovare entusiasmo, per prendere coscienza dei propri sentimenti, per chiarirsi le idee, per dirimere ogni dubbio, per riflettere, per focalizzare i problemi, affrontarli e risolverli.
In questi ultimi mesi il rapporto tra me e i cavolfiori è stato molto, troppo intenso, a tratti asfissiante: risotto, polpette, budini, frittatine di pasta, ora anche lo strepitoso ritratto alimentare dei Calycanthi (che vi invito ad andare a vedere assolutamente, non perchè sia io ad essere ritratta, ma perchè è bello e divertente) insomma, ne abbiamo passate tante insieme, abbiamo trascorso tanti momenti piacevoli ed altrettanti maleodoranti, ora però è arrivato il momento di prenderci questa sospirata pausa di riflessione.
Per un po' non ci frequenteremo, ho bisogno di capire se mi mancheranno, se il mio è amore vero o solo un'infatuazione passeggera.
Sarà doloroso lo so, ma lo devo a me e a loro.
Nel frattempo frequenterò altri ortaggi, sento odore di Primavera e con lei sento il bisogno di vedere e mangiare anche altro.
Tra qualche mese, vedrete, tutto riprenderà come prima, lo so, me lo auguro, la passione rinascerà e allora riprenderò ad impuzzolentire cucina e blog.
Per questo saluto nessun fuoco d'artificio, una pasta veloce, buona e semplice senza grandi pretese.

VERMICELLI CON CREMA DI CAVOLFIORE, RICOTTA E NOCI

Per 2 persone
200 g di vermicelli
100 g di ricotta
200 g di cavolfiore
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
1 manciata di noci
olio extra vergine d'oliva

Lessare il cavolfiore, io uso la pentola a pressione.
In un tegame con dell'olio mettere le cimette di cavolfiore lessate e con l'aiuto di una cucchiarella di legno sminuzzarle, aggiungere la ricotta ed il parmigiano e mescolare fino ad ottenere una crema, salare e condire la pasta lessata al dente.
Completare con le noci sminuzzate

36 commenti:

Gambetto ha detto...

Qui onestamente le lacrime non ci sono non potrei mai tradire il mio amore per i primi "pummarolini", per dei peperoni come si deve...
Mi dispiace molto per questo ritratto davvero poetico...ma il cavolo non si può dire certo che profumi come il "pummarolino" nella padella :P ehehheehe
Detto ciò mi allontano con ua forchettata di questi spaghetti...l'onore delle armi è un dovere! :P ahahahhahaah

fiOrdivanilla ha detto...

Lydia.. commoSSSione! Ma .. non puoi scrivere in modo così poetico, mi fai piangere! E quasi mi dispiace per il cavolo.
Un buon piatto per un "arrivederci" .. :'(

giulia pignatelli ha detto...

Mhhh... ma lo sai che dev'essere un piatto di pasta proprio ottimo!!!
Io scommetto che il prossimo inverno ti innamorerai di un altro... ;P

Lydia ha detto...

@ Gambetto, ma tu mi hai parlato di pummarolini e puparuoli, tutta roba estiva, d'inverno chi sono i tuoi preferiti?

@ Manu, la verità è che "tengo la capa fresca" come si dice dalle mie parti!!!

@ Giulia, bah, l'inverno prossimo ci penseremo... ;-))

Marta ha detto...

quando si dice "sentire la Primavera"...è proprio vero che gli amori che durano per sempre sono solo nelle favole ;o)

lucy ha detto...

Dai lydia ogni tanto lo stacco ci vuole per ritornare più in forze che mai! a presto!

Virginia ha detto...

Quanto mi piace questa foto!!!

Gambetto ha detto...

Il broccolo romano e la zucca (scoperta quest'anno dopo aver preso spunto da una torta rustica tua) :P
Però il mio cuore è "mozzarella&pummarolini" tutta la vita! :D

Mafaldina ha detto...

Ahahah il parallelo passione per il cavolfiore-infatuazione passeggera mi fa impazzire!
Si sente che è primavera :) ci vuole un po' di novità!

Letiziando ha detto...

Spero sia una pausa di riflessione non troppo lunga perchè questi vermicelli sono uno spettacolo :)

Lydia ha detto...

@ Marta, come ci hanno educato male a credere nell'amore eterno!!!

@ Lucy, mica mi prendo una pausa di riflessione dal blog, non ancora, solo dai cavolfiori!!!
Lunedì sono ancora qui

@ Virgi, questo tuo commento lo metto nel curriculum

@ Gambetto, evviva le mulignane, per una parmigiana darei qualsiasi cosa

@ Mafaldina, l'unica novità che mi ha portato sinora la primavera è una grande sonnolenza, ma sono fiduciosa ;-))

@ Letiziando, beh per i cavolfiori si tratterà si aspettare solo qualche mese

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

Gli amori piu grandi sanno kkaspettare :) e non Sono gelosi :)

elenuccia ha detto...

Anche gli amori piu' grandi hanno bisogno di pausa di riflessione per risorgere con piu' passione di prima ;)

CorradoT ha detto...

Allora al curriculum aggiungi anche questo: Ritratto particolarmente apprezzato dai maschietti, per il sex appeal che diffonde.
(Se fossimo in USA questo sarebbe catalogato come molestia. Qui, e da me, e' un semplice omaggio).
Ciao :)

Milen@ ha detto...

Lydia ti posso capire con il cuore in mano!!!!!!!

Lydia ha detto...

@ Genny, con questo vuoi dirmi che il cavolfiore capirà quando mi vedrà in compagnia di ua bella parmigiana di melanzane? ;-))

@ Elenuccia, sarà così

@ Corrado, poi me lo spieghi dove lo vedi il sex appeal nel ritratto calicante?? Sembro una suora, nulla che si intaveda o intuisca, ho pure un cavolfiore tra le mani!!

@ Milena, ora mi sento meno sola

arabafelice ha detto...

Tu dimmi se una legge e deve dispiacersi per un...cavolo!!! :-)
By the way, ne ho comprato uno pure oggi...

CorradoT ha detto...

Sex appeal? Si vede, si vede... Nello sguardo, nel sorriso (oddio, un po' troppo Monna Lisa, ma insomma), dall'ergere la testa, etc.
Certo, anche il cavolfiore da' il suo contributo... (beccati questa, cosi' impari a far la modesta)
:)

Saretta ha detto...

Che faccio, ammazzo l'ultimo broccoletto in frigo, e lo immolo per la causa?Beh, ci sono taccole, carciofi, favette che bussano, i cavoli capiranno!ECco, l'unico formato di spaghetti che mi garbano sono i vermicelli, quelle robe sottili che ti propinano di solito da queste parti proprio....
PS:bellissimo il ritratto!E pure lo smalto turbofigo;)

Mirtilla ha detto...

hai la capa fresca,e'vero,ma sei forte per questo!!

Cleare ha detto...

dal titolo nn sapevo cosa aspettarmi! Per fortuna la pasua è solo dai cavolfiori! La pasta fatta cosi mi piace tanto. Effettivamente è ora di dare spazio alle tante verdurine primaverili ;) Quel piatto mi piace tantooo!! E' di Zara home?

Edda ha detto...

Che saluto romantico (a parte la puzza ;-) e tu sei la regina della pasta...ho sempre fame qui.
Un abbraccione!

Gaia ha detto...

m'hai fatto prendere un colpo..
pensavo che ti ritirassi dalla rete...
meno male sono arrivata in fondo!!
;-)

Lydia ha detto...

@ Araba, e che fai gli offri una spalla su cui piangere...???;-))

@ Corrado, vabbè, accetto il complimento allora

@ Saretta, oh finalmente una che come me ama il vermicello. Ti darei un bacio in fronte!!

@ Mirtilla, ti ringrazio, il bello è che più vadoavanti con gli anni più la capa diventa sempre più fresca

@ Cleare, quel piattino è un piattino orfano di tazzina da caffè che giaceva in casa di mia madre

@ Edda, la regina della pasta, mi piace assai!!!
Un bacio grandissimo

@ Gaia, tranquilla, sempre qui sono, per ora

JAJO ha detto...

Ma siiii, una pausa di riflessione ogni tanto ci vuole... E CHE CAVOLO !!! :-D

Dora ha detto...

Ma io vorrei sapere come le pensi!!
La mia pasta e cavolfiore perfetta, quella di mammà, con uvetta, pinoli e pecorino grattugiato. Al momento opportuno, riprenderemo a pensarci!

Gio ha detto...

buona anche questa! :)
sono sicuro che tra un po' di mesi, con l'approssimarsi del prossimo inverno l'amore tornerà :D
che carino il ritratto! e anche tu!

La Gaia Celiaca ha detto...

ma che scema! leggo il titolo del post nel blog-roll e mi prende un accidenti!
anche questa riflette, ora!

e invece si trattava solo di cavoli. ma che cavoli! ci fai pure gli scherzi!
sei una birbante, sei!

e io per dispetto non ti commento il piatto, che, per inciso, si fa quasi uguale anche a casa nostra, solo che piatti così veloci di rado riesco a fotografarli...

Lydia ha detto...

@ Jajo, eccheccavolo!!! ;-))

@ Dora, il bello è che non devo neanche stare tanto a pensarci, questi deliri vengon fuori da soli.
Decisamente preoccupante

@ Gio, grazie, ma il fotografo è decisamente molto bravo

@ Gaia, ti ringrazio per aver letto fino alla fine, in effetti questo post è un test per scovare chi non legge fino in fondo ;-))

Günther ha detto...

un addio al cavolfiore così da c'eravamo tanto amati e poi più nulla, scherzi a parte una bel modo per abbinarlo con la pasta ma qui la primavera chiama fave piselli spinaci zucchine

Anonimo ha detto...

Gentile signora Lydia, mannaggia a "Lei".... PER UN ATTIMO HO PENSATO... TU GUARDA MO' QUESTA CHE CHIUDE IL BLOG EH.... che idea del cavolo!!!!
che dire.... appartengo alla generazione alla quale dissero che sarebbe stato per sempre e che invece imparo' che nulla e nessuno lo e', quindi.... avanti piselli, fave e carciofi....
Aspettando melanzane....
PS.... mi potresti spedire la collana? Apprezzerei assai, sappilo! Raffaella

caris ha detto...

ma che te possino Lydia...mi hai fatto prendere un colpo!! mica avevo letto la frase sul cavolo! stavo già piangendo la tua dipartita quando vedevo che i commenti non ti imploravano abbastanza di rimanere! ti giruo che ero scandalizzata e con lo stomaco sottosopra...mi hai quasi fatto andare di traverso il grenoble...che si fa così????
poi ho riletto con più calma..e il grenoble ha ripreso la via maestra!

Lydia ha detto...

@ Gunther, arriveranno molto presto, vedrai

@ Raffaella cara, considerala spedita

@ Caris, che idea del cavolo che ho avuto!!

Picetto ha detto...

Splendida questa ricetta, ottima per salutare momentaneamente questo ortaggio. Complimenti, ciao
M.G.

lora ha detto...

Veramente bello questo sito e che è la ricerca più completa e semplice. Vi ringrazio molto per i momenti di relax.

gay telephone

voyance rapide ha detto...

Decisamente questo blog diventa una lettura quotidiana. Ottimo articolo di nuovo.