caos calmo

venerdì 2 ottobre 2009

Pubblicato da Lydia

Una delle cose che non può assolutamente mancare nella valigia dell’emigrante napoletano perfetto è la pasta mista.
La pasta mista è una filosofia di vita: è allegria, è confusione ordinata, è il caos generato dalla necessità, è il calore di una rassicurante domenica in casa.
Nasce un po’ per caso dall’esigenza di non buttar via tutti gli avanzi e i rimasugli di pasta, e poi diventa indispensabile per alcuni tipi di minestre



PASTA PATATE E ZUCCA AL ROSMARINO
Per 2 persone

Il giorno prima mettete in infusione un paio di rametti di rosmarino in un barattolino con dell’olio extra vergine d’oliva

200 gr di patate
200 gr di zucca
1 cipollina
brodo vegetale leggero (oppure infusione di rosmarino in acqua calda)
100 gr di pasta mista
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato

Consumare la cipolla in un filo d’olio al rosmarino aggiungendo dell’acqua perché non si bruci.
Aggiungere le patate tagliate a cubetti ed un po’ di brodo vegetale, dopo una decina di minuti la zucca sempre tagliata a cubetti e continuare a cuocere diluendo con il brodo.
Nel frattempo far bollire l’acqua, salarla e calare la pasta portandola a metà cottura, scolarla e versarla nella pentola con le patate e la zucca, diluire con brodo bollente (o con l'infusione di rosmarino), portarla a cottura e aggiungere il parmigiano.
Lasciatela riposare coperta per qualche minuto, servirla con un filo d’olio al rosmarino

21 commenti:

Gambetto ha detto...

Sangue partenopeo non mente ehh?! :-P
Buongiorno e grazie per aver postato un piatto che non conoscevo in questa declinazione con rosmarino davvero invitante. Oramai sono ripetitivo ed a Napoli direbbero "uhh'ma chist dice sempre e stessi cos'!" ma ho un debole per la linearità e la semplicità con la quale proponi piatti ed associazioni. Dovrei ispirarmi a questo stile come cura delle mie 'pesanti complessità' ahahah Buonissima giornata e grazie! ;-)

Diletta ha detto...

Lydia, ho letto: "mettete in infusione in paio di amaretti di rosmarino"...e sì che sto anche bevendo una gran tazzotta di caffè..sono in aria!
Questa ricetta nella sua verisone semplice, solo patate, piace un sacco al mio daddy,....gliela faro' provare anche in versione zucca!
Un sorriso buon week end, D.

fantasie ha detto...

Mi piace questo caos calmo che proponi, perché io ho sempre un sacco di rimasugli...

Genny ha detto...

l'idea delal pasta ista qui al nord non c'è..sarà proèprio perchè quasta filosofia di vita noi no riusciamo a sposarla?? e infatti quanto ci perdiamo!!!

fiOrdivanilla ha detto...

a me piace tantissimo!!
soprattutto mi ispira tanto tutta quella cremosità... zucca patate... parmigiano.. si sicuramente è stra buona!

Camomilla ha detto...

Ecco io trovo che questa cosa della pasta mista sia geniale. Qui dalle mie parti non c'è come abitudine di utilizzarla, io invece credo che inizierò a farlo per smaltire un po' di quei fondi delle mille confezioni di pasta che ho in dispensa e che altrimenti non saprei come impiegare :)
Buon fine settimana!

Sabrina ha detto...

NOi la chiamiamo la pasta del frate ( sono toscana ), ma il risultato non cambia :).
Ottima preparazione..

Lydia ha detto...

@ Gambetto, quella che tu chiami linearità a volte a me sembra mancanza di idee...

@ Dile, ho in previsione un post su uno dei must della cucina napoletana: la pasta e patate per l'appunto.
Un bacio arancione

@ Fantasie, pensa che io invece, la pasta mista la compro, cerco di non fare rimasugli...

@ Genny, lo so bene che qui al nosrd non avete questa tradizione, io devo portarmela da Napoli!!!!

@ Si, MAnu, il fatto di cuocere alla fine tutto insieme la rende molto cremosa

@ Camomilla, felice che ti sia piaciuta una nostra tradizione

@ Sabrina, nonostante i miei 4 anni in toscana, non conoscevo la pasta del frate.
Grazie per averne parlato

JAJO ha detto...

Solo una napoletana verace (altro che "sciura") poteva scrivere un post così ! Hai perfettamente ragione: la pasta mista è allegria, la pasta obbligatoria per ogni minestra (di patate, soprattutto).
E poi che bello il termine "consumare la cipolla" :-D

pinar ha detto...

E' vero! quando in estate sono in Sicilia nella valigia non mancano mai un paio di chili di pasta mista (impossibile da trovare) altrimento come fare: pasta e fagioli...e patate...e zucca..e ceci!
complimenti per l'accoppiata!

Ciboulette ha detto...

La pasta "mischiata" e' una di quelle cose che mi ha rapito, forse anche prima di arrivare in Campania.

E mi e' bastato uno sguardo per capire che mi sono innamorata di questa pasta, grande Lydia! Un bacio :)

Gambetto ha detto...

Stile e linearità in idee semplici all'apparenza ma che nelle preparazioni hanno quel quid aggiuntivo di chi si mette ai fornelli con competenza. Hai visto in giro quante persone si perdono in 'idee complesse' con risultati 'complessati' dalla ricerca forzata della novità...:-P
Faccia lei! :-)) e non dico altro...buonissima giornata

iana ha detto...

Che bella... grazie per avermi riportato un pò indietro nel tempo, verso la mia infanzia!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

hai ragione anch'io da napoletana doc nn faccio mai la pasta e patate senza pasta mista è d'obbligo e questo piatto poi con l'aggiunta del rosmarino ancora iu buona!!!bacioni imma

Virginia ha detto...

Bello questo sfondo...

dada ha detto...

Questa pasta riflette lo spirito napoletano ed è bellissima la definizione che dai della pasta mista: un approccio alla vita, è vero! Comunque quest'allegria apparentemente caotica ma molto ordinata (vedi la tua precisione nei dolci) la trasmetti benissimo. Anche per questo ci piace venire qui :-). Buon fine settimana carissima
P.S. Anch'io ho sangue napoletano lo sai, da parte di padre :-)

Lydia ha detto...

@ Jajo, felice che i miei deliri siano di tuo gradimento!!!
Napoletana dentro sono

@ Pinar, qualcuno che mi capisce...

@ Cibou, brava, pasta mischiata è più appropriato.
In Puglia non ce l'avete?

@ Gambetto ;-)

@ Iana, felice di averti fatto tornare indietro con gli anni

@ Imma, la pasta e patate è poesia pura!!!

@ Virgi, sapessi quanti ne ho...
ma lo sai

@ Dada, poi mi racconterai delle tue origini napoletane.
Un bacio grande
@

Solema ha detto...

Pensa un pò che per fare la pasta e ceci, compero la pasta mista!!
Buona la pasta e patate!!

L'Antro dell'Alchimista ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con te! Per Marco Junio quando fo la pasta mista è una vera allegria :-) Buon fine settimana Laura

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Voglio che arrivi subito sera per farmi un piattone di pasta, patate e zucca! Non sapevo che la pasta mista fosse di origini partenopee.

Un abbraccio e buon weekend
Alex

il_cercat0re ha detto...

ciao! è la prima volta che passo sul tuo blog. complimenti perchè è molto accogliente :-)

a presto!