non me lo sarei mai aspettato

mercoledì 14 ottobre 2009

Pubblicato da Lydia

Io la crema frangipane non l’avevo mai fatta e non l’avevo neanche mai mangiata, mi sembrava troppo dolce, troppo burrosa, non riuscivo ad immaginare cosa potesse succederle una volta messa in forno.
Poi ho studiato, mi sono documentata, ho scomodato persino la cara Ada Boni, che la fa molto meno burrosa rispetto alle altre che ho visto in giro, insomma guarda qua e leggi là l’ho fatta a mia immagine e somiglianza e alle nocciole.
Mi è servita per utilizzare delle pesche tardive siciliane (non so se esista davvero questa qualità di pesca oppure è una sola del mercato di Papiniano, comunque erano buone) con cui volevo fare una crostata coperta.
Davvero una piacevole sorpresa, provare per credere!
E pensare che l’avevo snobbata per tanto tempo.



CROSTATA COPERTA ALLE PESCHE E ALLA FRANGIPANE ALLE NOCCIOLE

Per la frolla
500 gr farina
250 gr burro
100 gr zucchero zefiro o al velo
5 tuorli
Buccia di limone grattugiata
Buccia di arancia grattugiata
½ cucchiaino di estratto di vaniglia

Impastare la frolla come siete abituati a fare (io uso la foglia del Kenwood) e metterla a riposare in frigo per qualche ora

Per la crema frangipane alle nocciole
100 gr nocciole
80 gr zucchero al velo o zefiro
50 gr burro
1 uovo

Frullare le nocciole con lo zucchero, aggiungere il burro morbido e montare ed infine l’uovo, continuando a montare

1 kg di pesche
Sbucciarle e tagliarle a fettine

Stendere 2/3 della frolla e foderare uno stampo da 26 cm di diametro, versare la crema frangipane e stenderla in maniera uniforme, versare le pesche e ricoprire con un disco di pasta frolla, sigillando bene i bordi.
Infornare a 180 gradi per 50/60 minuti


Aggiornamento del 12 maggio 2010: la crema frangipane ha una percentuale di crema pasticcera, questa preparata per la crostata in realtà è una crema d'amande

29 commenti:

Gambetto ha detto...

Crema frangipane...stamane ho aggiunto qualcos'altro alla mia precaria cultura gastronomica. Ottimo. Pensavo all'accostamento nocciole&pesche...non saprei ma da provare. Una foto dell'interno non la hai così da farmi una idea della consistenza?
Per eventuali variazioni alle pesche, che consigli?
La crostata è proprio bella, di quel rustico non ricercatissimo che piace a me, pur senza sbavature. Merita ;-) Buona giornata

One Girl In The Kitchen ha detto...

Hai proprio ragione, anche io l'ho usata per la prima volta qualche mese fa per una crostata alla frutta, e l'ho trovata ottima, oltre che semplice da fare.
la crostata ti e' venuta benissimo, neanche un'imperfezione in quel bordo!
; )

fantasie ha detto...

"Mai dire mai" e ora quindi tocca anche a me!

Arietta ha detto...

Eh, la crema frangipane turba i miei sonni da qualche tempo, in effetti! Nel senso che non l'ho ancora provata ed è da parecchio nella to do list, ovvio! Mi piace molto l'idea di alleggerirla in burrosità e di abbinarla alle pesche, con le nocciole deve essere da urlo! Buona giornata: qui fa un freddo boia!

Genny ha detto...

nemmeno io ho mai fatto uanf rangipane...e mi state ingolosendo..prima alex ora tu....prima o poi...ma lydia sai quanti dolci ho fatto in sti giorni??? no nn non si può..e mi passano sotto il naso senza che li possa assaggiare....(non resisto quasi mai..ma assaggio pezzetti piccoli)..no no non si può!:DDD

Giò ha detto...

ma sai che il frangipane l'ho fatto per la prima volta 10 giorni fa? ha riscosso molto successo ma la prima cosa che ho pensato è stata proprio che per me si sentiva troppo il burro!!(erano 100 gr per 100 gr di mandorle) quindi voto per la tua versione!!

Ciboulette ha detto...

la crema frangipane e' buona e versatile, io ho fatto solo quella allle mandorle, ma la versione alle nocciole mi attrae, soprattutto in questo periodo, in cui mi arrivano a casa nocciole sotto varie forme!

Quanto mi piacerebbe andare l mercatino biologico, uffa....grazie per la segnalazione, comunqe :)
Un bacio!

Camomilla ha detto...

Non l'ho mai fatta nemmeno io la crema frangipane, proprio perché mi ha sempre lasciata perplessa per la massiccia presenza di burro, che se non mi preoccupa dal punto di vista calorico, mi fa essere dubbiosa da quello del sapore. Questa versione è sicuramente da segnare, anche perché di te mi fido ciecamente.
Buona giornata!

Lydia ha detto...

@ Gambetto, la classica crema frangipane è con le mandorle, che con le pesche ci stanno benissimo, ma credimi anche le nocciole si sposano molto bene.
Purtroppo la foto dell'interno non ho potuto farla perchè la crostata è stata portata ad una cena

@ Sara, quel bordo è tutta fortuna...

@ Fantasie, vedrai, è talmente semplice e veloce

@ Arietta, purtroppo sta arrivando l'inverno!!!
Allora non ero l'unica ad avere dubbi sulla troppa burrosità della frangipane

@ Genny, non parliamo di dolci, ti prego, la mia settimana detox è finita ed avrei già bisogno di cominciarne un'altra con tutto quello che sto buttando giù.
Mi sento una fogna

@ Giò, la versione con burro dimezzato è del vecchio e caro Talismano della felicità di mia nonna.
Ada Boni docet

@ Cibou, come vorrei che arrivassero anche a me grandi quantitativi di nocciole. Ne farei pasta di nocciole come se piovesse

Lydia ha detto...

@ Camomilla, ommamma, che responsabilità mi dai.
Però mi sento molto lusingata.
Felice giornata

ilcucchiaiodoro ha detto...

Ti dirò che non sei l'unica ad avere dubbi su questa pasta,proverò la tua ricetta che mi sembra ottima!

Virginia ha detto...

Lydiuz, che bella!

Gambetto ha detto...

Ok. Grazie mille, ti farò sapere ovviamente :-)

iana ha detto...

Splendida torta... ma allora sei tornata subito alle golosità?!

ELel ha detto...

Ma sai che nemmeno la conoscevo sta crema frangipane?? Beata ignoranza!!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

deve essere deliziosamente buona!!provero questa ricetta che trovo ottima!!bacioni imma

manu e silvia ha detto...

Ciao! come esperimento...davvero goloso! bravissima, questa crostata chiusa e croccante dev'essere una meraviglia!!
un bacione

Gunther ha detto...

capita capita si snobbare qualcosa e poi ricredersi, si esistono le pesce tardive siciliane le più famose sono quelle di leonforte, ma ci sono anche di altre zone e qualità, complimenti per la riuscita e il metodo anch eio consulto ptima un po di testi prima di provare qualcosa di nuovo

dada ha detto...

Lydia quanto mi piace passare da te, sei ricercata, piena di gusto e ci capiamo al volo. Strepitosa questa torta e le nocciole gli danno ancora più carattere. Tu stai in fase pesche e qui si trovano solo le mele e l'uva che vogliamo fare?
A volte nelle frangipane ci metto in parte la panna al posto del burro e viene soffice e non pesante. Buona serata cara

P.S. per la crema pasticciera ti ho risposto di là. Comunque mi sono ispirata empiricamente a Hermé ;-) anche se la sua è ancora più elaborata, della serie sporchi 5 pentolini in dieci minuti

Lydia ha detto...

@ cucchiaiodoro, è stata una sorpresa, proprio non mi aspettavo che potesse stare così bene in una crostata

@ Virgi, detto da te è un complimento doppio

@ Iana, l'ho portata ad una cena, ne ho mangiato solo un pezzetto piccolo piccolo ;-)))

@ Elel, non si finisce mai di imparare, io imparo talmente tanto dai blogs, meglio di qualunque enciclopedia di cucina

@ Imma, grazie mille, sempre molto gentile

@ Manu e Silvia, grazie mille ;-))

@ Gunther, grazie per la notizia, io non ne avevo mai sentito parlare.

@ Dada carissima, davvero, tutto quello che tu dici di me io lo penso di te.
Assolutamente devo provare la panna al posto del burro nella frangipane,mi sembra una gran bella idea.
Un abbraccio

Anna Righeblu ha detto...

Sembra che la sperimentazione sia riuscita benissimo!
Baci

robertopotito ha detto...

per una persona come me assolutamente incompetente per ciò che riguarda la pasticceria, la crema frangipane mi pare sempre irrangiunbile ed irrealizzabile...in effetti leggendo bene la ricetta mi pare si facile esecuzione.
Questa ricetta è proprio deliziosa!

JAJO ha detto...

Ma in questo post non doveva "comparire" una insalatina verdeeeee ?????
Te possino, te e la crema frangipane !!!!

francesco ha detto...

Bellissima torta...ma riesci a fare i bordi della crostata così perfetti???? a me scendono sempre!!!!!!

francesco ha detto...

i bordi della crostata ti vengono così anche nella cottura in bianco qual'è il trucco???
ciao ....blog fantastico

Solema ha detto...

Anch'io fino ad un mese fa, non l'avevo mai fatta, poi passando per il blog di Lenny mi aveva incuriosito. L'ho fatta nella torta di compleanno, a me personalmente non è sembrata burrosa ed è piaciuta a tutti!!

Lydia ha detto...

@ Anna cara, si, non posso lamentarmi della sperimentazione

@ Roberto, esecuzione semplicissima, provala

@ Jajo, sei pregato di farti i fattacci tuoi, grazie ;-)))

@ Francesco, per far venire i bordi "perfetti" metto la frolla in frigo per qualche ora, poi la stendo, farcisco e rimetto in frigo.
Poi inforno a 180 gradi.
Quando cuocio in bianco rimetto in frigo la teglia una volta foderata per un'oretta (a volte la metto anche in freezer per un quarto d'ora), la ricopro con un foglio di carta forno e ci metto sopra una teglia di un paio di cm di diametro più piccola, prima di infornare, così mi rimane bella in forma

@ Solema, io non ho mai assaggiato la versione con pari mandorle e pari burro, quindi non so dirti, però questa ha fatto la sua figura

Lady Cocca ha detto...

Sai che anche io ho gli stessi tuoi dubbi...credo sia molto dolce e stucchevole e per questo non l'ho mai fatta...devo provare la tua versione!!!
baciiiiiiii

dauly ha detto...

siiii...evviva...questa crema posso farla anche io...poco burro e meno killer per mio marito!!
bellissima torta!