la pigrite acuta

lunedì 9 maggio 2011

Pubblicato da Lydia

Vi è mai capitato di essere colpiti da pigrite acuta?
Voglia di fare nulla, ma proprio nulla nulla, men che mai cucinare, massimo sforzo possibile la lettura di un libro, poco impegnativo però, possibilmente l'ultimo Camilleri, ma anche la settimana enigmistica può andar bene, per carità evitate le cornici concentriche, quelle stancano.
E' inutile che facciate i vaghi e continuiate a fischiettare, so molto bene che nessuno ne è immune.
Per la famosa ennesima legge di Murphy è proprio in questi periodi che si è sommersi da cose da fare e da non poter rimandare, da beghe e noiosi imprevisti di varia natura e da cene...
E quindi, colpita da pigrite acuta, eccomi a razziare il web in cerca di ricette "poco sforzo, tanta resa", la vittima è ancora una volta lui: Gio, che forse ora, poverino, si sentirà pure perseguitato.
Stavolta ho razziato e straziato i suoi pea custard, senza menta però, non la amo


PEA CUSTARD
per 2 persone

350 g di piselli freschi (già sbucciati)
Timo 1 rametto
2 uova
200 g di yogurt greco
Limone, un cucchiaio di succo
Sale


Sbucciate e lavate i piselli. Metteteli a bollire in una pentola con abbondante acqua salata fino a che saranno belli teneri

Scolate e raffreddate con acqua fredda per far conservare un bel colore alle verdure.

In un mixer mettete le tre uova con lo yogurt e il timo e fate andare per qualche secondo. Aggiungete appena un po’ di succo di limone, poco meno di un cucchiaio. Unite quindi i piselli e mixate per qualche altro minuto, finche il composto non diventa omogeneo e leggermente spumoso.

Versate in due pirofile imburrate e cuocete in forno a bagnomaria a 160° per circa 20 minuti.

35 commenti:

Alex ha detto...

Se ti dico che da qualche anno a questa parte riesco a leggere solo Camilleri cosa ne deduci? Ultimamente poi mi sembro entrata nell'Anno del Bradipo e nessun astrologo sa dirmi quando ne uscirò.

I piselli li ho sempre odiati. Ma odiati odiati. Sabato li ho trovati freschi e li ho presi per fotografarli (al solito). Poi mi sono ricordata che tutti dicono che i gusti cambiano e ho provato a mangiarne un po'. Se mi impegno forse forse riuscirò addirittura a mangiare una zuppa di piselli ... magari l'anno prossimo :-) Intanto mi esercito con piccole quantità.
Un bacione
A.

Diletta ha detto...

Sono in un momento in cui vorrei solo andar su un'isola deserta per starmene per i fatti miei a goderemi sole e mare e invece mi tocca dar retta a tutti gli impegni che di volta in volta si presantano.....quindi capisco benissimo la pigrite acuta!

Questa devo farla a P. che si lamenta perchè i piselli li cucino poco spesso....lui li adora!

Un sorriso primavera,
D.

Lydia ha detto...

@ Alex, a proposito di persone che non amano i piselli, quando qualche anno fa mio fratello decise di presentarmi la ragazza che aveva conosciuto da qualche mese e che stava frequentando assiduamente (poi diventata sua moglie) la invitai a cena da me.
Come antipasto preparai degli sformatini di piselli, mi accorsi che lei li mangiò molto lentamente, ma non ci feci molto caso. Poi mi confessò che lei odia i piselli e non li mangia.
Quando poi mio fratello la portò a conoscere i miei genitori, mia madre preparò pasta e piselli.
Tutto ciò per dire che ho capito che i piselli o si odiano o si amano

@ Dile, la prossima volta che ci vediamo, allora, piselli per P.

sulemaniche ha detto...

quanto ti capisco voglia di fare sotto i piedi, che te lo dico a fare che ho il cambio di stagione che rimando e rimanderò...ricette sprint quindi a go go...e chissà che dopo aver mangiato non arrivi la voglia di piegare maglioni e magliette....

One Girl In The Kitchen ha detto...

in cucina io soffro di pigrite cronica, mi sa.... il blog e' tutto un bluff essendo ormai l'unico momento che sto ai fornelli.
questi sformatini di piselli fatti con lo yogurt mi attirano molto, me ne prendo uno, o due se non ti dispiace :)

Lydia ha detto...

@ sulemaniche, io ho smesso di fare cambi di stagione da anni ormai

@ sara, sono tutti tuoi.
Un bacione

Tery ha detto...

Conosco benissimo la patologia!
E questa ricetta è quasi troppo impegnativa per questi momenti, ma la soddisfazione di papparsela sul divano mi sa che compensa anche lo sforzo! :)

Azabel ha detto...

Uhm, questi sarebbero persino troppo elaborati da fare quando la pigrite colpisce me... troppo brava, io mi sarei vergonosamente buttata su una pizza. A domicilio, che farà schifino ma la fatica è proprio ridotta a zero meno meno :))

Reb ha detto...

Pupa(diminutivo, manca il tella, ovvio), rido come una matta...e tra qualche minuto, ti girerò un link, tsè!

Babs ha detto...

mi unisco al gruppo. ho addosso una stanchezza tale che dormirei tutto il giorno. sto pensando che sento la necesità di stare un mese sparapanzata al sole e al mare.... forse aiuterebbe!
un bacio lydia! buona giornata

maite_i calycanti ha detto...

ecco. Il dramma è sentirsi nell'anno del bradipo e dover correre come in quello della lepre marzolina.
vi abbraccio tutte.
PS Lydia sappi che poi ti chiamo, voglio sapere del sogno.

Titti ha detto...

Ti dico solo questo: in primavera sono talmente pigra/voglia di studiare saltami addosso/sonnecchiante tutto il dì che le mie amiche (non riconoscendomi) mi chiamano bradipa ... posso aggiungere altro?!
Questo pea curd è fantastico: veloce anche per una bradipa come me! Baci, Titti

CorradoT ha detto...

Pigrite... ecco cos'ho!!!
Si, decisamente il timo ci sta meglio della menta.
Buona settimana :)

Cristina ha detto...

ciao lydia, ti leggo sempre ma è la prima volta che commento... stupendo questo curd, che mi ha ricordato che esistono anche i piselli: non so perché ma non li faccio mai! esssì che mi piacciono...
se potessi permettermelo, sarei la persona più pigra della terra... ;-)

L'acqua 'dorosa ha detto...

Io sono affetta dalla forma prigrite acutis cronicante. Studiano il mio caso da anni... Ma anche da pigra, vedo, che non rinunci alle delizie! Buon inizio, che spero sia lento e sonnacchioso. Carla

giulia pignatelli ha detto...

Cara Lydia, io in questi giorni sono talmente pigra che anche questa ricetta è sin troppo complicata!!!
Baci e buona giornata!

Patrizia ha detto...

Concordo con Maite! Dormirei e poi mi sveglierei per riaddormentarmi ancora...e invece si saltella qui e là..ma tra un saltello e l'altro, questa tua/vostra ricetta profumata al timo mi piace assai!
Timo e menta insieme? :)

caris ha detto...

meno male che sei nella fase pigrite acuta!! figurati se eri nella fase di attività:)...io mi sarei buttata su pane e coca cola (lo so non dire niente..rabbrividisci solo) oppure pane e marmellata.

Tu come sempre fai piattini da gourmet :)

Mirtilla ha detto...

oh si,capita eccome :)

arabafelice ha detto...

Succede...ed e' pure contagiosa...e sai di cosa ringrazio di piu' per il fatto di vivere dove e' sempre estate? Che il cambio di stagione negli armadi e' abolito by default ;-)

Baci, Lydia :-)

Dora ha detto...

E chi lo nega! Io, però, manco morta mi metterei a sbucciare i piselli quando affetta da tale patologia!

Lydia ha detto...

Insomma, pare che la pigrite acuta sia la contagiosissima malattia del momento.
Passerà, passerà, presto torneremo a libri più impegnativi e alle concentriche della settimana enigmistica.
Resistiamo tutti insieme, l'unione fa la forza!!!

Simonetta Nepi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gio ha detto...

eh eh eh mi son fatto un sacco di risate a leggerti! sai che sei sempre la benvenuta!
devo ammettere che anche per me questo è un periodo piuttosto sonnolento e pirgro :) un aprile in ritardo, ma passerà!
nel post di oggi ho fatto un pò di pubblicità, vieni a vedere :D
buona serata!

Ciboulette ha detto...

ho òettp la risposta che hai dato ad Alex e sono morta dal ridere, secondo me Marina si è convinta che odiavate lei, altro che i piselli! :D

PS: oggi polpettavo e ti pensavo

Gambetto ha detto...

La famiglia Tzaziki quindi ha posto a dura prova la resistenza di tua cognata!...questa si che è associazione a delinquere gastronomica :P ehehehehehehe
PS
La ricetta te la copio di certo...mentre per la pigrite vorrei tanto sapere come si fa ad averla, qualcuno mi indica che iniezione devo fare...la mia salute ne sarebbe grata e non scherzo :)

Gambetto ha detto...

PS
Per i miei ritardi nel commentare sono perdonato o mandi Roberto in spedizione punitiva?! :P eheheheheheh

Lydia ha detto...

@ Gio,a presto ;-))

@ Cibou, ieri guardavo Chiara e ti pensavo...

@ Gambetto, la tua salute mi dà molte preoccupazioni.
Non ti mando Roberto solo percvhè ero stato avvisato ;-)

Edda ha detto...

Per me è una malattia cronica...che non migliora. Magari possiamo creare un club, tutti in poltrona a chiaccherare. Un abbraccio grande grande

verdepomodoro ha detto...

sono sicuramente affetta da questa malattia, senza alcun dubbio.

Muscaria ha detto...

Pigrite acuta? Presente!
Che se andiamo avanti così il prossimo libro me lo faccio leggere a voce alta dal fidanzato, mentre mi accingo a perfezionare la posizione del bradipo.

Gaia ha detto...

ZIA Lydia, tante felicitazioni!!!
;-)

baci

Profumo di cose buone ha detto...

che carino il tuo blog! da oggi ti seguo con piacere! a presto!

Lydia ha detto...

@ edda, presto a chiacchierare insieme.
Sto arrivando con una valanga di roba per te.
Bacioni e a presto

@ verdepomodoro, sono felice di essere in buona compagnia

@ muscaria, questa si che è una bella idea, farselo leggere a voce alta. Me la segno

@ Gaia, ti ringrazio, vedessi quanto è bella!!!
Somiglia anche un po' alla zia: non dorme a notte...

@ profumo di cose buone, grazie e a presto

@

voyance par mail ha detto...

Io sinceramente apprezzato questo articolo che porta un aiuto concreto.