ladies and gentlemen, papàtzatziki (english version included)

lunedì 19 luglio 2010

Pubblicato da Lydia


Continuo a fare la figlia di famiglia e a vivere di rendita, anche stavolta non la mia di rendita.
Dopo il baccalà di mammatzatziki, ecco lo spaghetto con gli zucchini alla Nerano di papatzatziki.
La prima ricetta di papàtzatziki ha una storia ambientata in una baia nel golfo di Salerno, tra la penisola sorrentina e la costiera amalfitana, Nerano per l’appunto.
Venendo dal mare, appena “svoltata” la Punta della Campanella (che separa il golfo di Napoli da quello di Salerno), subito dopo l’area naturale della Baia di Jeranto, oggi di proprietà del Fai, e subito prima di quella di Recomone, si è accolti da questa suggestiva e rassicurante cala che ospita una delle poche spiagge della zona, da sempre meta di un turismo di nicchia.
Nerano è da anni famosa per i ristoranti sulla spiaggia che servono i famigerati spaghetti con gli zucchini, che io frequentatrice dei luoghi sin da bambina, ho cominciato a mangiare praticamente subito dopo lo svezzamento.
Non tutti sanno che la leggenda vuole che lo spaghetto con lo zucchino sia stata un’invenzione dei primi anni ‘50 del principe Pupetto di Sirignano, che con il suo motoscafo faceva spesso irruzione a Nerano dalla vicina Capri, nella cucina del ristorante “Maria Grazia”.
Si racconta che il principe, cuoco per diletto, abbia improvvisato questa pasta a base di zucchini fritti e formaggi vari, gettando nel panico gli addetti alla cucina del ristorante, alla richiesta del parmigiano, formaggio poco usato nella zona.
Questa di papà non ha la pretesa di essere la versione originale, ben custodita nelle cucine dei ristoranti di Nerano, ma ne è un’interpretazione di tutto rispetto.

Per la cronaca, il ristorante da “Maria Grazia” ha da un po’ di tempo dimenticato gli antichi fasti, servendo uno spaghetto con lo zucchino non più all’altezza del principe di Sirignano.

P.S.: Parlando con la mia amica Giovanna ci siamo rese conto che avremmo pubblicato la stessa ricetta lo stesso giorno. Ormai ci leggiamo nel pensiero...


SPAGHETTI AGLI ZUCCHINI ALLA NERANO
Per 4 persone
400 g di spaghetti
1 kg di zucchine
Olio per friggere
80 g parmigiano grattugiato
50 g provolone di sorrento (detto bebè)
20 g provolone del monaco
Basilico
Pepe
20 g di burro

Friggere gli zucchini a rondelle e metterli in un capace tegame con il burro, metà dei formaggi grattugiati e il basilico spezzettato con le mani.
Lessare al dente gli spaghetti in abbondante acqua salata e tenere da parte qualche mestolo di acqua della cottura.
Versare la pasta appena scolata nel contenitore con le zucchine e i formaggi e mescolare velocemente e abbondantemente aiutandovi con un po’ di acqua della cottura (bella calda mi raccomando).
Continuate velocemente ad aggiungere i formaggi grattugiati senza mai smettere di mescolare.
Solo se necessario mettere il tegame sul fuoco.
Vedrete che si creerà una bella e gustosa cremina.
Una macinata di pepe e ancora qualche foglia di basilico e il gioco è fatto

P.S.
L’aggiunta del provolone del monaco è un vezzo di mio padre, non penso sia presente nella ricetta originale.

P.S. 2
Essendo gli zucchini i protagonisti di questo piatto la riuscita del piatto dipenderà molto dalla loro qualità



ENGLISH VERSION

I’ll keep on being spoiled and resting on my laurels, even if they are not mine.
After mum Tzatziki’s marinated cod, here’s Dad Tzatziki’s spaghetti with zucchini(The Nerano’s way).
Dad tzatziki’s first recipe dates back to a story which is set in a bay- in Salerno’s bay-, between Sorrento’s peninsula and Amalfi’s coast.: Nerano.
If you are driving from the seaside , once you turn ‘ la punta della campanella’ ( a headland separating Naples’ Gulf from Salerno’s), such a wide, reassuring creek welcomes you with one of the few beaches selective tourists are particularly fond of.
Nerano is just past Jeranto’s bay natural area, - now belonging to FAI (Italian Environment Fund)- and just before Recomone’s.
Nerano has always been famous because of its restaurants on the beach dishing up the famous ‘spaghetti con zucchini”which I started to fully enjoy just after my weaning!
According to the legend, spaghetti with zucchini was invented by Prince Pupetto di Siringano in the early 50s.He used to burst on the scene to Nerano from nearby Capri by his rush boat and sneak into ‘Maria Grazia’ restaurant kitchen.
The Prince was an amateur cook and seemed to have improvised this fried zucchini and cheese based dish. The kitchen staff was in a panic when the Prince asked for Parmesan which was very little used in that area.
My dad’s recipe does not buck to be the original version, being secretely kept in Nerano’s restaurants, but it’s a noteworthy interpretation.
Just to let you know: ‘Maria Grazia’ restaurant seems to have forgotten the ancient splendour: nowadays their spaghetti with zucchini is not up to Prince of Sirignano any longer.

SPAGHETTI WITH ZUCCHINI (NERANO’S WAY)

4 Servings

400 gr spaghetti
1 kg zucchini
Frying oil
80 gr grated Parmesan
50 gr Provolone cheese ( a kind of cheese with a slightly smoked flavour sweet or sharp)
20 gr Del Monaco Provolone cheese( another kind of provolone cheese slightly seasoned )
Basil
Pepper
20 gr butter unsalted


Deep-fry the rounded-sliced zucchini and put them in a large pan with butter and half of the three kinds of grated cheese and basil - you should break the basil leaves into pieces with your hands-

Simmer spaghetti (al dente) in salted abundant boiling water and set aside a couple of ladles of the water.
Pour the freshly drained spaghetti in a bowl along with zucchini and the cheese and quickly mix adding some of the boiling water which was set aside.

Keep on sprinkling the grated cheese and do not stop mixing.

A nice, tasty cream will turn up.

Add some freshly ground pepper along with some more basil leaves and ….that’s it!!!

PS

Del Monaco provolone cheese is my Dad’s quirk but I don’t think it’s in the original recipe.

PS2

Zucchini are the main ingredient of this recipe, therefore the good outcome does strictly depend on their quality.

38 commenti:

Gambetto ha detto...

Nerano è stata la spiaggia di molte vacanze della mia famiglia quando eravamo piccoli. La immagino sempre come la ricordo e sono un bel pò di anni che non ci vado. Questi spaghetti sono un ottimo incipit per pescare lo spunto per tornarci presto.
PS
Certamente li preparerò con il provolone del Monaco...è un jolly da non escludere suppongo pur non avendoli mai mangiati così
Complimenti a Tzaziki's Dad ;P

Giovanna ha detto...

Ma quanto siamo sceme? O pigre? Una volta che ce ne siamo accorte potevamo pure cambiare. :-)))

robertopotito ha detto...

Fra le migliori ricette in assoluto che siano mai state postate in questo blog.

artetecaskitchen ha detto...

DEL MONACO PROVOLONE CHEESE è fantastico ... :o)

Lydia ha detto...

@ Gambetto, sono certa che tzatziki's dad leggerà i tuoi complimenti

@ Giovà, con la voglia di cucinare che ho in questo periodo è grasso che cola se riesco a fotografare qualcosa cucinato da altri...

@ Roby, esageratoooo!!!

@ arteteca, il mio traduttore è un genio, si sa...

Patrizia (melagranata) ha detto...

Mannaggia, quante cose buone mi perdo, non mangiando formaggi! Questa pasta è di una bellezza assoluta!
Buona giornata!!

CorradoT ha detto...

Questa mi mancava, tutti i giorni imparo qualcosa. Zucchine lunghe o di quelle tonde? Certo che molto dipende anche dalla qualita' dei formaggi...
Certo che hai una bella famiglia... saluti anche a papa', complimenti!

Lydia ha detto...

@ Patrizia, accidenti non mangi formaggi??
<Vedo che riesci comunque a fare prelibatezze senza farne uso

@ Corrado, zucchine lunghe tagliate a rondelle.
Sto cercando di convincere anche il vratello a cucinare qualcosa, ma fa orecchie da mercante lui

giulia pignatelli ha detto...

come già detto alla tua collega Giovanna, mi sa che questi li faccio proprio oggi! Ma devo ancora decidere con quale delle due ricette ;)))

JAJO ha detto...

Lo dicevo io che "papàtzatziki" è un grande (e continuo a voler un blog tutto per lui !!!)
Il Provolone del Monaco da una marcia in più ad un piatto che già amo: lo proverò :-D
Un bacione !!

Ornella ha detto...

Bella bella questa ricetta!!!!! Se mi posso permettere, visto che in famiglia apprezzate "il genere", provate questa:
http://ammodomio.blogspot.com/2010/06/linguine-con-chips-di-zucchine-alla.html

Non vanta un origine tanto nobile, ma l'ho inventata io:umile "reginetta dei fornelli"! :DDDDDD
Scherzo, of course...
Baci,
Ornella

Babs ha detto...

una forchettata ti prego!!!!
una sola :-)
mannaggia lydia, mi hai fatto venire l'acquolina a quest'ora!
ciao bella

Babs ha detto...

una forchettata ti prego!!!!
una sola :-)
mannaggia lydia, mi hai fatto venire l'acquolina a quest'ora!
ciao bella

Saretta ha detto...

Tutto si spiega...con genitori come questi....

Nanninanni ha detto...

E dopo mammatzatziki, non posso non prodigarmi in complimenti anche con papàtzatziki, sua dolce metà.
E con questo per me si chiude il cerchio ed è chiaro da dove originino la tua passione ed abilità in cucina.
Continua a farti coccolare così!
Buona settimana

Lydia ha detto...

@ Giulia, fammi sapere come è andata.
Un abbraccio

@ Jajo, poi lo fai tu il tutor a papàtzatziki che è ancora più una capra della figlia da un punto di vista informatico...
Bacioni a te

@ Ornella, vado a vedere la ricetta della reginetta dei fornelli

@ Babs, con quel bel frullato stamattina me l'hai fatta venire tu l'acquolina...

@ Saretta, le colpe dei padri ricadono sempre sui figli...

@ Nanni, le coccole stanno per finire, la vita comoda sta volgendo al termine

dede ha detto...

provolone del monaco???

Ciboulette ha detto...

uhm uhm, immagino che cosi' le zucchine siano sufficientemente "travestite e agghindate" :)))

Ho zucchine in abbondanza, se sopravvivono fino alla prossima volta che cucino la pasta...(be', domani e' storia a se' :)
Baci lydiuzz, ti aspettooooo

elenuccia ha detto...

ecco un'altra ricetta a me sconosciuta...ma quante cose fantastiche non ho mai assaggiato?!??? questa pasta sembra deliziosa, con quella crema a mantecare il tutto. Da provare

Lydia ha detto...

@ Dede, il provolone del monaco è un formaggio d.o.p. campano originario della monti lattari prodotto in quantità limitata
http://www.provolone-del-monaco.it/

@ Cibou, zucchine vestite a festa, altrimenti, come a te, non piacciono.
A domani!!!!

@ Elenuccia, non si finisce mai di assaggiare...

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

...la pasta e' fantastica..ma il mediterraneo...sigh sigh che voglia di mare, ma non qualsiasi, del mediterraneo..come dice Serrat, naci en el mediterraneo..

Gaia ha detto...

sono molto emozionata,
dopo le simpatiche escursioni di papatzatziki, qualche mese fa, a leggere una 'sua' ricetta.
un abbraccione!

c'e' mica posto anche per me, la prossima volta che andate in quella splendida caletta?

Anna Righeblu ha detto...

Che meraviglia di sapori e che colori!
Complimenti a papàtzatziki!!!
... e grazie per avermi ricordato posti magnifici come Punta Campanella e la baia di Jeranto, visti alcuni anni fa e non dimenticati...
Avevo fatto anche un post:
http://righeblu.blogspot.com/2008/10/la-baia-di-ieranto.html

e speravo di riuscire a tornarci, anche per provare il ristorante "Maria Grazia"... me ne aveva parlato, recentemente, una collega.

CorradoT ha detto...

Popone
Popone
Popone

(entertainment offerto dalla CorradoT Corp.)

:D

Mafaldina ha detto...

Ho appena letto il post di Giovanna e così sono venuta immediatamente a vedere la tua versione della ricetta. Tu e Giovanna fate sempre venire un grande appetito :)
Complimenti anche per la foto!

Patricia ha detto...

Quanto sono cremosamente legati questi deliziosi e profumati spaghetti. La foto parla!!!
Buona settimana:)
Patricia

Lydia ha detto...

@ glufri, il mediterraneo ti aspetta!!!

@ gaia, se capiti da queste parti lo spaghetto te lo faccio preparare direttamente da papà

@ Anna, me lo ero perso il tuo post.
Se dovessi tornare in zona fammi un fischio

@ Corrado, ringrazia da parte mia la CorradoT Corp

@ Mafaldina, grazie per i complimenti

@ Patricia, grazie cara, buona settimana a te

JAJO ha detto...

Non barare: oramai sei TU in grado di fargli da tutor :-D

Alex ha detto...

Certo che la zucchina fritta è tutta un'altra cosa :-) E la zucchina tenera italiana pure - altro che quelle cocozzone acquose di serra che si trovano qui.
Complimenti a tutta la tzatziki-family! E ora vado a vedere la versione di Giovanna.

Diletta ha detto...

Sono invidiosissima!!!!
Posso venire anche io (e P.) a vivere di rendita next year?????

Un sorriso e quello spaghetto lo mangerei anche ora....per colazione!

Bravo papà tzatziki!!

D.

Lydia ha detto...

@ Jajo, mica ne sono certa...

@ Alex, lasciateci almeno quelle!!!
Bacioni accaldati

@ Dile, siete i padroni tu e P.

la belle auberge ha detto...

Lydia, ciao! Fantastica foto e sublime ricetta. Sai che c'è un caseificio, qui dalle mie parti, che ogni tanto tiene il provolone del monaco? Devo dire che se la tira non poco con questa storia del provolone; non vuole dire quando aprirà la prossima forma e quest'inverno mi ha fatto andare avanti e indietro almeno tre volte senza avere la fortuna di trovarlo.Pare sia una rarità. A settembre torno alla carica e se lo becco ti avviso tempestivamente.
Complimenti a papà e mamma Tzatziki!

Lydia ha detto...

@ Eugenia, poi mi dici il nome del caseificio? Deve essere ben rifornito, il monaco anche giù non è facile trovarlo

miciapallina ha detto...

Quella cosa lassù è fantafavolosaassai!
Naturalmente parlo SOLO della foto... la ricetta non posso e non devo vederla!
Io e GG siamo "misteriosamente" esplosi negli ultimi 45 giorni e non ci entrano più i vestiti (poco male) ne le TUTE (orrore!!!)...
Mi sa che mi metto a dieta strettissima, poi mi fiondo a casa tua!
Lydia avvisata mezza salvata!

nasinasicicciottelli

Lucia ha detto...

Un blog originale e assolutamente godibile: complimenti a tutto lo staff (non ho capito quanti siete)! :-)

Lydia ha detto...

@ Miciapallina, comincio a prepararmi allora ;-))

@ Lucia, grazie, siamo in 2, questa è una ricetta di mio padre che non fa parte dello staff

la belle auberge ha detto...

Ti mando l'indirizzo del caseificio per mail. Il titolare è di Agerola; oltre ai formaggi (di produzione propria) vende anche pasta Setaro e Felicetti, sali vari e altre golosità.
a prsto
eu

susane ha detto...

Sono davvero orgoglioso di trovare, il tuo blog è davvero grande! Mi piace la sua interfaccia, e troppo mi è piaciuto il contenuto troppo. Soprattutto così continuare!

voyance gratuite mail