arance caramellate per Virginia ed un grazie a Linnea

venerdì 17 aprile 2009

Pubblicato da Lydia


Visto che come una polla mi sono lasciata scadere il concorso delle ciofeche di Alex, partecipo subito a sottovetro di Virginia, così non ci penso più e non rischio di dimenticarmene.

Questa ricetta è di Palmira.
Mi chiederete chi è Palmira, nessuna famosa foodblogger, nessuna autrice di sacri testi di cucina.
Palmira è la futura suocera di mio fratello, appassionata di cucina ed ora anche grande fan del lievito madre.
Mi regalò queste arance qualche anno fa ed io le chiesi la ricetta. Le trovo buone, per nulla stucchevoli, facili da preparare, belle a vedersi, da utilizzare come accompagnamento ad un gelato o a un semifreddo, su una crostata di crema, o anche su un plumcake.
Sia chiaro che, se per avventura, dovessi vincere anche un solo vasetto delle tamerici, lo dividerei con lei.

Colgo l'occasione per ricordarvi che il nostro concorso è in scadenza, avete di tempo fino al 20 aprile

ARANCE CARAMELLATE DI PALMIRA

-4 arance non trattate
-1/2 litro acqua
-500 gr zucchero


Tagliare le arance in fette sottili e lasciarle immerse nell'acqua per 24 ore.
Trasferirle in una pentola e far bollire per circa 20 minuti, usando la stessa acqua.
Aggiungere lo zucchero e far bollire per altri 40 minuti.
Invasare (io i barattoli li tengo una mezz'ora nel forno a 100 gradi dopo averli lavati in lavastoviglie) e capovolgere fino al raffreddamento





Dopo aver parlato di queste futilità, vorrei segnalarvi il blog di una mia amica: Linnea.
Linnea ha trascorso la sua Pasqua in Abruzzo.
Non voglio commentare i suoi posts, leggeteli, si commentano da soli.
Grazie Linnea!!!!

25 commenti:

Ciboulette ha detto...

Non conoscevo il blog di linnea, grazie.....

Per la ricetta..e ora che faccio?? Torno a comprare le arance, ovvio!!! Mi sono innamorata di queste arance :)
Ho appena smaltito un po' di mandarini tagionati.....grazie a voi!!! Baci!!!

Mirtilla ha detto...

sono meravigliose!!!
eppoi che dire,con una fava hai rpeso due piccioni,o meglio,due raccolte ;)

Isabel ha detto...

E allora complimenti a Palmira!!!
Sono deliziose... ricettina copiata!
Buona giornata,Isabel

Virginia ha detto...

No, non hai capito: qualora la ricetta dovesse vincere, non è che i vasetti arrivano a te. Vanno direttamente da Palmira!

lenny ha detto...

Qualche settimana fa ho realizzato un dessert con ricotta e arance caramellate acquistate.
Nella ricetta originale, tratta da Cucina Moderna Oro, erano indicate le modalità per preparare le arance caramellate: fette d'arancia ricoperte da uno sciroppo e lasciate marinare per almeno 30 minuti.
L'idea non mi ha convinto molto e parlandone con ciboulette, le consigliavo una preliminare cottura delle arance: la tua ricetta è sicuramente da preferire, difatti le tue arance hanno un aspetto divino.

Anonimo ha detto...

Lydia, grazie delle tue parole e del link... spero che raccontando un po' di quel che ho visto in Abruzzo le persone non dimentichino quello che stanno passando gli abruzzesi, una volta che l'emergenza avrà meno esposizione mediatica.
un abbraccio, spero di vederti presto.
Linnea

Juls ha detto...

Straordinarie! brava a Palmira per la ricetta e a te Lydia per averla condivisa! sono così allegre!
baci
Juls

robertopotito ha detto...

male arance vanno messe nei barattoli e poi passati in forno a 100 gradi per mezz'ora giusto? ho capito bene?

Lydia ha detto...

@ Cibou, mi credi se ti dico che non voglio più vedere agrumi per i prossimi mesi????
Un bacio

@ Mirtilla, per fortuna che il nostro concorso sta per terminare, così non tormenterò più nessuno!!!

@ Isabel, infatti, i complimenti vanno tutti a Palmira, io sono una mera esecutrice

@ Virgi, ma manco un assaggino andrebbe a me???

@ Lenny, certo senza nessuna cottura delle arance, non convince molto neanche me.
Se dovessi provarle, fammi sapere

@ Linnea, vediamoci presto.
Un bacio

@ Juls, i barattoli sembrano quasi delle candele. Sono molto carine anche da regalare.
Baci a te

@ Roberto, no, le arance, come le marmellate, le metto nei barattoli appena tirati fuori dal forno, poi avvito i coperchi (sempre tenuti in forno) e capovolgo fino a raffreddamento.
Sper di essere stata un pò più chiara

JAJO ha detto...

Certo ne avresti avute di ciofeche da presentare (soprattutto quelle due ciofecone delle tue amiche che non si fanno quasi più sentire... :-PPPPPPP)
bella la ricetta e ....grande Linnea !

Anonimo ha detto...

sehr klar, danke.Nur eine Frage:habt Ihr auche Rezepte fuer Brot? Danke
Jutta aus Deutschland

Anonimo ha detto...

Entschuldigung fuer meine Sprache, aber Ich bin nicht echte Deutsche.
Jutta

robertopotito ha detto...

gerne!!! Hier ist ein link fuer ein typisches Italienisches Brot:
http://tzatzikiacolazione.blogspot.com/2009/03/come-fare-una-pagnotta-di-pane-passo.html
Wir haben viele Rezepten fuer Brot, du kannst sie finden wenn du pane liesst

Alex ha detto...

Lydia...malattia da cucchiaini?...tutti diversi li ho contati oggi....sono48...e non è ancora finita!!!La ricetta mi interessa davvero sia per le arance che per gli ultimi mandarini che mi sono rimasti!!!
Roberto...vedo che con il tedesco vai alla grande!!!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Sono certa che, anche se non hai partecipato al concorso ciofeche, Giovanna qualcosina te la farà provare .... almeno una fava tonka la pretenderei :-))))
Deliziose queste arance! A cosa le abbini una volta pronte? O si gustano semplicemente così? Le vedrei bene con un buon gelato.

Grazie per la segnalazione del blog di Linnea che ho subito letto. Anche le sue foto sono impressionanti.
Un abbraccio
Alex

Lydia ha detto...

@ Jajo, io di ciofeche ne faccio poche, essendo un totem, come tu ben sai...
Se non ci fossimo io e Roby e portare avanti la baracca qui!!!!

@ Hallo Jutta, willkommen in unserem blog!!!

@ Alex, i cucchiaini, che poi sono coltellini da burro e forchettine, sono dei miei.
Tu 48???!!! Una vera e propria collezione

@ Alex cuoche dell'altro mondo, lieta di averti fatto scoprire il blog di Linnea.
Le fave tonca le spartiremo da brave sorelle io e Giovanna, anche se lei ancora non lo sa!!!
Le arance si abbinano benissimo a gelati, semifreddi, ma anche a plumcake e torte secche. Oppure su un guscio di frolla cotta in bianco, una crema e poi le arance sopra.
Un abbraccio a te

pagnottella ha detto...

Che delizia!
bellissime anche le foto fresche colorate...
vado a visitare il blog di linnea...
un bacio e buon fine settimana!

Mammazan ha detto...

Bellissima questa ricetta, complimenti!!
Anche io scaldo i barattoli in forno a 80°/100°. si fa in fretta ad imbarattolare e si è sicuri del risultato!!

Lydia ha detto...

@ Ciao Pagnottella, i complimenti per le foto mi fanno sempre molto piacere, perchè io sono davvero negata!!!!

@ Mammazan, grazie mille, anzi, girerò i tuoi complimenti a Palmira.
Con i barattoli nel forno si fa davvero molto in fretta ad invasare.
Bisogna solo armarsi di un bel guantone da forno per evitare le ustioni

anna righeblu ha detto...

Ciao Lydia, bellissima idea! A me piace la marmellata di arance e anche quella di arance amar... adesso copiola ricetta e cercherò di provare anche queste!!!

Jas ha detto...

ciao, sta tornando la stagione delle arance e voglio provare la tua ricetta.
Avrei solo una domanda: riutilizzando l'acqua di ammollo delle arance non si rischia che diventino troppo amare?
grazie mille
Jas

Lydia ha detto...

Cia Jas, ti rispondo solo ora, sono stata fuori.
Io non l'ho cambiata, seguendo la ricetta pedissequamente, e non sono venute amare, se hai dubbi cambiala pure, non penso cambi molto

Jas ha detto...

grazie Lydia, proverò e ti farò sapere

betta ha detto...

Finalmente ho trovato la ricetta! grazie Palmira. Ho alcuni dubbi: 1- in quanta acqua vanno immerse le fette delle arance? 2- nella foto del barattolo si vedono le fette di arance immerse in un liquido denso, è quello che rimane dell'acqua dopo averle fatte bollire 4o minuti?3- la stessa ricetta si potrà fare anche con i limoni?Complimenti e grazie tante betta

voyance gratuitement ha detto...

Grazie per tutto il lavoro svolto e per tutto il piacere trovo