la CIBOULY' corporation presenta (english version included)

lunedì 26 luglio 2010

Pubblicato da Lydia


Signori e signore, a grande richiesta, per la gioia di grandi e piccini la CIBOULY’CORPORATION ha il grande piacere di presentare “ Fusilli col ferretto, questi sconosciuti” .

Dopo il grande successo di “Orecchiette ma senza dito” e “Minuicchi solo per San Giovanni”, ecco a voi la terza puntata della saga “Pastaie ad ogni costo”, l’avventura delle nostre eroine pugliocampane che in un torrido pomeriggio di fine luglio decidono di sfidare l’afa spossante e munite di ferro apposito e di ombrello smontato, si dedicano con cura e accanimento alla produzione dei fusilli con il ferretto.
L’avventura potrebbe risultare davvero molto difficile da portare a termine.
Nessuna zia o nessuna mamma da cui imparare stavolta, solo i ricordi di una treenne con un po’ di sangue cilentano e l’osservazione distratta di una suocera sicignanese.
Senza scoraggiarsi e senza perdersi d’animo le nostre eroine portano a termine felicemente la loro terza missione.

Stupidaggini a parte Ciboulette ed io ci siamo riviste per una nuova pasta session dedicata alla produzione del fusillo cilentano.
Io ricordo da bambina di averlo visto fare tante volte nel paese d’origine di mio nonno in Cilento/Vallo di Diano, Cibou ha una suocera che ogni domenica li prepara.
Ci abbiamo provato e come al solito ci siamo divertite.


Per la pasta
500 g di semola di grano duro
2 uova piccole
1 pizzico di sale
Acqua q.b. (circa 200 ml)

Stendere la pasta ad uno spessore di 3 mm, tagliare con il coltello dei rettangolini circa 3,5 x 1 cm e con l’apposito ferretto (io ho staccato un pezzo di un ombrello rotto) cominciare ad arrotolare dal lato lungo inferiore del rettangolo, poi arrotolare il ferro sulla pasta lentamente facendo una lieve pressione e allungare il fusillo.
Una volta formato si sfila lentamente.




ENGLISH VERSION

Ladies and gentlemen by popular demand, and for the joy of everyone : CIBOULY' CORPORATION is pleased to introduce to you all ‘FUSILLI CON IL FERRETTO’ (kind of fresh home made pasta shaped with an umbrella needle).

We were successful with ‘fingerless Orecchiette and Minuichi for Saint John only’ and now…here’s the third episode of ‘The pasta makers’ saga’.
It’s about the picaresque deeds of our heroines from Puglia and Campania.
They decided to cope up with a sultry weather afternoon during the end of July. They took out a needle from an umbrella and turned to work hard on fusilli.

Such an enterprise would be tough to accomplish.

This time we have no next of kins to learn from or to be trained by. There are only memories from a girl in her 30s with a little of Cilento roots and the absent minded observation by a sicignanense mother in law.

No need to lose heart , our heroines successfully push through their third ‘mission’.

Apart from kidding, Ciboulette and myself we met for a ‘new pasta session’dedicated to the ‘ Fusillo cilentano ‘ production.

When I was a child, I would quite often watch the preparation of fusilli in my grandfather’s home village ( Cilento/Vallo di Diano) and Ciboulette ‘s mother in law makes ‘fusilli con il ferretto’ on Sundays.


We had a go and we enjoyed (as usual!!)


PASTA

500 G. durum wheat semolina
2 small eggs
1 pinch of salt
Water

Knead the semolina with the eggs, a pinch of salt and pour into so much water in order to have an elastic, but firm dough.
Roll out the dough into 3 mm thickness sheet and cut out some 3,5x1 cm rectangles .
Start to roll ( with the umbrella needle) the d longer downward side of the rectangle. Roll the needle on the pasta sheet very slowly by slightly pressing and lengthen the fusillo.

Once shaped, take out the fusillo by slowly twirling around the needle.

42 commenti:

Gambetto ha detto...

Ammirevole dedizione e recupero di gesti non lontanissimi nel tempo ma che la moderna cultura gastronomica ha già seppellito.
Sembra retorico eppur certe pratiche danno un senso di fresco difficilmente ottenibile con qualsivoglia sifone, cucina molecolare e vaccate interstellari!
Ehehehehehe
Complimenti davvero :)))

Alex ha detto...

Questa è una delle migliori coproduzioni mai viste! Mi piacerebbe un giorno partecipare ad una delle vostre pasta sessions, chissà se mai riusciremo. Anche se poi non firmerei la liberatoria per la pubblicazione delle foto con le mie dita cicciotte :-)))
Quale è il sugo migliore per questo tipo di pasta?

robertopotito ha detto...

questa volta quoto in tutto e per tutto Gambetto: dalla prima sillaba fino all'ultima inclusa la punteggiatura.

Dall'incontro di due angeli quali Lydia e Cibou non può generarsi altro che arte sublime.

Milena ha detto...

Siete le mie eroine preferite ......

annaferna ha detto...

che abnegazione in questa impresa!!!!
Coraggio da leoni aggiungerei!!!!
Grazie ragazze.. questa si che è cultura delle tradizioni!!!!

FrancescaV ha detto...

This corporation is very experienced! Ciao ragazze, che belle queste giornate insieme e che risultati.

Lydia ha detto...

@ Gambetto, vebbè, però qualche vaccata interstellar consentimela ogni tanto.
Ancor non ho usato ilsifone ricevuto in dono per il compleanno...

@ Alex, neanche Cibou hafirmato la liberatoria...
Il classico sono i fusilli con il ragù, noi li abbiamo cucinati con vongole e fagioli

@ Roby, ma questo è un evento!!!

@ Milena, onorate

@ annaferna,grazie ma il craggio è tutto di cibou che cerca di erudire una capra come me

@ francesca, oprattutto che divertimento

giulia pignatelli ha detto...

Anch'io non posso far altro che sottoscrivere quanto detto da gambetto e ti comunico anche che ho provato la pasta con zucchine dell'altro post... buonaaaaa!

Virginia ha detto...

Spero e mi auguro che tu me ne abbia portato su un sacchetto...

Gambetto ha detto...

Eheheheehe....senza volere colpita&affondata!! :PPPP
PS
Quando pubblichi qualcosa con il sifone...se mi assento ti dispiace?! :P ahahhahaha :PPPPPP

CorradoT ha detto...

Come condimenti io farei...
1 - in estate: dadini di melanzane fritti e poi nel piatto tanto origano fresco
2 - in inverno: ragu' di maiale

Gunther ha detto...

che pazze scatenate...con molta simpatia e affetto, vi siete messe a fare anche la pasta con il ferro. Il miglior modo per preservare tradizioni è quello di documentarle e diffondere la cultura per questo un dieci e lode non basta, un dieci con lodissima più.

Edda ha detto...

Non solo siete brave e coraggiose, ma solo a vedere i gesti mi emoziono. Insieme avete dato ancora più senso alla pasta :-) La corporation è molto esclusivoa? ;-)
Un abbraccione

Tery ha detto...

Ahahahah la Cibouly corporation! Troppo simpatico! :))
Siete state bravissime, avete fatto proprio un bel lavoro!

Ciboulette ha detto...

mi sa che sfruttero' biecamente le english version dei vostri post per integrare i compiti di inglese estivi :))

Yes, we enjoyed very much, grazie a Lydia che riesce a coinvolgere una ciboulette sfaticata (blogghescamente parlando) come non mai in questo periodo....dobbiamo inventarci subito qualcosa per la prossima session! :)

Marta ha detto...

e ma che brave!

elenuccia ha detto...

Il sacrificio dell'ombrello non è stato vano...anzi meglio di così proprio non poteva essere riutilizzato!!
Oserei dire che le foto dei passaggi con cui avete ricreato e fatto rivivere secoli di tradizioni sono quasi emozionanti.

Diletta ha detto...

Ammazza che lavoro di squadra!!!!
Ma uffa, non potevate aspettarmi????
E la prossima impresa deve essere un post su come si prepara il ferretto!!

Bravissime CIBOU&LY!

Un sorriso mattiniero,
D.

Diletta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Diletta ha detto...

Sarò pur mattiniere ma anche un po' rincoglionita...ho pubblicato due volte il mio commento e stavo andando per la terza....

Un sorriso portate pazienza!!,
D.

Nanninanni ha detto...

Che meraviglia le session di pasta fatta in casa!
Si dice "non c'è due senza tre ed il quarto vien da sé"... perciò ora vi tocca fare un altra session con un altro formato ;-D
Buona settimana!

MarinaV ha detto...

Che rosicamento che state così lontaneeeeeee!
Belle, brave, e soprattutto ottimo il bilinguismo dei post, in questo paese di barbari batavi ho tanto lavoro di educazione alimentare da fare ;) e un po' d'aiuto non guasta mai!
Un abbraccio fresco fresco
Marina

Mafaldina ha detto...

Ferretto perso, ferretto ritrovato... alla fine ce l'avete fatta (e pure con questo caldo), brave pastaie!

A quando un bel condimento?

Oxana ha detto...

Ho visto la vostra fotosessia sul Flickr e aspettavo il post;)) Ma siete brave, però!Complimenti!
Un bacione

JAJO ha detto...

Avevo letto su FB la disavventura del ferretto :-)
Ma se uno non ha ombrelli rotti.... non mangia ? :-(
Bravissime, ancora una volta !!!

Valeria ha detto...

creare insieme.. che meraviglia !!

Lydia ha detto...

@ Giulia, sarà felice mio padre...

@ Virginia, neanche l'ombrello rotto ho portato

@ Gambetto, se non dici "stupendo, bellissimo, ottimo" mi offendo, sappilo ;-))

@ Corrado, ne sai una più del diavolo!!!

@ Gunther, dieci e lodissima mai nessuno me lo aveva dato, lo scrivo subito nel curriculum

@ Edda, la corporation è aperta solo alle persone simpatiche, dolci e carine, come te ;-))

@ Tery, grazie

@ Cibou, abbiamo tutta l'estate per pensarci!!!!
Sfrutta pure la english version come meglio ci

@ Marta, grazie mille

@ Elenuccia, l'ombrello riposa in pace felice del suo sacrificio ;-)

@ Dile, il post su come preparare il ferretto sarebbe una comica ;-))
Ti aspettiamo per la prossima session

@ Nanni, ci stiamo pensando, ma se ne riparlerà dopo l'estate

@ Marina, felie che le traduzioni di Roby possno essetri utili per i barbari batlavi

@ Mafaldina, le cucine stanno quasi per chiudere qui, per altri condimenti se ne parla a settembre!!

@ Oxana, grazie e un bacione a te

@ Jajo, se non hai ombrelli rotti, rompi quelli sani, è elementare, no???

@ Valeria, è sempre molto divertente cucinare insieme

artetecaskitchen ha detto...

Lydia, ancora niente vacanze. Ma - di grazia - con cosa avete condito cotanto ben di dio?

Aiuolik ha detto...

Vengo ora dal blog di Ciboulette e volevo fare i complimenti anche a te, siete state bravissime!

Lydia ha detto...

@ Fabbbrì, fino al 6 a Milano sto...
A te buone vacanze
Conditi con vongole e fagioli

@ Aioulik, grazie mille, i complimenti vanno soprattutto a Cibou, è lei la maga

artetecaskitchen ha detto...

Voglio sperare che si trattasse di vongole veraci napoletane (al limite ti posso concedere quelle di Caprolace) e fagioli di Lamon ;o)

Lydia ha detto...

Fagioli di Controne vorrai dire ;-))

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Lydia..non ci credeai ma qui c'e' un ristorante con la signora che fa i fusilli con il ferretto davanti alla porta del locale !! Ho scritto tutto in un commentone da Cibou...Un abbraccio

ilaria per l'aria ha detto...

Lidia bella questa unione pugliocampana...
Questi fusilli al ferretto mi ricordano tanto i "maccarun a ferret" che si fanno in calabria...

Gambetto ha detto...

Ah dimenticavo...bellissima la pasta...stupenda l'idea, ottimo lo spunto! :PPPPPPPP
Ahahahahahahahahahaahahhahahaha :)))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

Gambetto ha detto...

Ah dimenticavo...bellissima la pasta...stupenda l'idea, ottimo lo spunto! :PPPPPPPP
Ahahahahahahahahahaahahhahahaha :)))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))))

Katia ha detto...

Che stoiche queste pastaie ad ogni costo! Non vi ferma nessuno... :)
Questi fusilli sono uno spettacolo, li immagino la' li stesi su un piatto e avvolti da un super condimento... buonissimi! Ciao

Anna ha detto...

Visto che sei diventata la maghetta della pasta adesso dovrai organizzare una pasta- session milanese...ci conto!!!
bacioni

Lydia ha detto...

@ Glu-fri, poi voglio vedere le foto!!!

@ Ilaria, le cucine calabro-puglio-campane hanno molte cose in comune

@ gambetto, ppppprrrrrr ;-)

@ Katia, per ora ci hanno fermato le ferie.
Al rietro dalle vacanze riprenderemo la nostra folle attività

@ Anna, aggiudicato!!!!

Gambetto ha detto...

Hehehehehehehe :)))))

franci ha detto...

A Natale ho preso chili e mi sono messa a dieta ieri, ma.....la volontà vacilla per forza se vedo una squisitezza del genere :-)

susane ha detto...

Grazie a te, ho imparato molte cose interessanti. Spero di imparare ancora. Mi congratulo con voi per questa meravigliosa condivisione. Keep it!

voyance gratuite par telephone