potevate anche dirmelo prima

lunedì 17 gennaio 2011

Pubblicato da Lydia


Tutta colpa di Virginia che avrebbe anche potuto avvertirmi prima che la sbrisolona mantovana si prepara in un baleno, è buona da morire, riscuote grandi consensi ed è divertente da mangiare.
Si, avete letto bene, è divertente da mangiare, c'è una grande soddisfazione a spezzarla con le mani, sembra anche di mangiarne di meno e ci si sente un po' meno in colpa, il che non guasta.
D'ora in poi quando mi capiterà di avere il tempo contato e di dover preparare un dolce, la sbrisolona sarà la mia arma segreta.
La ricetta è copiata pari pari dalla spilucchina, io ho solo diminuito lo zucchero di una ventina di grammi e dimezzato le dosi per uno stampo da 24 cm di diametro.

Sbrisolona mantovana

200g farina di mais fioretto
200g farina 00
200g zucchero
200g mandorle con la buccia
110g strutto
90g burro (tirato fuori dal frigo qualche minuto prima)
2 tuorli
un pizzico di sale (alla vaniglia)
una grattugiatina di buccia di limone

Tritare grossolanamente 150g di mandorle (quando frullo la frutta secca lo faccio sempre con un po' di zucchero così che eventualmente quest'ultimo ne assorba gli oli rilasciati) e unirle allo zucchero, al pizzico di sale e alle due farine creando un composto omogeneamente miscelato.
Aggiungere i due tuorli, la buccia di limone, il burro e lo strutto e lavorare l'impasto fino ad ottenere una consistenza granulosa.
Imburrare una grossa teglia (io ne ho usata una tonda da pizza) e distribuirvi sopra l'impasto, mantenendone i "grumi" (non appiattite la superficie) e ottenendo così uno spessore di circa 2cm.
Distribuirvi sopra i 50g di mandorle rimanenti, incastrandole nella pasta e infornate a 180 gradi per 40-45 minuti.
Coprite la superficie con dell'alluminio dopo una ventina di minuti onde evitare che le mandorle superficiali si brucino.

34 commenti:

Gambetto ha detto...

Avevo già segnato la ricetta quando era stata pubblicata da Virginia perchè mi aveva colpito parecchio sia il post, sia il dolce appunto. Ecco un ulteriore reminder di lusso per cercare quantomeno di provare il profumatissimo dessert.
Non c'è che dire un bel modo di iniziare la settimana con un sorriso sbrisolone! :))))
PS
Diletta mi perdoni se ti ho rubato ancora una volta il tuo personalissimo modo di firmare?! :PP ehehehehe

giulia pignatelli ha detto...

mi ha sempre attirata ma non l'ho mai fatta!!! Eh.. si che dev'essere buona!!! La farina di mais dà ai dolci un sapore ottimo! Buona giornata carissima!

Patrizia ha detto...

io ne vado matta sono capace di divorarmela tutta, nel periodo delle feste ne ho fatte 5 per regalare, appunto perché velocissime da fare e mi son divertita a dare un profumo differente, ho fatto quella postata da Alexandra (ombra del portico) al cioccolato é di una goduria, che non varia molto da questa di Virgi!!!!
Buon lunedi'

Lydia ha detto...

@ Gambetto, falla, è un ordine!!! ;-))

@ Giulia, rimarrai sorpresa dal rapporto tempo-bontà

@ Patriia, l'anno prossimo non perdo tempo con i panettoni e regalo sbrisolone

Luciana ha detto...

L'ho assaggiata solo una volta ed era molto buona, non so se la ricetta era questa ma rimane sempre e comunque una "Signora" torta...un abbraccio

lucy ha detto...

a me piace molto e in effetti è carino mangiarla con quelle briciolone che cadono e che uno si affretta a raccogliere perchè buonissime, ma mi dava l'idea di essere complicata a farsi; come te tentennavo a farla!

Your Noise ha detto...

Adoro la sbrisolona. E' il dolce che per me sa più di "casa", essendo io per metà mantovana.
Mi piace appunto il suo aspetto bricioloso, che la rende informale e poco impegnativa, sia da servire che da gustare.
Dopo il tuo post, in aggiunta a quello di Virginia, non posso che andare a comprare lo strutto e provarla!

Dora ha detto...

La sbrisolona, dico la verità, non mi ha mai attratto parecchio. Non so perchè, forse mi da un'idea di secchezza. Ma in ogni caso qua bisogna essere un pò più "mangiare e poi giudicare"!

Virginia ha detto...

Cittadinanza mantovana ad honorem. Non dico altro.

caris ha detto...

per me la cosa nuova è vedere lo strutto nella ricetta..e devo dire che mi fa piacere perchè sto praticamente "scopremndo" questo ingrediente solo ora e devo dire che nei dolci è buonissimo! Avevo un pò di pregiudizi..tutti smentiti!
E' vero che si serve calda e con la grappa?

Gaia ha detto...

ma la portava un'amica mantovana ai tempi del liceo..
non voglio pensare a quanti decenni fa...
ora ci provo io a farla, cosi' ringiovanisco !!
;-)

Francesca ha detto...

Sai che non 'ho mai mangiata? devo rimediare al più presto..ah, mi serviva per il mio blog la frase finale sulla testata giornalistica etc etc (Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, ....). Non sapendo dove trovarla l'ho "copiata" da te...posso? grazie mille!

Saretta ha detto...

IO posso trubarne un pezzetto(ne)ho già pornto un moscato da paura!!!!:D

Virginia ha detto...

Caris, se posso permettermi di risponderti, a Mantova la sbrisolona non si serve mai calda. L'abbinamento con la grappa (che taluni mettono addirittura nell'impasto) è tipico più del Veneto o del Trentino dove la sbrisolona cambia nome (ma di poco sostanza) diventando fregolotta.
A Mantova viene servita rigorosamente fredda, rotta con un pugno e semmai accompagnata da un buon vino dolce (ma non è un "obbligo").

Lydia ha detto...

@ Luciana, è uno di quei dolci semplici di cui potrei mangiarne a bizzeffe

@ Lucy, tranquilla, puoi smetterla pure di tentennare

@ yournoise, a questo punto non ti resta che farla

@ Dora, certo non è un dolce cremoso, è un grosso biscottone molto saporito. Per me che sono un amante di crostate et similia, è il massimo

@ Virginia, vado ad inserirlo subito nel mio curriculum ;-))

@ Caris, già che ci sei prova anche la semplice frolla con lo strutto

@ Gaia, saranno stati al massimo un paio d'anni fa... ;-))

@ Francesca, sei la padrona

@ Saretta, tutto tuo

Gloria ha detto...

Buona buona Lydia! Mi incuriosice l'uso dello strutto che non uso mai, se non per dei biscotti che faccio ogni anno a natale, ho letto anche che consigli di provare la frolla con lo strutto... Lo farò (sia la frolla che la sbrisolona!)! Buona settimana

Alice ha detto...

nemmeno io l'ho mai provata...dato che ne sei rimasta molto felice dovrò rimediare ;)

Vero ha detto...

Sai cosa mi preoccupa quell'idea di mangiarne poca...
:)
concordo con Virginia, in quanto pur non essendo di mantova, sia nelle ripetute visite in quella meravigliosa cittadina, che nei ristoranti mantovani qui a milano, l'ho sempre mangiata così, rotta e accompagnata da un moscato
baci e buona settimana
Vero

Dada ha detto...

divina questa sbrisolona!!!

Lydia ha detto...

@ Gloria, ti sembr5erà strano, ma lo strutto è come se conferisse leggerezza a certe cose.
Prova anche a friggere nello strutto e poi dimmi che ne pensi.

@ Alice, vedrai che sarà una bella sorpresa

@ Vero, chi ha detto che se ne mangia poca? ;-))

@ Dada, hai proprio ragione

EliFla ha detto...

Eh si la sbrisolona è proprio veloce da fare...e anche da mangiare!!!!Complimenti foto come sempre favolose!!!

Cleare ha detto...

L'ho sempre voluta fare e nn l'ho mai fatta..e ora nn posso + tirarmi indietro! Vi ho scritto una mail..c'è una domanda importante! baci

Erica ha detto...

eheh non sapevo tutte queste cose ma a me l'hai detto tu ^_^
è da molto che vorrei provare.. ma ho sempre rinunciato pensand che occorresse molto tempo ^_^

Elga ha detto...

Io ci son cresciuta a sbrisolona, capisco bene l'entusiasmo:D

Gio ha detto...

beh se è così veloce e semplice va benissimo anche x me che sono un po' negato x i dolci!
ottimo suggerimento! grazie! :)

Lydia ha detto...

@ Elifla, le mie foto favolose??
Ammetto di avere molti pregi, ma non considero il saper fotografare uno di questi.
Ti ringrazio cara ;-))

@ Cleare, ti ho scritto

@ Erica, vai tranquilla e fidati

@ Elga, pensavo che la sbrisolona per voi è un po' come la caprese per noi.
Un abbraccio

@ Gio, a prova di negati per i dolci, credimi

JAJO ha detto...

E vabbe', ma te dovemo di' tutto... manco le basi sai !!! :-)
Buonerrima, confermo !!!

caris ha detto...

Grazie Virginia! Buono a sapersi! ^_^
Lydia..ti ricordi che mi hai detto che hai un debole per la frolla? Pure io e qundo posso faccio espirimenti nuovi! Lo strutto l'ho provato nei cannoli di frolla al cacao e crema pasticcera al burro:
http://www.cookingplanner.it/?p=462
dopo aver sentito quella tua frase! E devo dire che l'esperimento con lo strutto mi è piaciuto tanto! Dovessi avere altri consigli fai pure...anche se ancora penso ai tuoi bignet cubici...

Cinzia ha detto...

mmmh, la Sbrisolona! Sai, mi fa pensare che è un po' come siamo noi padani: duri e ruvidi fuori, pieni di "buone sorprese" dentro.
Pensa che mi piace da morire ma non l'ho mai fatta, complice il non aver mai trovato una ricetta "sicura". Ora ce l'ho, quindi alla prossimaaa!
Brava

pasqualina ha detto...

Sai che non l'ho mai fatta????
Tu fai venir voglia di realizzare qualsiasi cosa posti...sei troopo brava!

Lydia ha detto...

@ Jajo, lo sai bene che sono una cialtrona!!!!!!!!

@ Caris, splendidi davvero.
I bignè cubici continuano a togliermi il sonno

@ Cinzia, non ci avevo pensato, lo sai che hai ragione?

@ Pasqualina e tu sei troppo gentile

robertopotito ha detto...

ottima la sbrisolona mantovana, ricordo di averla gustata a Mantova con aggiunta di qualche amaretto secco sbriciolato.

Lydia ha detto...

@ Roby, non ecludo che possa arrivare Virginia, mantovana doc, e darti un morso in testa

Licia ha detto...

Cara Lydia, anzi Maestra!
Avevi ragione... la sbrisolona è fantasticamente e burrosamente facile da realizzare... sei un MITO e un GENIO!!!
A prestissimo,
Licia