io, la pasta e i se

giovedì 30 giugno 2011

Pubblicato da Lydia


Se un giorno mi dovessero chiamare per andare all'Isola dei Famosi e dovessi scegliere solo 3 cose da portare con me, sceglierei una bella pentola, una forchetta e della pasta, tanta pasta.
Dite che non si può? Allora non ci potrei andare all'Isola dei Famosi.
Se tornassi a vivere farei la pastaia, anche se probabimente sarei obesa, molto obesa.
Se in quei giochi che si fanno da bambini, ma anche da adulti, mi chiedessero cosa sarei se fossi una pietanza, risponderei un piatto di pasta, senza pensarci su 2 volte.
Se dipendesse da me i pastifici di Gragnano sarebbero le aziende più prospere d'Italia.

Indovinate che ricetta vi propino oggi?
Un piatto di pasta, ça va sans dire


TUBETTONI COZZE, PATATE E PROVOLE DEL MONACO

per 4 persone
300 g di tubettoni
800 g di cozze ben pulite
4 patate di medie dimensioni
1 spicchio d'aglio
olio
provolone del monaco

Sbucciare le patate e tagliarle a cubetti, saltatele in un tegame largo con un filo d'olio.
In un tegame con coperchio fate aprire le cozze con un filo d'olio ed uno spicchio d'aglio. Tenete da parte il liquido filtrato con uno strofinaccio di lino bianco. Sgusciate le cozze.
Lessare la pasta in abbondante acqua poco salata ben al dente e coservare un po' di acqua di cottura. Versare la pasta nelle patate, aggiungere il liquido delle cozze, eventualmente un po' di acqua e portare a cottura. Aggiungere le cozze e in ultimo una bella grattata di provolone del monaco, se molto stagionato andateci piano

35 commenti:

Letiziando ha detto...

Anche il mio cuore è "pastaio" e talvolta i miei due figli si lamentano della mia eccessiva produzione di primi piatti... cozze e patate però ancora non sperimentate, perciò da fare subitissimo al mio rientro dalle vacanze :)

Gambetto ha detto...

Cerchiamo di capirci quindi io partecipo al GrandeFratello e tu l'IsolaDeiFamosi...si vede che la terza età avanza inesorabile per me ma per te che di certo non è lo stesso di cosa si tratta...colpo di calore per la raccolta del grano in quel di Puglia?! :P ahahahahahaha
Bella questa pasta...ha anche quel che di "azzeccatiello" che insieme al fresco delle cozze è un vero regalo per il palato, per la vista,...per tutto! :)))))

Lydia ha detto...

@ letiziando, sei già in vacanza, beata te!!!!

@ Gambetto, secondo me ci ha fatto male qualcosa che entrambi abbiamo mangiato. Forse a castellammare ci hanno somministrato qualche droga che ha modificato la nostra personalità...
Stamattina ti hanno battuto ;-))

Diletta ha detto...

Io invece non saprei scegliere se essere o pane o pasta....ma se tornassi indietro (oppure guardando avanti ma in un altra direzione) sicuramente vorrei fare il panettiere...

Metto questa ricettina nella lista must do asap!!

Un sorriso ben tornato al nord!:),
D.

arabafelice ha detto...

Pasta tutta la vita, non c'è storia.
Ma il provolone del monaco non l'avevo mai sentito nominare...

Max ha detto...

Buona!!! anche io senza pasta non saprei resistere...ciao.

Gambetto ha detto...

Un ex-equo a dire il vero :)))
PS
Tu dici che ci hanno 'drogati'...mhm possibile...ma a questo punto non è che Giovanna si presenta alla "Notte degli Chef"?! :P ahahahahahaha

Lydia ha detto...

@ Dile, una panettiera e una pastaia, mettiamo Giovanna a fare la pasticcera ed i nostri bisogni elementari sono coperti

@ Araba, ricordati che quando pergiungi in Italia devo farti avere una cosa.
Il provolone del monaco è un formaggio stagionato tipico campano, ora molto in voga, un tempo nessuno se lo filava

@ Max, sono in buona compagnia allora

@ Gambetto, se Giovanna si presenta alla "notte degli chef" allora io vado pure a "ballando sotto le stelle"

Gambetto ha detto...

E Roberto...mhmm...a "Italian's got talent"!! :d ahahahahahahaha
PS
Insomma alla fine il reality più 'tamarro' tocca proprio a me! :P ehehehehehe

Chiaretta ha detto...

Se andassi all'Isola dei Famosi con taaanta taaanta pasta ti voterei!!!!! Ottima ricetta!!!!

Mafaldina ha detto...

Lydia, sei proprio una donna pastifera :)
Bella ricetta!

Reb ha detto...

Io faccio più mondina, o come Dile, panettiera di paese :) E, eresia delle eresie, pasta e patate non la tollero.
ps: come è andata sul fronte bollette? vah che sto in pensiero:))
sbaciucchi a profusione

Lydia ha detto...

@ Gambetto, so io dove lo mando Roberto se non si muove a pubblicare qualcosa...

@ Chiaretta, meno male, un voto assicurato lo avrei

@ Mafaldina, ah ah ah, bellissima battuta

@ Reb, ma come non ti piace la pasta e patate?? Ti devo convertire.
Come avrai capito non mi hanno neanche staccato il telefono

Tery ha detto...

Senza pasta non potrei vivere, ne sono assolutamente dipendente!
E questa tua.... patate, cozze e provolone del monaco...... la faccio, sì sì, la faccio!!

Cleare ha detto...

il mio cuore oltre ad essere di pasta è di pane..il mio Nonno era fornaio, la mia Nonna vendeva pasta. La cosa che mi piace di più al mondo è pane e pomodoro..una semplice fetta di buon pane con un bel pomodoro strofinato sopra, un filo d'olio fatto da noi, un pizzico di sale e gnam io son a posto. Se poi mi fai anche un bel piatto di paste e pesce mi conquisti!

Ciboulette ha detto...

cozze, ecco, anche quelle sono nella lista post-sfagiolamento. Una lista che sta diventando lunghissima :)

Patricia ha detto...

Che delizia, pasta, patate, cozze e questo formaggio che non conosco, faro un'indagine nella boutique del formaggio ;). Adoro anche il fatto di finire di cuocerla in padella con gli altri ingredienti, un Po "risottata"
La pasta è il mio crucio, combatto con me stessa per non mangiarla. A casa invece, mio marito vuole la pasta a pranzo tutti i giorni ed io, se la mangio, non riesco a mangiare solo i canonici 70 grammi, voglio di più!! Cresciuta a carne e verdure, la pasta ha in me un effetto lievitante esagerato... povera me!!
La pasta di Gragnano, ti do ragione è la migliore!

Rosalba ha detto...

Anche per me pasta tutta la vita, assolutamente! Se cucinata in questo modo poi....pasta anche nell'altra vita, se mai ce ne dovesse essere una ;-)
Bellissimo blog, complimenti! Mi iscrivo come tua lettrice, così non ti perdo di vista :-)
A presto
p.s.Il provolone del monaco....slurp, che bontà!!

caris ha detto...

ma se tu fossi pastaia non finiresti fallita per i mille modi in cui vorresti sperimentare il tuo prodotto???? va a finire che non ne lasci nulla ai clienti! guarda che spettacolo che c'è lassù (anche la tavola..e quei bicchieri, ne vogliamo parlare?)

Lydia ha detto...

@ Tery, che contenga sostanza che creano dipendenza e noi non lo sappiamo?? ;-))

@ Cleare, ma che bella cosa un nonno fornaio e una nonna venditrice di pasta. E non dimentichiamo che sei anche proprietaria di un pastificio ;-))

@ Cibou, vengo a cucinartele io quando sarà possibile

@ Patricia, ora ti dico una cosa, io mangio almeno 150 g di pasta alla volta...

@ Rosalba, ti ringrazio.
Felice che ti piaccia

@ Caris, forse hai ragione...
Mamma e papà tzatziki sono maniaci di piatti, stoviglie, bicchieri, tovaglie, e la figlia ne approfitta...

Forchettina Irriverente ha detto...

Io sono arrivata a domandarmi addirittura che tipo di pasta sarei - da sempre ho la fissa per gli spaghetti !!! Da oggi però potrei diventare un tubettone !!!! manu

Oxana ha detto...

Che risate ho fatto leggendo i vostri commenti:DDD

Bacione

Acquolina ha detto...

a mio marito a Roma hanno dato del "pastarolo" (due cacio e pepe di fila...) ma anch'io non sono da meno, fantastica con le cozze!

Muscaria ha detto...

Vabbé ho capito io andrò a La Fattoria allora :-D
(o a ballando sotto le stalle)

Io pasta e pizza tutta la vita, ci metterei una firma!

Saretta ha detto...

Io che pastara non lo ero affatto, devo ringraziare Garofalo, che mi a fatto nascere questo amore!Come loro nessuno mai!E che sublime questo piatto che hai creato...
Buon fine settimana!

Lydia ha detto...

@ Manu, io invece sarei un vermicello, saremmo sorelle allora ;-))

@ oxana, come diciamo a Napoli, teniamo la capa fresca

@ Acquolina, allora siamo tutti pastaroli qui

@ Muscaria, accidenti, la fattoria mi manca, devo documentarmi

@ Saretta, sempre sia lodata pasta garofalo!!!

Gio ha detto...

mamma quel provolone che cos'è!
una pasta fantastica!

Lauradv ha detto...

Eh! Ma questa è una vera chicca della cucina napoletana :):):)e quel provolone mi mette acquolina in bocca al solo pensiero :DDD

Milen@ ha detto...

Fino a qualche anno fa ero felice quando riuscivo ad evitare la pasta, ma ora non riesco a farne a meno :D
Posso dire che la pasta e patate non è nelle mie corde?
Però con le cozze e con quel provolone, sono pronta a ritrattare!!!
Bacioni :D

Claudia ha detto...

a un piatto di pasto non so dire di no!!!!
p.s. ma sai che dopo il tupo post ...quasi per magia ho trovato le amarene ??ovviamente le ho messe subito a prendere il sole!!!!! baci

Eka & Ale ha detto...

Ciao,
ho appena aperto un blog, se ti va vieni a darci un occhiata :)))
http://ursswithlove.blogspot.com/

cooksappe ha detto...

famissimaa!

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Pur di mangiarmi una bella pasta me la faccio senza glutine...e questa i sa che viene benissimo senza glutine !!

PS: qui ci sono delle ciliegie strepitose ma amarene non ne ho viste..

Saluti sudisti !

robertopotito ha detto...

sono sempre più belle e suggestive le foto dei tuoi post.
Se dovessi andare all'isola dei famosi,nel mio caso, mi farei una super scorta di farina di ogni tipo.
bacioni

Voyance gratuite serieuse ha detto...

Hiya, sono davvero contento che ho trovato queste informazioni. Oggi i blogger pubblicano solo di pettegolezzi e netto, e questo è davvero fastidioso. Un buon sito con contenuti interessanti, che è quello che mi serve. Grazie per mantenere questo sito, io sarà in visita esso. Fate newsletter? Non lo trovo.