gnudi di ricotta e patate

venerdì 6 febbraio 2009

Pubblicato da Lydia





Sempre perchè ho CHI mi porta sulla cattiva strada, ho acquistato un librettino tutto sulle patate.
Sapevo che lo avrei consultato subito, io sono una mangiatrice di patate.
Mi piacciono in qualunque modo, solo crude non le mangio.
Quando ho visto questa ricetta che mette insieme le patate ad un altro leitmotiv della mia cucina: la ricotta, ovviamente non ho resistito.
Se non fosse che non ho utilizzato le proporzioni dell’impasto proposte dal libro e tantomeno il tipo di condimento, potrei dire che la ricetta proviene da: “patate” della food editore.


GNUDI DI PATATE E RICOTTA
Per 2 persone
150 gr di patata già lessata al dente e passata attraverso lo schiacciapatate
100 gr di ricotta bella soda, lasciata sgocciolare, se necessario
1 manciata di funghi secchi rinvenuti, ben strizzati e tritati (la ricetta originale prevedeva funghi freschi che io non avevo)
1 tuorlo
1 cucchiaio abbondante di farina (la quantità della farina dipende dalla consistenza della ricotta e dalla qualità delle patate, quindi sappiatevi regolare)
1 cucchiaio abbondante di parmigiano grattugiato
Sale
Noce moscata
Impastare tutti gli ingredienti sino ad ottenere un composto abbastanza sodo.

Nel frattempo preparare il condimento:
Mettere a bagno in 250 ml circa di latte intero la mollica di 4 fette di pan carrè e sbriciolatelo, porre sul fuoco in un tegame, aggiungere un paio di cucchiai di parmigiano, una grattatina di noce moscata, allungate con dell’altro latte per rendere il tutto cremoso e regolate di sale

A questo punto mettete dell’acqua a bollire sul fuoco, salatela e con l’aiuto di 2 cucchiaini formate delle quenelle che metterete delicatamente nell’acqua, non a bollore vivo, per un minuto.
Tiratele fuori con l’aiuto di una schiumarola e disponetele sui piatti ben caldi su cui avrete versato a specchio una mestolo di condimento anch’esso bello caldo


Se sono ancora in tempo questa ricetta partecipa alla raccolta di ricette di patate di Viviana

9 commenti:

marcella candido cianchetti ha detto...

ottima questa versione dei 'gnudi toscani? buon fine settimana

Marta ha detto...

solo leggendo CHI avevo capito che si trattava di Wiggy hahahah
bella questa ricetta!!!

Virginia ha detto...

Brava, brava!!! Sputa nel piatto in cui hai mangiato!!! Brava, brava!!! Aspetta che ti venga ancora a dire quando la libreria di fronte a casa svende tutto al 30%...

Ciboulette ha detto...

certe amicizie sono pericolose!!! :))

Che buoni questi gnudi, mi piace troppo anche il nome!!! :D

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Anche io mangerei patate in tutti i modi ... e meno male che vivo nel paese delle patate e ne trovo di buonissime. La ricotta asciutta invece me la dovrò fare in casa, qui è una tragggggeddddia trovarla decente. E poi sti gnudi si provano!!
Ciao
alex

anna righeblu ha detto...

Che belli!!! Con la ricotta e i funghi, chissà che delizia!

Io mi sono persa sulla foto ingrandita...

Ciao, un abbraccio

Lydia ha detto...

@ Ciao Marcella, buona fine w.e.

@ Marta, si vede che la conosci bene

@ Virgi, ma io scherzo, come farei senza le tue dritte, le tue preziose informazioni ed i tuoi doni tentatori

@ Ciao Cibou, non vorrei dire una boiata, ma gnudo sta per raviolo nudo (solo ripieno in pratica) ed è un piatto di origine toscana

@ Alex, tu trovi le patate buone, beata te!! Io non sono mai soddisfatta delle patate che compro, in compenso con la ricotta non ho problemi.
Proporrei uno scambio

@ Ciao Anna, un abbraccio a te

Alex ha detto...

Adoro gli gnudi.... buonissimi...
beh..se la cattiva strada è questa....ben venga...
baci alexandra

Luciana ha detto...

Anche a me piacciono molto le patate e la ricotta, questi gnudi sono assolutamente da provare!