la rivincita di un gambo di sedano (english version included)

mercoledì 8 settembre 2010

Pubblicato da Lydia




Un po’ bistrattato, molto spesso solitario e appassito residente in frigoriferi poco forniti, quasi sempre comparsa e quasi mai protagonista di pietanze e ricette, penso che finalmente dopo tanta sofferenza e tanta gavetta il sedano possa trovare in questo pesto una sua degna collocazione ed una sua precisa identità.
Se fino ad ieri tutte le volte mi capitava di trovarmi dinnanzi ad un gambo di sedano non mi venivano in mente soffritti o pinzimoni ma la geniale Luciana Littizzetto, ebbene da oggi ogni volta sarò al cospetto di un gambo di sedano mi verrà in mente il pesto di sedano, semplice, veloce, fresco condimento per uno spaghetto dell’ultimo momento.

PESTO DI SEDANO
Per 200 gr di pasta circa

½ gambo di sedano foglie incluse (circa 40 gr)
1 manciata di mandorle (circa 20 gr)
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
Olio q.b.
Sale

Se volete chiamarlo pesto mettete tutti gli ingredienti in un mortaio e cominciate a pestare.
Se come me avete sempre fretta e non siete dei puristi del genere, mettete tutto nel frullatore e pigiate il tasto di avvio, spegnetelo quando gli ingredienti si saranno ben amalgamati.
Lessate la pasta molto al dente e conditela con il pesto stemperato con un po’ di acqua di cottura


Ringrazio Arabafelice, che lo ha nominato nei commenti a questo post, non so esattamente cosa
intendesse lei, io me lo sono inventato così.


ENGLISH VERSION

Celery has usually been mistreated being a sort of ‘walk-on actor’ and never acting as a real ‘star’ among dishes and recipes. After such long sufferings and ‘rising through the ranks’, celery can hopefully rank itself properly in this pesto.
Whenever I see a stalk of celery , I’ll think of this recipe which is simple, quick and a fresh seasoning for ‘last minute spaghetti’.

CELERY PESTO
(serves 200 gr pasta)

½ stalk of celery – leaves included- (about 40 gr)
1 handful of almonds (about 20 gr)
1 spoon of grated Parmesan
Oil
Salt

If you wanto to call it ‘pesto’: arrange all the ingredients in a mortar and start crushing. If you happen as I do, to be alwways in a hurry and are not pesto purists, put everything in a blender and push the start button. Switch off when all the ingredients are well mixed.
Cook the pasta ‘al dente’ and season it with pesto melted in a little cooling water

33 commenti:

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

io e il sedano abbiamo un brutto rapporto, lo ammetto e non so se riuscirei a mangiarlo in purezza in un pesto dedicato tutto a lui...ma posso provare:D

Gambetto ha detto...

Incredibbbbileeeee...sono primo! ehehehehehe :)))
Mi piace la filosofia del recupero "sociale" se poi è adattata al sedano che ben venga!! ahahahahaha :))))
Benritrovata

Gambetto ha detto...

I minuti sono gli stessi di Genny! :PPPPPP Ho perso il podio per un soffio ehehehehe :PPPP

Milena ha detto...

Il sedano di mia mamma urla vendetta: è arrivato il momento di raccoglierlo ....

Chiara ha detto...

per anni l'ho cordialmente detestato adesso(con la maturita?)lo sto rivalutando,proverò questa ricetta magari adattandola un pò ai gusti di casa mia,buona giornata....

CorradoT ha detto...

Un primo "all'impronta"!!! E brava!!
Io ho fatto ieri un primo simile, ma con i capperi.
CIAO

Diletta ha detto...

Lydiuzz, l'ho sempre detto che sei una diavolessa....altra idea strepitosa!!! E che foto! Quello spaghetto sempre proprio che mi chiami!!!

Un sorriso a fra poco,
D.

Lydia ha detto...

@ Genny, accidenti, allora questa ricetta non fa proprio per te

@ Gambetto, Genny batte Gambetto 1-0.
Sei tornato un po' arrugginito dalle vacanze ;-))

@ Milena, quanto invidio il tuo orto, anzi quello di tua madre, ma è lo stesso

@ Chiara, anch'io mi sono resa conto di aver cambiato molto i miei gusti con la "maturità"

@ Corrado, ci leggiamo nel pensiero??

@ Dile, sono contenta che ti piaccia la foto.
A tra poco

Gunther ha detto...

lo confesso lo compro sempre il sedano ma rimane lì mi dimentico sempre di usarlo, complimenti è una ricetta molto originale e finalmente ho capito perchè lo compro

luby ha detto...

interessante,molto interessante!

Fabiana ha detto...

Da noi il sedano si usa parecchio, ad esempio è quasi indispensabile nell'insalata di seppie e grana,oppure nel cappon magro(mi viene in mente perchè l'abbiamo appena fatto!!) e naturalmente il pesto al sedano è una possibilità fra le tante salse a mortaio che oltre ad arredare le nostre case ogni tanto( io sempre) usiamo.
La mia versione è con capperi, acciughe sotto sale e uva passa.

Un caro saluto, Fabiana

Giò ha detto...

io mi dimentico pure di comprarlo oppure lo abbandono direttamente nel frigo! ma su questo pesto ci faccio un pensierino

Milena ha detto...

Non ho la fortuna di disporre di un orto: mai madre lo coltiva in un piccolo vaso ....

Tery ha detto...

Uhmmm... caspita non ci avrei mai pensato!
In realtà il sedano, soprattutto legato a cibi cotti non mi fa impazzire.... mentre in un pinzimonio, o magari a fettine in un'insalata lo preferisco di gran lunga!
Però questa mi sembra davvero un'ottima idea!!

maite_i calicanti ha detto...

mo' questo lo provo. Con il sedano il mio rapporto sta decisamente migliorando, anche da quando ho scoperto, grazie al mio cetrifugaro di fiducia, che mischiato alla frutta fa le veci dello zenzero. Come direbbe Marie: viva il sedano!

Lydia ha detto...

@ Gunther, è il destino del sedano quello di rimanere dimenticato nel cassetto del frigo

@ Luby, in effetti lo è

@ Fabiana, proverò la tua versione, oramai sono lanciatissima con il pesto di sedano

@ Giò, provalo, vedrai che ti piacerà

@ Milena, a me anche il basilico muore in vaso.
Continuo ad invidiare il sedano in vaso di tua madre

@ Trey, pensa che invece io crudo non lo amavo, sapeva troppo di dieta per me

@ Maite, evviva il sedano.
Spero ti piaccia

Saretta ha detto...

Hhihihi la Litti è venuta in mente anche a me...cmq confermo la bontezza di questo pesto.L'ho fatto anch'io ed era una meraviglia!besos

Ciboulette ha detto...

purtroppo dal lavoro non riesco a vedere la foto, ma tanto lo so che le foto di spaghetti ti riescono sempre benissimo :)
Sai che io ho problemi a trovare dei bei gambi di sedano? Se lo chedi negli "odori" al fruttivendolo, ti danno delle cose avvizzite e inguardabili, l'alternativa e' comprare l'intero sedno da 15 kg all'ipercoop.
Per me il sedano dall'anno scorso vuol dire anche caponata (anche se come hai visto devo addrizzare parecchio il tiro), ma al pesto non ci avevo mai pensato! Un bacio Lydiuzz

Gloria ha detto...

il sedano mi piace, a volte lo mangio crudo con della crescenza... L'idea del pesto mi attira molto, la proverò (poi è anche veloce, cosa che non guasta mai!).
Bella la foto!

giulia pignatelli ha detto...

L'idea di un pesto al sedano mi piace molto, per non parlare dei tuoi commenti!!!

Oxana ha detto...

A me piace il sedano, lo mangio anche crudo:)) Di pesto non ho pensato a dire vero! Dovrei provare;)
Un bacione

arabafelice ha detto...

Ahhhh ecco perche' mi avevi pensata :-)
Lo faccio praticamente identico, solo metto anche un po' di pecorino assieme al parmigiano, e qualche foglia di menta per dare un profumo speciale...e accidenti, mi hai dovuto addirittura ringraziare??? Grazie a te!

Nanninanni ha detto...

L'idea mi piace ma se la ricetta si diffonde in giro rischi che già dalla prossima spesa all'Esselunga sia definitivamente estinto!
Ciao

l'albero della carambola ha detto...

Queste sono le ricettne che adoro: pochi ingredienti, e soprattutto cose che nella mia dispensa non mancano mai (sì, anche il sedano!), pochi passaggi, massima resa e originalità! Copio al volo questo splendido pesto last-minute e grazie per l'idea! un saluto
simona

Azabel ha detto...

Spero di ricordarmi di questo pesto un po' prima di far defungere il prossimo gambo di sedano... ahimè, la fine che fa è sempre la stessa!

Anna Righeblu ha detto...

Non avrei mai pensato a un pesto di sedano... dì la verità... hai tratto ispirazione dal sedano di "Scene da un rientro"

Baci

Lydia ha detto...

@ Saretta, la Littizzetto è fantastica

@ Cibou, io ne compro sempre cespi da 15 kg che finivano sempre avvizziti in frigo, d'oggi in poi pesto e congelatore.
Bacione a te

@ Gloria, velocissimo e gustoso, prova e poi mi dici

@ Giulia, oramai i miei commenti vanno a ruota libera, forse un po' troppo libera

@ Oxana, è stata una sorpresa anche per me

@ Arabafelice, ti ho ringraziato perchè devo ammettere che non avrei mai pensato ad un pesto di sedano

@ Nanni, manteniamo il segreto allora ;-))

@ alberodellacarambola, felice di esserti stata utile

@ Azabel, chissà perchè tutti ci dimentichiamo del sedano

@ Anna, ora ho capito cosa ci faceva quel signore con tutto quel sedano

emidiomansi ha detto...

Mondiale! Non ci avevo mai pensato. Levami solo una curiosita': come il basilico con i pinoli, anche il sedano ha bisogno di una compensazione di sapore, alle mandorle ci sei arrivata o sei partita direttamente con quell'idea? E le mandorle sono bianche, tostate o salate? Nella mia idea al contrario dell'amaro del basilico alla dolcezza del sedano metterei un salato.

p.s. c'e' del peperoncino o sbaglio?
p.p.s ma quant'e' bello quel vermicello!

Lydia ha detto...

@ emidio, prima di tutto benritrovato!!!
Sono partita già dall'idea di usare le mandorle, io preferisco usare quelle non spellate e le ho utilizzate non tostate e non salate per mantenere l'idea di freschezza che a mio avviso è propria del pesto.

p.s. non c'è peperoncino, penso che quello che sembra peperoncino è la buccia della mandorla (pizzuta di avola)

p.p.s.s. quel vermicello è veramente un gran figo!!!

sara b ha detto...

grande lydia, pure io sono del fan club "emancipiamo il sedano dal brodo" ! l'ho fatto candito, l'ho messo nel risotto, l'ho usato col gorgonzola e l'uva... alla prossima ci do' giù di pesto, garantito!

Mafaldina ha detto...

Al pesto di sedano proprio non avevo mai pensato. Grande idea! E grazie ad Arabafelice che ti ha dato l'ispirazione...

Dodò ha detto...

Ah, povero sedano! Sai a casa come lo ricicliamo? Nella pasta e patate: tanto sedano, patate, poca cipolla, 2 pomodorini, croste di parmigiano e pasta "ammiscata", cotta insieme ovviamente! Il tutto generosamente condito da altro parmigiano grattugiato. Prova!

fiOrdivanilla ha detto...

io col sedano ho un rapporto bellissimo! mi piace da morire e con mio grande dispiacere noto (o meglio, sento dire) che non è molto apprezzato.

"io preferisco usare quelle non spellate e le ho utilizzate non tostate e non salate per mantenere l'idea di freschezza che a mio avviso è propria del pesto." e questo è un ottimo pensiero.