prove tecniche di natale con pagelle

mercoledì 10 novembre 2010

Pubblicato da Lydia

Lo so che ancora ci manca un bel po' di tempo, ma pandori e panettoni sono già in vendita, ikea e la rinascente sono già addobbate a festa e non sia mai detto che io mi lasci cogliere impreparata dal Natale, quindi il mio forno va già a tutta randa per le prove biscotti della collezione 2010-2011, complice il libro sui biscotti di Martha Stewart regalatomi da una grande amica.
Qui per la collezione 2008-2009
Per altre idee biscottate qui, qui, qui



BISCOTTI FONDANTS AL LIMONE VERDE
(da Martha Stewart, Biscuits, sablès, cookies)
davvero molto buoni e profumati, si sciolgono in bocca, vivamente consigliati e promossi a pieni voti

170 g. di burro a temperatura ambiente
120 g. di zucchero al velo ( che non sia vanigliato)
la buccia grattugiata finemente di 2 limoni verdi
2 cucchiai di succo di limone verde
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
250 g. + 2 cucchiai di farina 00
2 cucchiai di maizena
1/4 di cucchiaino di sale grosso (per me fleur de sel)

Mettere il burro e 40 g. di zucchero al velo nel robot (io ho usato la foglia del kenwood) e farlo diventare una crema soffice, aggiungere buccia e succo di limone e estratto di vaniglia e mescolare.
Mescolare farina e maizena, aggiungerle alla crema di burro e lavorare fino a rendere il tutto un impasto omogeneo.
Dividere l'impasto in 2 e con l'aiuto di carta forno formare 2 cilindri (la Stewart per rendere i cilindri perfetti li infila in un tubo di cartone tipo quello della carta assorbente, ma io ci riesco benissimo a mano), metterli un'oretta in frigo (io li metto in freezer così quando li taglio non si deformano).
Tagliare delle rondelle di 5 mm, mettetele su 2 placche rivestite di carta forno ed infornare a 180° (forno già caldo) per 13 minuti circa, a metà cottura invertire la posizione delle placche.
Lasciare raffreddare i biscotti per 8-10 minuti, poi infilateli ancora tiepidi (mi raccomando non prima che vi si rompono) in un sacchetto con il restante zucchero al velo, chiuderlo e agitare molto delicatamente per spargere in maniera uniforme lo zucchero sui biscotti, mi raccomando di farlo molto delicatamente che i biscotti sono friabili.
Vi consiglio di aspettare 1 o 2 giorni prima di mangiarli.
Si conservano per un paio di settimane in scatole di latta ben chiuse ermeticamente.



BISCOTTI AL CIOCCOLATO E PISTACCHI
(da Martha Stewart, Biscuits, sablès, cookies)
deludenti, li ho trovati un po' stupidi, rimandati a settembre

280 g. di farina
50 g. di cacao amaro in polvere
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1/4 di cucchiaino di sale
90 g. di burro a temperatura ambiente
200 g. di zucchero semolato
2 uova grandi
125 g. di pistacchi sgusciati
80 g. di gocce di cioccolato

Preriscaldare il forno a 180° e ricoprire una placca di carta forno.
Mescolare farina, cacao, bicarbonato e sale.
Mescolare con l'aiuto di un robot burro e zucchero fino a renderli cremosi e morbidi, versare le uova e poi le polveri, ottenere un impasto omogeneo e aggiungere pistacchi e gocce di cioccolato.
Formare un cilindro appiattito lungo 30 cm con un diametro di 10.
Cuocere 25 minuti circa. Tirare fuori dal forno, fare raffreddare 5 minuti e abbassare la temperatura del forno a 150°.
Mettere il rettangolo cotto su una placca e tagliare delle fette spesse 2,5 cm circa, metterli su una placca e far cuocere per ancora 8 minuti,devono essere croccanti esternamente e più morbidi all'interno.
Questi biscotti si conservano circa 1 settimana in una scatola di latta




CHOCOLATE CRINKLES
(tormentone dell'anno sorso, presi da Virginia ma li trovate in ogni blog che si rispetti)
un evergreen che dà sempre grandissime soddisfazioni, promossi.
Se vi diverte, l'anno scorso avevo sperimentato con soddisfazione una versione al cioccolato bianco con craclè al cacao

60g burro
225g cioccolato fondente spezzettato
100g zucchero
2 uova (grandi)
2 cucchiaini di estratto naturale di vaniglia
225 g farina 00
sale
1 cucchiaino raso di lievito per dolci
Per la copertura: zucchero a velo e zucchero semolato

Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato insieme al burro. A parte, setacciate la farina con il lievito e il sale.
Sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro, a questo punto unire la vaniglia e il cioccolato fuso ed infine anche la farina setacciata, ma ricordate di mescolare velocemente e solo il tempo necessario affinché il tutto venga assorbito, non oltre.
Coprite l’impasto con pellicola per alimenti e metterlo in frigorifero per almeno 3 ore, meglio tutta la notte.
Portare il forno alla temperatura di 170° C.
Versare lo zucchero a velo e quello semolato in due ciotoline.
Riprendere l’impasto e formare delle palline di circa 3 cm di diametro. Passarele prima nello zucchero semolato, pressando leggermente per fare aderire bene, e poi nello zucchero a velo ricoprendole con uno strato abbondante prima di disporle su una teglia rivestita con carta forno.
Infornare per circa 8-9 minuti, non superare il tempo indicato poiché i bordi dovranno essere fermi ma il cuore ancora morbido.

42 commenti:

Gambetto ha detto...

Questa mattina la prima colazione è con te altro che Natale e Rinascente.
Ci mancava la foto di un latte macchiato o di un tè! :P eheheheheeh
Prendo soprattutto nota dei fondants al limone verde e ti faccio i complimenti come sempre per il giudizio sincero su quelli al cioccolato&pistacchio che dalla foto promettevano fuochi d'artificio invece!
Ebbbbrava Lydia...vado a mettere su il latte!! :DDDDDD

arabafelice ha detto...

Il libro e' per caso Cookies? Quello che ho recentemente snobbato facendo a quanto vedo un errore madornale???
Beh, grazie per le ricette, anche io sto biscottando per Natale, che in Arabia e' severamente vietato festeggiare :-))))

Buona giornata!

Alex ha detto...

Proprio ieri mi sono comprata uno speciale sui biscotti natalizi e ho pensato che potrei mettermi a biscottare per Natale, tanto si possono conservare :-) Immagino il sapore dei biscotti al limone. E credo di essere l#unica a non aver ancora fatto i crinkle.
Buona giornata cara
A.

lucy ha detto...

io sono peggio di te, ho già pensato ai regali di natale (quasi tutti) è che poi mi viene l'ansia dopo.ottimi soprattutto i primi biscottini sono quelli che mi stuzzicano di più anche se gli ultimi sono perfetti a vedersi!!!

Milen@ ha detto...

No!!!
Ho appena appreso che il mio non è un blog che si rispetti: non ho mai fatto i CHOCOLATE CRINKLES!!!!

Gaia ha detto...

Grazie prof.
Lamedia è buona direi. E grazie pure per la sincera 'recensione'!!
;-)

baci

Elga ha detto...

Peccato per quelli al cioccolato e pistacchi, son bellissimi da vedere...comunque mi hai conquistato con i primi, se si sciolgono in bocca sono miei!!

Federico ha detto...

Ah! ecco cosa non va nel mio blog! mancano i crinkles...
Lydia, quelli al cioccolato e pistacchi sembrano deliziosi, avrei puntato tutto su quelli.

CorradoT ha detto...

I fondants al limone mi piacciono di piu', visti da qui promettono molto bene.
Domanda: quando lo aggiungi il sale?
CIAO

Gloria ha detto...

Leggendo i commenti mi accorgo di non essere l'unica a non aver mai fatto i chocolate crinkles! è difficile scegliere tra i tre, ma se dici che i fondants al limone si sciolgono in bocca la scelta è fatta!

Tery ha detto...

Qui siamo tutti a biscottare!!
Saremo in anticipo, ma a me quest'aria di Natale piace proprio tanto.... e quei biscottini al limone li vedrei proprio bene nella mia boccuccia! :PP

giulia pignatelli ha detto...

Sto morendo dal ridere!!! Hai fatto bene a fare le pagelle!

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

io spo il tuo voto sui biscottini al limone, mentre i crinckle ancora non mi convincono...mannagg...:D(il libro è splendido, altro che:D)

Saretta ha detto...

Pensa che lunedì l'istruttrice in palestra ci ha ricordato che natale è vicino, con un sorriso beffardo...tse!Peccato per i biscotti coi pistacchi mi attiravano moltissimo!Proverò i primi, i crinkles li farò a breve, visto che ho preso del buon cioccolato equosolidale!Bacioni cara

Daisy ha detto...

ecco appunto,non avevo letto il giudizio...provero' quelli al limone..e grazie per la dritta del freezer!ogni volta e' un casino tagliarli!!!!
ciao,de

Mapi ha detto...

Fiùùùùù!!!!
Meno male che il mio blog è nato solo da una ventina di giorni, se no mi sarebbe venuto il complesso dei crinkles. :-D

Bellissima questa carrellata di biscotti; peccato per la promessa non mantenuta di quelli al cioccolato e pistacchi: l'aspetto è splendido, ma se tu li bocci io non ci provo neanche. ;-)

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Ohhhhh mi sento a Natale anche qui che atmosfera natalizia e´scarsa..nonostante i babbi natale che tra un po' arriverá tutto vestito..Bello questo post!!

Lilla ha detto...

Lydia,tempo fa ho fatto la tua versione dei sable's cacao e pistacchi di eric kayser,li ho trovati davvero ottimi,specialmente dal terzo giorno,li consiglio vivamente a chi è rimasto deluso dalla tua recensione di quelli postati oggi.Credo che prossimamente provero'i fondants al limone,promettono bene con la non eccessiva quantita' di burro unita alla freschezza del limone verde.Ciao.
Lilla

Lydia ha detto...

@ gambetto, penso un po', stamattina non avevo biscotti da pucciare nel latte per la prima colazione, è il colmo!!!

@ araba, il libro è biscuits, sablès, cookies della marabout, in francese.
Devo dire che è fatto molto bene, anche come impostazione, divisione, indice e le ricette sono valide aldilà dei gusti

@ Alex, a me i crinkles piacciono molto e poi sono belli da vedere, diversi dai soliti frollini &co

@ Lucy, devo ammettere che sono a buon punto con i regali di Natale, compliceParigi

@ Milena, ti toccano, sono talmente semplici, già che ci sei prova anche quelli bianchi

@ Gaia, 2 su 3 promossi mi pare una grande conquista!!!

@ Elga, in effetti non è che non siano buoni, ma me li aspettavo più buoni quelli ciocco e pistacchi

@ Fede, mai lasciarsi ingannare dalle apparenze!!!

@ Corrado, l'ho aggiunto al burro insieme allo zucchero, vado ad aggiungerlo

@ Gloria, secondo me tra fondants e crinkles è una nobile gara

@ Tery, mi rendo conto che è un po' presto per l'aria natalizia!!!

@ Giulia, i biscotti di natale sono una cosa seria, bisogna essere severi ;-))

@ Genny, devo dire che a me piacciono molto, li trovo semplici e veloci ed evito di farli per evitare di trovarmeli sui fianchi e sulla pancia...

@ Saretta,attiravano moltissimo anche me, mannaggia, ma magari è un problema di gusto mio, provali, magari a te convincono

@ Daisy, io ho il freezer sempre pieno di salamoni di biscotti pronti per ogni evenienza

@ Mapi,ma se sei giovane hai ancora tutti il tempo per i crinkles

@ Glu fri, beata teeeeee....

@ Lilla, i sablèes di Kayser sono mondiali e come tutti i sablèe rendono meglio nei giorni successivi.
Fammi sapere cosa ne pensi dei fondants

Ciboulette ha detto...

Lydia, ma io ho stampato da una vita una ricetta di sable al cioccolato e pistacchio, non erano tuoi?? (a me piacciono tanto quelle lucine verdi nei biscotti, peccato siano sciocchi)

Mi sono persa questa estate nella tua collezione 2008-2009, ora che ci ripenso ci devo tornare ora che le temperature consentono.
Non so se mi rispetto, ma i crinkles li ho fatti solo alle castagne, una volta almeno la versione calssca mi tocca. Baci mia alacre amica!

Virò ha detto...

Ecco, appunto...ho appena addobbato l'albero di Natale!

Lo so che sono in vergognoso anticipo ma l'aria di festa mi contagia facilmente!...

Lydia ha detto...

@ cibou, sono quelli di Kayser di cui parla Lilla: ottimi

@ Virò, per l'albero aspetto ancora un mesetto...

Gambetto ha detto...

Guarda che ti capisco sai...quando preparo qualcosa distribuisco a tutti e finisce spessissimo che per me non resti niente...dico sempre tra me&me..."tanto me li rifaccio se voglio"...e poi invece passo ad altro :))))

Lydia ha detto...

@ Gambetto, non ci crederai, ma anche stamattina senza biscotti per la colazione: risveglio terribile!!!

Gambetto ha detto...

:)))

Diletta ha detto...

Lydiuzz, ma come senza biscotti per la colazione???? Non dirmi che la scatola di latta più grande di te la tieni da conto!!

Bella la carrellata di biscotti....i fondant mi ispirano un sacchissimo e te li rubo....

Anche io non ho ancora fatto i crinkles...he food blogger degenerata!!

Un sorriso esagerato,
D.

Lydia ha detto...

@ Dile, quelli li conservo per quando arriva mio fratello, li ho solo comprati per quella fantastica scatolona che ancora non so dove riuscirò a sistemare, io sto ancora mangiando biscotti senza zucchero

Diletta ha detto...

Orpo...e mi dato un bell'input nel senso che si potrebbe approfondire anche il discorso biscotti natalizi per chi ha esigenze particolari...penso che sarebbero un regalo graditissimo...ora vado a scartabellare fra le ricette che ho!

Un sorriso sugar free,
D.

Luciana ha detto...

Sono tutti meravigliosamente perfetti!!! ad occhio mi sono piaciuti proprio quelli che tu hai "rimandato"...con tutti quei bei pistacchietti...:)

robertopotito ha detto...

ehm ehm a me veramente piacciono molto proprio quelli rimandati a settembre..li trovo simpatici!!!

Edda ha detto...

Ti sei scatenata grande amica! Adesso tocca provarli anche a me (e regalarli per evitare di averli sui fianchi come ben dici).
Un bacio grande

Dora ha detto...

A me m'ha preso la fissa dei mostaccioli al cioccolato. Dopo 5 (e dico 5) sfornate in due giorni ho trovato la consistenza adatta a me e pure il mix di spezie. Ma con la glassa sto penando!! Da campana a campana, non è che conosci una glassa che resta su?
Detto questo, i miei preferiti sono sicuramente i primi. Chissà quanti ne mangerei con il tè!

Lydia ha detto...

@ Luciana, vedo che quelli da me rimandati sono quelli che stanno riscuotendo il maggior successo, che mi sia sbagliata?

@ roby, non avevo dubbi...

@ Edda, non parliamo di fianchi, plis, che i miei dell'anno scorso mi stanno maledettamente stretti!!!

@ Dora, devo farti una confessioni, a me non piacciono i mostaccioli, e neanche struffoli e pastiera, sono una napoletana degenere.
In bocca al lupo, sono ceta che cela farai.
Un abbraccio

Gio ha detto...

cara lydia ma me lo vado a comprare di corsa! vedo che i risultati sono a dir poco ottimi!
personalmente vado per i biscotti al limone e i fantastici crinkles :P belle idee regalo

Vero ha detto...

ufff avrei fatto quelli al cioccolato e pistacchio... ma quel tuo commento...
adesso ci ragiono...
baci

Cleare ha detto...

io i i chocolate crinkles nn li ancora fatti..quindi il mio blog nn è un blog che si rispetti..buaaaaaaaah! devo correre ai ripari e farli..magari la versione in bianco..più particolare..continua a provare e aggiornaci cosi c eviti disastri!!ilpomodorosso.blogspot.com

Patrizia ha detto...

Quel tuo libro lì me lo sono comprato a giugno, Parigi, Librairie Gourmande...:)e me lo sto gustando pian pianino!!
Questi biscotti al limone verde...waw!!

Dora ha detto...

Ma no, pure la pastiera?? Shhh, non facciamoci sentire!

Lydia ha detto...

@ Gio, abbiamo gli stessi gusti allora

@ Vero, pare siano piaciuti a molti queibiscotti.
Che debba riprovarli e dar lorouna seconda opportunità?

@ Cleare, falli sia bianchi che neri così diventi un blog rispettabilissimo ;-))

@ Patrizia, è stato davvero un gran regalo quel libro, devo dire che avevo sottovalutato Martha Stewart

@ Dora, lo hai mai visto "incantesimo napoletano"?
Ecco, a volte mi sento un po' come la protagonista

Barbara ha detto...

I CHOCOLATE CRINKLES saranno presenti tra i dolcetti di Natale perchè oltre ad essere deliziosi, sono di grande effetto. Una piccola modifica: ho aggiunto 100 grammi di farina di mandorle e tolto 100 grammi di farina "00"... favolosi!

Complimenti per il bellissimo blog!
Seguirò con interesse.
Ciao!

Federica De Prezzo ha detto...

questi biscotti sono mitici! Proverò e ti farò sapere... :D
Se ti va seguimi su www.federicadp.blogspot.com

aletheia ha detto...

Che buoni quelli al cioccolato! li farò di sicuro...