torta di ex non compleanno, con doppia foto e non ricetta

giovedì 6 agosto 2009

Pubblicato da Lydia

Questa è una torta di non compleanno con 2 foto.
Il non compleanno è stato quello di Virginia.
Anche se a dire il vero oggi questa sarebbe proprio una torta di compleanno.
Le 2 foto sono state scattate nell’ordine da me e da Virginia per l’appunto.
Voi penserete che sono folle a metterle insieme, a mettere vicino la lana e la seta.
Ma è così, me ne faccio una ragione, la fotografia non è il mio forte, diciamo che i miei punti forti sono altri.
Veramente a pensarci bene questa è anche una non ricetta.
Un pan di spagna con una crema leggera al mascarpone.
Nessun fuoco d’artificio, nessun doppio avvitamento, semplice quasi banale.
Ma io sono tradizionalista, per me la torta di compleanno per eccellenza è con pan di spagna e crema.
Non essendoci una ricetta vera e propria, vi parlo del metodo empirico, insegnatomi da mia madre, che utilizzo per fare il pan di spagna, dimenticandomi del fatto che la pasticceria è precisione, e di come faccio la crema al mascarpone con una vecchia ricetta di Lisa.
L'avevo anche già fatta per il concorso di Genny






PAN DI SPAGNA
Per ogni uovo un cucchiaio di zucchero ed uno di farina.
Monto a sfinimento (anzi monta il Kenwood) i tuorli con lo zucchero, e nel frattempo monto le chiare a neve.
Aggiungo ai tuorli molto delicatamente, con una cucchiarella, la farina setacciata, facendo il solito movimento dall’alto in basso, facendo attenzione a non smontare ed aggiungendo un po’ di chiare a neve, se il composto resta troppo consistente.
In ultimo aggiungo le chiare a neve, sempre delicatamente, sempre dall’alto verso il basso.
Verso in una teglia imburrata ed infarinata ed inforno a 180° per una mezz’ora circa.

Trovo questo metodo molto utile perché non devo fare proporzioni, conversioni e formule algebriche se uso stampi di dimensioni diverse dal solito.
Tenete presente che per uno stampo da 20 cm utilizzo 4 uova, per uno da 24 ne utilizzo 6 e per uno da 32 ne uso 12

CREMA LEGGERA AL MASCARPONE
200 gr di tuorli
90 gr di zucchero
20 gr di acqua
250 gr di mascarpone di ottima qualità
250 gr di panna fresca
4 gr di gelatina

Montare i tuorli, in un pentolino portare acqua e zucchero a 121°, versare lo sciroppo sui tuorli continuando a montare fino al completo raffreddamento.
Nel frattempo scaldare un paio di cucchiai di panna, metterci dentro la gelatina, precedentemente ammollata in acqua e fatela sciogliere, versare sui tuorli e amalgamare.
Mescolare delicatamente mascarpone e panna e unire al composto di tuorli e zucchero.


Per questa torta ho utilizzato un pan di spagna di 20 cm di diametro, metà dose di crema al mascarpone, frutti di bosco misti ed un bel fiocchetto rosso


P.S.
Quando preparo torte del genere, il pan di spagna lo faccio anche un paio di giorni prima (si taglia meglio), lo conservo ben avvolto in carta stagnola, e lo farcisco il giorno prima così crema e pan di spagna hanno il tempo di imparentarsi per bene.
Non è stato questo il caso, ho fatto tutto nel giro di poche ore

21 commenti:

Gambetto ha detto...

Semplice, precisa e diretta. Anche questa torta a conferma di queste tue belle qualità in cucina. Trovo molto utile il rapporto uova-dimensione dello stampo perchè non tutti condividono la propria esperienza in cucina così :-) La torta è veramente da compleanno ed il fatto che sia "classica" non è un demerito perchè molte volte i fuochi d'artificio fanno "fetecchia" ahaha :-D
Complimenti e buona giornata

Betty ha detto...

semplice e sicuramente buonissimaaa...
buona giornata.

genny ha detto...

la tua torta è già stata lodata su altri lidi:DDD ma una cosa..perchè hai detto male della tua foto??è molto bella, calda...a me , virgi non volermene, piace quasi più dell'altra....

robertopotito ha detto...

bellissima!!! Ho adottato lo stratagemma dei pavesini che mi hai consigliato e devo dire che produce un effetto veramente carino.

Solema ha detto...

Cosaposso dire di più?Voglia!!!

Virginia ha detto...

Sei una CRETINA!!!!
Grazie Lydiuz...grazie ancora.

Konstantina ha detto...

Questa torta è meravigliosa e altretanto lo è la tua foto (e anche quella di Virgi;))).
La "ricetta" per il pan di spagna la adotterò di sicuro...altro che proporzioni, divisioni ecc!!

MarinaV ha detto...

Bellissima! Bellissima la corona di pavesini (li voglio anch'ioooooo!) e la decorazione di frutta rossa e nera. E da completa handicappata delle foto, preferisco la tua di foto, calda e sensuale con quel triangolo di fruttini in primo piano, anche se hai tagliato di qualche millimetro il lato superiore. Spero che Virginia (che sicuramente ci ha lavorato tanto alla sua foto) non se ne abbia a male, ma com'era quel proverbio? De gustibus non sputacchiandum est?
Non capisco che intendi per fuochi artificiali: una torta con razzi e luminarie varie? ;)
Grazie per le proporzioni uova-diametro teglia, le trovo molto utili, e anche il trucchetto di far riposare il pandispagna un giorno prima di tagliarlo.

simona doktor ha detto...

Bellissimaaaaaaaaaaaa

manu e silvia ha detto...

Complimenti, è una torta davvero magnifica! un compleanno così non si dimentica di certo!
un bacione

Lydia ha detto...

@ Gambetto, un giorno vi racconterò anche del metodo empirico che utilizzo per la crema pasticcera, sempre insegnatomi dalla mamma

@ Betty, buona giornata a te

@ Genny, non denigro la mia foto, mi sembrava carino mostrare ironicamente 2 "interpretazioni fotografiche".
Ultimamente le foto di Virginia mi sembrano dei quadri

@ Roby, il trucco del pavesino è sempre un'ottima soluzione ;-))

@ Solema ;-)

@ Virgi, è un piacere essere insultate a prima mattina

@ konstantina, fammi sapere se usi il metodo empirico

@ Ciao Marina, è un piacere sentirti

@ Simona, grazieeeeeeeee

@ Manu e Silvia, un bacione a voi

@

fiOrdivanilla ha detto...

Banale? E'? Cosa? No non ho capito scusa.. :D ma dove!!? E' una super torta!! (o, visto che siamo in vena, una non-torta!?).. e per di più è bellissima!

Gambetto ha detto...

Magari! Per una persona "analogica" come me...sarebbe il massimo :-D

Ornella ha detto...

Lydia, bello tutto!!! L'idea di fare la torta di compleanno alla cucciolotta poi... Metodo empirico per il pandispagna?Chetelodicoaffà???
Lo faccio uguale, uguale ahahahah.... Bravissima!
Ciao,
Ornella

JAJO ha detto...

E meno male che non volevi aprire il blog... quanto mi hai fatto penare e sgolare !!! hahahahaha Lana e seta la torta non torta è un delirio !!! Mi prenoto per lo stampo da 32!! hehehehe
Certo se ti sentisse l'altro totem, quello preciso, dare le ricette così.... hahahahahaha
Cucchiarella è chiaramente un termine milanese... :-D e poi mi piace che crema e pan di spagna si "imparentino" :-D
Brava !!!

Anonimo ha detto...

Questa torta somiglia alla tradizionale "Charlotte" francese, ma invece della panna c'e il mascarpone. Sembra buonissimo! Adoro il mascarpone, purtroppo qui è difficile di trovare il mascarpone Italiano.

Lydia ha detto...

@ Ecco brava, manu, è una non torta

@ Mario, alla prima occasione crema pasticcera empirica!!!

@ Ornella, della stessa scuola di mia madre allora

@ Jajo, ma quanto t'ho fatto penare!!
Pensa che ora Giovanna dice che ho il postaggio compulsivo.
Cucchiarella è tipico lombardo, strano che non abbia anche scritto ruoto.
Hai notato che questa ricetta è venuta furo con il totem assente???

@ anonimo, in effetti esteticamente potrebbe trarre in inganno!

Ciboulette ha detto...

sono a casa e la crema al mascarpone mica me la stampo o la salvo, laricopio direttamente a mano sul quaderno :))

Hai tanti punti forti Lydiuzz,e in più le tue foto nn sono per niente male :))

Un bacione!

quasimamma ha detto...

Ciao, ho viso che hai già notato che ho riproposto la tua ricetta della frittata, è venuta benissimo! Hai avuto un'ottima idea! Sono contenta che sia passata nel mio blog a salutarmi!

dada ha detto...

E' sempre benvenuta una torta cosi' :-)

JAJO ha detto...

Postaggio compulsivo ? E' verooo hahahaha
Però adesso aspetto qualche crostata o biscotto, che ti stai facendo troppo siùra raffinata hahahahaha