ieri mattina

giovedì 8 luglio 2010

Pubblicato da Lydia


Mercoledì 7 luglio
Ore 8.00 squilla il telefono "tutto bene? è successo qualcosa?"
Ore 8.15 sms -embè?? dov'è finito il post di oggi? :-0 -
Ore 8.30 mail "Cara Lydia, stamattina sono entrata in tzatziki, come ogni lunedì, mercoledì e venerdì, e non ho trovato il post. Spero non sia successo nulla".
Voglio rassicurare tutti: godo di ottima salute, la casa è ancora in piedi e il naviglio non è esondato, fa solo molto caldo ed ho davvero poca voglia di cucinare.
Elvira, non mi sono melodrammaticamente e romanticamente issata sul tavolo della cucina gridando "oh capitano, mio capitano", nessun ammutinamento rivoluzionario, sto solo adattando la mia maniacale metodicità al clima di questi giorni.
Anzi ne approfitto per dirvi che lunedì troverete una ricetta di Roberto che è più fresco e riposato di me, visto che si è ciaciato un mese ad Ibiza, chellopossino.

Eccovi una ricetta veloce e semplice per utilizzare le fantastiche pesche saturnine prese al mercato di Papiniano, sempresialodatoilmercatodipapiniano.



MOUSSE DI PANNA CON PESCHE SPADELLATE E CRUMBLE AL MAIS

Per la mousse di panna
75 g di panna montata
30 g di zucchero
1 albume
25 g di acqua
2 g di gelatina

Preparare la meringa all'italiana: mettere lo zucchero in un pentolino e bagnarlo con l’acqua, mescolando con un cucchiaio per inumidirlo tutto. Rimuovere dai bordi del pentolino con un pennello umido lo zucchero che si fosse attaccato alle pareti. Portare ad ebollizione e lasciar cuocere fino alla temperatura di 121°. Intanto montare a neve ferma gli albumi. Quando lo zucchero è pronto farvi sciogliere la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda e poi strizzata e mescolare velocemente. Versare il tutto a filo sugli albumi continuando a montare, poi diminuire man mano la velocità continuando a sbattere fino a raffreddamento.
Montare la panna e mescolarla delicatamente alla meringa all'italiana.

2 pesche saturnine tagliate a pezzetti e spadellate con un goccio di limoncello

Per il crumble al mais tostato (già usato qui)
50 g di burro freddo
80 g di farina di mais fioretto tostata in un padellino antiaderente
30 g di zucchero semolato

Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola capiente e lavorare grossolanamente con i polpastrelli formando delle briciole. Far riposare in frigo.
Infornare a 180° per 10-15 minuti

Ricoprire il fondo di un bicchierino con un cucchiaio di pesche, versare la mousse di panna e completare con le briciole di crumble

28 commenti:

Alex ha detto...

Però è bello vedere che tutti si preoccupano. Io ho notato che si preoccupano prima i lettori del blog che certi amici se sparisco per un po' :-))
Anche qui si cucina poco ultimamente, tanta frutta e piatti freddi. Giusto ieri ho ricomprato le pesche saturnine.
Fresca la mousse, magari si potrebbero mischiare anche panna e yogurt.

Baci
Alex

Elga ha detto...

Già pesche spadellate insinua una salivazione a mille, per il resto sarà la mia merenda di oggi! Io invece data l'imminente partenza vacanziera sto postando a velocità inusuale per me, per non lasciare nulla indietro ;)

fiOrdivanilla ha detto...

"ricetta veloce e semplice" eh? veloce può anche darsi, ma semplice... io direi semplicemente buonissima. MI piace proprio tanto!
Le saturnine le adoro

E' da una vita che passo dal mercato di papiniano, eppure non mi sono mai fermata! :\ sarà il caso di farci un pensiero eh..

CorradoT ha detto...

Ricetta da estasi.... Via via che avanzavo nella lettura la salivazione aumentava. Sono qui che inghiotto a vuoto (davvero).
BRAVA :)


(nota del correttore di bozze carogna: poi mi spieghi come fai ad aggiungere "a filo" della gelatina strizzata)

:)

Lydia ha detto...

@ Alex, accidenti le pesche saturnine arrivano anche da te?
Pensa che io a Napoli non le trovavo quasi mai.
A Milano mi sono sembrate un miraggio

@ Elga, a me manca ancora 1 mese per le vacanze e credimi, non ne posso più

@ Manu, devo dire che il mercato di Papiniano è stato un insegnamento di Virginia. Ci trovi di tutto a prezzi umani

@ Corrado, se non avessi il mio correttore ufficiale di bozze come farei?????
Ho corretto.
Grazie ;-))

robertopotito ha detto...

dunque...gli effetti della vacanza si stanno inesorabilmente dissolvendo dopo qualche giorno di lavoro. Ammetto la mia totale ed assoluta ignoranza, ma qual é la differenza fra meringa all'italiana, svizzera e che so io??
grazie bacioni!!!

arabafelice ha detto...

Le pesche saturnine arrivano persino in Arabia!!!! Invece qui a Roma dove sono ora non mi pare di averle viste, ancora.
Sto crumble al mais mi chiama a gran voce...

giulia pignatelli ha detto...

buone le saturnine Lydia! Le ho viste l'altro giorno ma non le ho comprate perchè non tornavo a casa. Devo rimediare ;)

Ciboulette ha detto...

e vabe', pero' io ti ci vedevo in piedi sul tavolo con la testa alta e gli occhi lucidi :D

Ma il mercato di Papiniano e; lo stesso in cui hai trovato le fragole di Pollicoro??? :))

PEr fare questa cosina qui aspetto fiduciosa le pesche nettarine del mio fruttivendolo :)

Gloria ha detto...

Mi unico a Manuela: semplicemente buonissima!

Milena ha detto...

Questo crumble al mais tostato sta diventando un tormentone .....
Sento che sto cedendo ....

Virginia ha detto...

1,2,3 prova...

hai richiato di beccarti anche la mia telefonatina ieri...

1,2,3 prova...

Saretta ha detto...

Ah guarda io cerco di limitare èerfino l'acensione del gas(il forno è out) e me ne sto inventando di tutti i colori.Prendo la mousse, che guduria!
que calor...

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Ma che bello cun'altra delizia gluten free ! Con il mais...squisita..Devo archiviarla per tempi migliori..Qui siamo a circa 7 gradi...:).
Nella meringa all'italiana ci metti la gelatina sempre o solo per questa ricetta?. Besos

Anonimo ha detto...

ciao Lydiaristoricca,
ho scorperto il crumble grazie alla nostra D. e mi fanno impazzire. questi sembrano fantastici... me li deve fare! anche il vasetto è bello...mi ricorda qualcosa...
un bacio saturnino

Cey ha detto...

Ok improvvisamente mi sembra fondamentale andare al mercato di papiniano, cacchio prima vivevo lì e manco sapevo offrisse certe bontà!

elenuccia ha detto...

hihihi attenta Lydia perchè qua ti controllano...non puoi mica sgarrare tanto...non vorrai mica fare il "fughino" dal tuo blog che poi ti tocca di farci vedere la giustificazione :)
Questa mousse deve essere deliziosa e i dolci al cucchiaio sono gli unici che riesco a gustare con questo caldo!

Giulia ha detto...

Ma che peccato che queste pesche non si trovano da tutte le parti...
E comunque è così gratificante che gli amici si preoccupano non vedendo il post al momento giusto!
Un abbraccio

Anna Righeblu ha detto...

Non le ho ancora viste quelle pesche al mercato... cercherò in altri banchetti
Comunque, m'hai fatto venire una gran voglia di provarle ma, col caldo che ho trovato a Roma, mi sa tanto che rimanderò a momenti più freschi!

Baci :-*

Azabel ha detto...

Toglimi una curiosità, ma anche da te le saturnine sono solo di provenienza spagnola o riesci a trovarne di italiane? Qui sembrano un miraggio, ed un po' ammetto che mi scoccia!

JO ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lydia ha detto...

@ Roby, devo ammettere che la meringa svizzera io non l'ho mai utilizzata, ti consiglio di chiedere alle socie pasticcere (Lisa e Giovanna)

@ Arabafelice, insomma le pesche saturnine arrivano a Milano, Arabia, ma non a Napoli e a Roma

@ Giulia, io le avevo mangiate per la prima volta ad un mercato slowfood come tabacchiere dell'Etna e poi mai più viste in giro. Devo dire molto buone, soprattutto rispette alle latre che oramai non hanno più sapore

@ Cibou, giuro che mi metto in piedi sul tavolo solo per te.
Yes, il mercato è lo stesso delle fragole di Policoro

@ Gloria, grazie mille

@ Milena, cedi cedi

@ Virgi, gliamo fatta. Pare che tzatziki sia allergico ai tuoi commenti. Disgraziato, come si permette!!!!

@ saretta, io invece sono folle e continuo ad accendere il forno...

@ Glu.fri, la gelatina solo in questo caso

@ Anonimo che secondo me sei P., bello il barattolino eh? Lo abbiamo difeso strenuamente

@ Cey, è assolutamente essenziale che tu vada a Papiniano

@ Elenuccia, meno male che oramai sono maggiorenne e la giustificazione me la posso fare da sola

@ Giulia, si hai ragione, è proprio gratificante

@ Anna, è cominciato il periodo di frutta e pomodori stop, ma non lamentiamoci.
Un bacione

@ Azabel, la targhetta le definiva siciliane, poi chissà

JO ha detto...

ah le mie preferite Lydiuccia nn sbaglia mai

Diletta ha detto...

Io riconosco il vasetto...
e che bicchierino slurpssimo!!

Un sorriso in partenza,
D.

le pupille gustative ha detto...

I miei tempi si sono drasticamente ridotti. Arrrghh! PErò quando riesco e quando posso, passare da te e leggerti è davvero una pausa molto bella. Grande stima per te Lydia, sei davvero una donna fantastica! Buon weekend, spero non in questo caldo milanese che mi fa sciogliere anche i pensieri. Baci :)

Edda ha detto...

Già sapevo che mi sarebbe piaciuto, uno stile Lydiano versione estate e quel maïs ormai il suo migliore amico :-) Un bacio enorme (non troppo caldo) e buon fine settimana

Gambetto ha detto...

In ritardo su tutto anche su questo post...vedo però con piacere che anche tu hai slittato di un giorno...ehehehe questo non mi perdona vero?! :P
Sono d'accordo con Milena...quel crumble gira e gira che lo faccio anche io ahahhahaahaha :DDDDD

Lydia ha detto...

@ Jo, tu sei troppo buono con me...

@ Dile, torna presto e distruggili

@ pupillegustative, ciao bella donna, ma che belle cose mi scrivi.
Cerchiamo di vederci. Un bacio

@ Edda, un bacio grandissimo a te

@ Gambetto, cominciavo a preoccuparmi...