bomboniera e temperaggio veloce

mercoledì 17 giugno 2009

Pubblicato da Lydia

Ma la vecchia e cara bomboniera dell’Algida non si produce più?
Era un must quando da bambini si andava a cinema, io la mettevo in bocca tutta intera e la lasciavo sciogliere sotto il palato.
Era una specie di rito per me, non c’era film senza bomboniera.
Sono andata a cinema ieri e me ne è venuta voglia, nisba, niet, nada: il barista mi ha guardato come se gli avessi chiesto 2 etti di salmone selvaggio scozzese.
Oggi me la sono autoprodotta, molto simile, con cioccolato bianco e cioccolato nero e l’interno al caffè, alla facciaccia dell’algida.
E poi è stato il pretesto per usare il mycryo per temperare il cioccolato.
Erano mesi che stazionava nel mio antro dei “mai più senza” e volevo assolutamente provare.

BOMBONIERA BIANCA E NERA AL CAFFE’
Per circa 10 bomboniere bianche e 10 nere
50 gr di cioccolato bianco
50 gr di cioccolato fondente
mycryo
150 gr panna liquida
1 cucchiaino di pasta di caffè (in mancanza caffè solubile)
20 gr zucchero semolato
5 gr tremolina (zucchero invertito), in mancanza usate glucosio o tutto zucchero semolato

Portare a bollore la panna con il caffè e gli zuccheri e fare raffreddare in frigo, mettete nella gelatiera e azionatela

Per i gusci io ho temperato il cioccolato seguendo le istruzioni della scatola di mycryo della barry: ho sciolto il cioccolato al microonde (500 w a più riprese) portandolo ad una temperatura intorno ai 40-45 gradi. Ho lasciato raffreddare fino ai 34-35 per il ciocco fondente e fino ai33-34 per quello bianco, ho aggiunto l’1% di mycryo ed ho mescolato. Ho aspettato che il ciocco fondente raggiungesse i 31-32° e quello bianco i 29-30°ed ho rivestito degli stampini in silicone con il cioccolato aiutandomi con un pennello, ho messo in frigo fino a che non si sono solidificati, ho riempito con la panna aromatizzata al caffè e montata in gelatiera ed ho messo in freezer.
Dopo qualche ora ho tappato con altro cioccolato temperato e rimesso in freezer.

N.B.

Se non avete voglia e tempo da perdere non temperate il cioccolato e fondatelo normalmente


32 commenti:

Gambetto ha detto...

La preparazione è articolata ma i risultati sono veramente sorprendenti :-)
Complimenti

Cianfresca ha detto...

Purtroppo mi interrogavo anche io tempo fa sulla scomparsa della Bomboniera.. ahimè è stata rimpiazzata da bocconcini di Magnum..

Anonimo ha detto...

Ma che brava questa ragazza! A presto!!! Dove hai preso il mycrio?

amarisca

marsettina ha detto...

sono deliziosi!

Gunther ha detto...

hai rifato le bomboniere non ci posso credere, sono più buone di quelle dell'algida secondo me

lenny ha detto...

Mi hai aperto un mondo ....
Non ho lo stesso tipo di stampini (ho i quadrifogli) ed avrò difficoltà a reperire il mycro, ma nessuno mi fermerà :-D

Marta ha detto...

che belli! e ho anche gli stampi...
ma secondo te il mycryo è essenziale?

Genny ha detto...

ooooooh!!!io me la ricordo la bomboniera.....ma questi sono fantastci....

Diletta ha detto...

Lydia, le bomboniere...che ricordi!! Insieme al cono palla erano i miei must da bimbetta.
Scusa la solita domanda idiota...ma cosa e' e dove la trovo la pasta di caffe'?
Un sorriso ghiotto,
D.

Maurina ha detto...

Ma tu sei troppo brava ...

Barbara ha detto...

wow... sei un portento!!! Solo che ora a casa mia queste saranno.. le bomboniere di Lydia!

ilcucchiaiodoro ha detto...

Avere quelle li in casa significa che la scatola è sempre vuota! Non riesco mai a posare la scatola di nuovo nel freezer,una volta che ne prendo uno non dico basta finchè non sono finiti! il barista per non conoscerle vuol dire che veniva da marte! Hai fatto bene a preparartele da sola perchè sono uno spettacolo!

dada ha detto...

Sei riuscita a far raffiorare ricordi con un dessert avanguardista! E' stupendo, esteticamente e gustativamente, sei bravissima! Grazie per le dritte sul mycryo (mai usato) pero' vedo che non si scappa dai passaggi di temperature :-). Un abbraccio e buona giornata (qui c'è il sole, miracolo!)

maricler ha detto...

mi sento un pesce fuor d'acqua, ma posso chiederti che cavolo è il mycryo???

Lydia ha detto...

@ Gambetto, se il cioccolato non lo temperi è tutto più semplice

@ Cianfresca, i bocconcini magnum mi sono sfuggiti, accidenti mi toccherà provarli

@ Annamaria, io mycryo te lo do mio quando vieni a Milano

@ Marsettina, grazie sei sempre molto gentile e carina

@ Gunther, più buoni non lo so, però sono come le ciliegie

@ Lenny, con gli stampini di silicone puoi anche evitare il temperaggio secondo me, io avevo voglia di sperimentare il mycryo che giaceva lì da tempo immemore

@ Marta, come sopra, il mycryo non è esenziale, o temperi con la classina procedura o fondi e basta

@ Genny, anche per te non c'era film a cinema senza bomboniera??

@ Dile, la pasta di caffè è un concentrato di caffè pastoso, a me l'aveva regalato Alex,ma con un caffè solubile viene bene lo stesso.
Baci

@ Maurina, tu sei troppo buona!!!

@ Barbara, dopo la caprese le bomboniere...
Un abbraccio

@ cucchiaio d'oro, forse il barista era troppo giovane??!!!
Mi sono sentita tanto vecchia...

@ Dada, d'ora in poi non la chiamerò più bomboniera ma dessert avanguardista!!!!
Alla misurazione delle temperature purtroppo non si sfugge.
Qui oggi il tempo è brutto invece.
Baci

@ Mariachiara, il mycryo è un burro di cacao in polvere prodotto dalla barry, facilità il temperaggio, ma ha anche una serie di altri utilizzi.
Guarda qui http://www.cacao-barry.com/itit/39

Gambetto ha detto...

Ok. Spero che vengano anche solo lontanamente simili ai tuoi :-D

lenny ha detto...

Perchè dici che potrei evitare il temperaggio con gli stampini in silicone?
Non è un'operazione necesssaria per ottenere, soprattutto con il cioccolato fondente un risultato lucido e una buona malleabilità?
Per la verità ho provato gli stampini con il cioccolato bianco senza temperaggio e la risultate è stata soddisfacente ...

Lydia ha detto...

@ Gambetto, vedrai che verranno anche più buone e più belle

@ Lenny, ho notato che il cioccolato fuso a contatto con il silicone rimane lucido anche senza temperaggio. Resta l'inconveniente dello sciogliersi facilmente, ma visto che queste vanno in freezer, altro problema superato.
Con il cioccolato temperato hai sicuramente un'altra resa, ma il procedimento è più lungo

Gambetto ha detto...

Troppa fiducia accordata cmq ti faccio sapere :-P

Antonella ha detto...

Si, che c'è la bomboniera. L'ho rivista proprio alcuni giorni fa nel reparto surgelati del supermercato.
In ogni caso la tua sarà sicuramente più buona e se riesco a fare pace col cioccolato in forma liquida ci provo anche io.

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Stavolta sui ceci ci vado io. Mycryo?? Mai sentito.
La bomboniera manca anche a me. Anche la coppa del nonno e la coppa all'amarena.
Ma ora ho la gelatiera :-)))))

Forti le foto!!
Baci
Alex

Mariù ha detto...

Buoneeeeeeeeee!! Qua in Germania ancora in qualche cinema il rito della Bomboniera Langnese (l'Algida tedesca) c'è!
m.

Gialla ha detto...

Siiiiiiiiii, le bomboniere siiiiiiiii!!!
Troppo buone, ma quante ne saiiii!
A presto
Gialla

Lydia ha detto...

@ Antonella, deve essermi sfuggita al super, devo prstarci attenzione.
Ero convinta che non fosse più in commercio

@ Alex, per una volta ci vai tu in ginocchio sui ceci ;-)))
Un abbraccio e buona notte...

@ Mariù, ho capito che solo al cinema gloria di milano la bomboniera non ce l'hanno!!!!

@ Gialla ciao, sulle cavolate sono sempre molto esperta!!!
un saluto

lenny ha detto...

Grazie
Ciao

Carolina ha detto...

Uh, come è vero!
Era come se mi fosse passata di mente la mitica bomboniera... E tu me l'hai ricordata...
Sono carinissime, e mi hai dato pure un'idea su come poter usare quello stampo. Vagavo nel buio più completo!!!
Buona giornata!

cavoliamerenda ha detto...

Ciao Lydia, ma che bel blog!
Mi ha colpito la foto sulle prime, quelle finestre azzurre mi hanno provocato una fitta di nostalgia per la mia casina al mare (Marettimo, ti dice niente? =) leggo Favignana qui sotto...) e mi hanno invogliata a leggere oltre...
E ho fatto bene!
Bella l'idea delle bomboniere artigianali, se avessi la gelatiera, il microonde e lo stampo in silicone le farei subito!
(eh sì, sono un po' sguarnita...)
Alla prossima,
Chiara

Ciboulette ha detto...

cara, cara, cara Lydia, non hai idea di quante volte ho pensato di rifarmi le bomboniere a casa e non ho avuto il coraggio. Anche se sono senza termometro, mi stampo il tuo post e penso che provero' subitiiiisimo!
Un bacio!

PS: io vado a Bari, ci sentiamo la settimana prox!

Farfallina ha detto...

Bellissimiiii!!! Anche ioo niente cinema senza bomboniere...ma qui a Catania si trovano ancora e pure al supermercato...ma sono sicura che i tuoi sianoo anche più buoni!!!
Laura

virgikelian ha detto...

Lydia, sei bravissima!!! Come una vera professionista. Anch'io non conoscevo "mycryo". Comunque anche le foto veramente belle. A presto.

robertopotito ha detto...

brava più del solito!!! senza parole!!!

Francesco82 ha detto...

ciao, piacere di fare la tua conoscenza, hai un blog davvero fantastico pieni di spunti molto molto interessante, sono capitato per caso, ma da oggi ti tngo d' occhio....eheheeh nel senso buono naturalmente!!
complimenti per queste bomboniere, mi hai fatto venire voglia di prepararli...
Un abbraccio
francesco