coccoliamoci in bianco e nero con premi e meme

lunedì 26 gennaio 2009

Pubblicato da Lydia


Dicevano che avrebbe fatto molto freddo, avevano previsto neve, ancora non si è vista, meglio così.
Io però mi sono preparata all'evenienza e mi sono coccolata così: una bella tazza di cioccolata calda (anzi 2: una al ciocco fondente ed una al ciocco bianco) con un ciambellone.
Il tutto rigorosamente in bianco e nero e con le tazze che Giovanna mi ha regalato a Natale.

CIAMBELLONE BICOLORE ALL’OLIO D’OLIVA
3 uova
160 gr di zucchero
100 gr di olio di oliva
1 yogurt
250 gr di farina
1 cucchiaino di lievito chimico
Estratto di vaniglia
20 gr cacao- 30 gr zucchero-50 gr acqua

Montare le uova con lo zucchero, aggiungere l’olio, la farina e lo yogurt, in ultimo l’estratto e il lievito.
Dividere l’impasto in 2 ed aggiungere in una delle 2 metà il composto di cacao, acqua e zucchero.
Versare in uno stampo a ciambella a cucchiaiate ed infornare a 180 gradi per 40 minuti circa


CIOCCOLATA CALDA IN TAZZA
250 gr di latte intero
120 gr cioccolato fondente
30 gr cioccolato al latte
Far fondere delicatamente il cioccolato nel latte e servire


CIOCCOLATA BIANCA IN TAZZA imparata ad un corso di Bechoux sul cioccolato
Per 1 lt di latte, 200 gr di latte in polvere non zuccherato e 300 gr di cioccolato bianco.
Far fondere delicatamente il tutto

Con l’occasione partecipo al meme degli 8 desideri per il 2009 a cui siamo state invitate da Barbara.

Per prima cosa devo scrivere 8 cose che mi prefiggo di fare nel 2009

Consentitemi, le prime 2 righe le lascio in bianco, perché oltre ad essere delle mete prefissate sono anche dei desideri, e siccome sono superstiziosa, me le tengo per me, almeno per ora.

1) .....
2) .....
3) andare d’accordo con mia madre
4) dimezzare il mio guardaroba dando via le cose che non metto o che non mi entrano più
5) andare in bici almeno 1 ora al giorno
6) iscrivermi in palestra
7) non piangere al matrimonio di mio fratello
8) riprendere seriamente l’inglese


A questo punto dovrei nominare 8 persone a cui passare il meme, sapete che vi dico?
Partecipi chi ha voglia.

E già che ci sono ringrazio chi è stato così buono e carino da pemiarci, scusandomi per il notevole ritardo:
Gì fiordisale, che ci ha attribuito il Kreativ blogger con la seguente commovente motivazione:
Lydia perchè ho imparato più cose dai suoi commenti che da mille libri! Grande donna!
E J.M che ha attribuito alla "bandaccia" lo stesso premio




E poi ringrazio la dolce Maurina per questa valanga di premi








18 commenti:

Virginia ha detto...

Oh, ma non è che con tutti sti premi vi montate la testa???
Bbbono il ciambellone...e bellissime le tazze di Giovanna. Ti è andata bene questo Natale, eh???

michela ha detto...

Tutto splendido!!
Non è che mi spieghi dove una che vive in campagna come me può ambire a trovare il latte in polvere non zuccherato?
So già che qui sarà un macello....
Grazie mille.
ciao

Viviana ha detto...

ciao Lydia!
che meravigliosa coccola che ti sei fatta! viene voglia anche a me di stracoccolarmi :)
per la raccolta sei ancora in tempo perchè non ho ancora finito di fare il pdf... :) aspetto la ricettaaaaaa
un bacione e piacere di consocerti!

Alex ha detto...

Ti sei coccolata per bene vedo!!!
un bacio

Anonimo ha detto...

Che bello coccolarsi! Ora mi spiego, del resto, perchè un'ora di bicicletta! :)
amarisca

Lydia ha detto...

@ Virgi, come tu ben sai, la sfilza dei regali di questo natale è bella lunga e sostanziosa...
Montarci la testa? In confronto una panna sifonata è nulla!!!

@ Michela, io me lo sono portato dalla Spagna...

@ Viviana, spero di riuscire a farcela, già ho qualcosina in mente

@ Alex, quando ti vediamo da queste parti?

@ Annamaria, qui a Mialno ho la bici, ma tra le neve, il freddo i miei viaggi, la uso poco.
Un bacio

anna righeblu ha detto...

Mi pare sacrosanto premiarsi ulteriormente, con torta e cioccolata... tanto hai promesso di andare in bici... :-)
Ciao, un abbraccio

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Una domanda, ma per fare quella foto sei salita sulla scala? :-)) Bellissima.
I numeri 4) e 5) dovrei farli anche io, urgentemente. Ma se riesco a fare 5) e 6) non ci sarà più bisogno di 4) perchè rimettendomi in forma forse qualche abito riesco anche a rimetterlo!

Ciao
Alex

Anonimo ha detto...

Ma perchè dev'essere sempre così difficile andare d'accordo con le madri? E questo detto da una che non è ancora riuscita a riconciliarsi con la propria,nemmeno 22 anni dopo la sua morte. Posso solo augurarmi che il rapporto con mia figlia resti bello ed intenso,come adesso. Mariella

Lydia ha detto...

@ Anna, tanto ho promesso di andare in bici...anche se l'anno è cominciato da ben 27 giorni e la bici ancora non l'ho presa neanche una volta!!!

@ Alex, una scaletta a 3 gradini... è possibile che oramai quando si mette qualcosa nel piatto non si possa più mangiare caldo? Prima le foto, anche se ci si impega 1 ora!!!
Comunque "bellissima" detto da te mi confonde, visto che rimango sempre a bocca aperta davanti alle tue foto.
Io sono negata...

@ Mariellina, io penso che i rapporti a distanza tra madre e figlia siano i più riusciti.
Da quando sono a Milano le cose vanno decisamente meglio.
Non so perchè, ma mentre tra un padre ed una figlia c'è un rapporto d'amore, tra madre e figlia spesso c'è conflittualità, incomprensione.
Sia chiaro, io adoro mia madre e lei me, ma nonostante ciò spesso e volentieri facciamo scintille.
Un abbraccio

Ciboulette ha detto...

Io giusto per gradire prendo una tazza di cioccolato nero ed una di cioccolato bianco (mitico....da provare subitissimo...uff che palle sta' dieta!), il ciambellone deve essere buonissimo, ma ancora non riesco a riavvicinarmi ad un dolce con la forma o il nome di ciambella (motivi atavici e reconditi sconosciuti....) :))

BAci!!

PS: come hai fatto a sapere dell'onomastico!! A malapena lo sa la mia mamma!!! :))

Dida70 ha detto...

Cara Lydia,
grazie per il tuo commento, mi ha fatto enorme piacere e anche la segnalazione del fmetto che non conoscevo lo cercherò ...
grazie Lydia ti abbraccio
dida

michela ha detto...

ahahah!
Non è giusto però..già son svantaggiata rispetto a chi sta in città ..se prendete gli ingredienti all'estero son proprio fuori corsa...

Lydia ha detto...

@ Cibou, mi pareva di aver letto il tuo nome da qualche parte sul blog, e siccome è lo stesso di mia zia me ne sono ricordata ;-))))
Baci baci e coccolati anche tu oggi

@ Dida, grazie a te per essere passata.
Leggi Maus, non te ne pentirai, e poi fammi sapere.
Un abbraccio a te

@ Michela, pensa che io nella grande città non riesco a trovare quello che voglio, ma se ti serve qualcosa, fai un fischio che posso farti un pacchettino e spedirtelo

Giovanna ha detto...

Mi hai fregata! Hai fotografato le tazze prima che io fotografassi la mia (rossa). :-)
Quanto alle madri, anch'io faccio scintille con la mia. Credo sia proprio un meccanismo naturale. E non so quanto servano i buoni propositi, disgraziatamente...

Lydia ha detto...

Giò, fica la tazza rossa in tinta con la nuova veste di lost!!!
Uno i buoni propositi li fa, anche se è cosciente che servono a poco. Almeno ci metto la buona volontà

michela ha detto...

@Lydia:Mi consola che non trovi nulla nelle grandi città --mi sento meno cenerentola.
Grazie per la tua disponibilità.
ciao

Marisa ha detto...

La cioccolata calda è la mia bevanda preferita, la bevo pure d´estate quando fa caldo fuori:-)
Tanti saluti, Marisa da Marlengo