pestata 2009, la vigilia

mercoledì 8 luglio 2009

Pubblicato da Lydia

Mi immagino vi starete chiedendo cosa accidenti sia la pestata.
Tranquilli, leggete pure a cuor leggero, nessuno spargimento di sangue.
E’ oramai tradizione nel mio gruppo di amici, a fine estate o prima di partire per le vacanze, riunirsi per mettere insieme tutti i “basilichi” amorevolmente curati sui balconi e nei giardini e fare i pesti da conservare per l’inverno.
Pesti di ogni tipo e per tutti i gusti.
Chi, come me, ha il pollice nero e riesce a far suicidare anche le piante grasse, contribuisce in altro modo: portando le ricette, le tecnologie culinarie e quest’anno anche i pinoli comprati nientepopodimenochè a Parigi.
La pestata pre estiva avverrà in settimana, ma io avevo bisogno di far spazio nel congelatore e liberarlo dal pesto 2008.
Quindi ho preparato un cake salato al pesto da mangiare come stuzzichino nel corso della serata pestata 2009.
Mi perdonino i liguri in ascolto se congelo il pesto e se in quest'occasione ho anche avuto l'ardire di cuocerlo.



PLUMCAKE PESTO POMODORINI E PINOLI

180 gr farina
½ bustina di lievito per torte salate
3 uova
3 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
80 gr di latte
80 gr parmigiano grattugiato
150 gr di pesto
Qualche pomodorino
1 manciata di pinoli tostati

In un recipiente mescolare le polveri: farina e lievito, in un altro uova, olio e latte.
Versare i liquidi sulle polveri, mescolare accuratamente, aggiungere pesto, pinoli e pomodorini.
Infornare a 180 gradi per circa 40 minuti

Aggiornamento, Sandra mi ha scritto che la ricetta può partecipare al concorso più pesto per tutti in collaborazione con palatifini.


30 commenti:

genny ha detto...

è una ricetta fanatastica, perchi, come me, il pesto lo mette ovunque ma sempre nature!!!e bella la vsotra tradizione...se il mio basilico crescesse!!ma perchè non lo proponi per il contest di sandra-tocco di zenzero questo?

Marta ha detto...

Lydia, buonissimo questo cake!

lenny ha detto...

Mi ero persa il vostro viaggio a Parigi: allora non ti conoscevo!
Bellissima la pestata annuale e ancor di più simpatica se ti ha dato l'imput per sfornare questo sfizioso cake :))

manu e silvia ha detto...

Wow, che bello..tutti a far pesto allora! noi poi adoriamo provarne sempre di nuovi!
buonissimo questo cake: semplice ma saporito!
bacioni

Artemisia Comina ha detto...

quanto mi piacciono queste iniziative :)

ilcucchiaiodoro ha detto...

Molto simpatica la cosa!!! e questo cake buonissimo!

Cuoche dell'altro mondo ha detto...

Ma perchè i non riesco a coinvolgere i tedeschi in iniziative del genere? Fantastico! Questo cake deve avere un profumo incredibile. Perchè non partecipi con la ricetta al concorso di Sandra di Un tocco di zenzero?

Un bacione
Alex
(che dopo il casotto col pc dorme ancora peggio)

Lydia ha detto...

@ Genny, questa ricetta mi sembrava fuori tema per il concorso di Sandra, non appartiene a nessuna delle categorie del concorso.
Comunque le ho scritto, vediamo cosa mi risponde

@ Marta, semplice, veloce e profumatissimo

@ Lenny, il nostro viaggio annuale a Parigi è una tradizione divertentissima, oltre che molto pericolosa dal punto di vista economico...

@ Manu e Silvia, questo è il periodo del pesto, anch'io lo adoro

@ Artemisia, anche a me piacciono molto, e mi diverto molto!!!!
E poi trovo non ci sia nulla di più bello che cucinare in compagnia

@ cucchiaio d'oro, provalo, è rapido e gustoso, puoi farlo anche in versione muffin

@ Alex, ti sto pensando molto in questi giorni e ti sto pensando quasi insonne.
Ho scritto a Sandra.
In bocca al lupo e tanti baci

Camomilla ha detto...

Eccolo il cake di cui mi parlavi proprio ieri, sfizioso e dai sapori mediterranei. Ammetto che il titolo "Pestata" ha suscitato la mia curiosità, devo dire che è una tradizione molto bella, li vorrei anch'io degli amici così :)

Diletta ha detto...

Orpo che bel cake....quanto mi piace il pesto!! Noi a casa, congeliamo le foglie di basilico e poi all'accorrenza facciamo il pesto "fresco"...di solito siamo io e la mia mum che ci riuniamo a pulire le tonnellate di pesto che l'orto produce!
Buona pestata,
D.

lenny ha detto...

Scusate se mi intrometto @dile che differenza hai riscontrato?
Preparando il pesto con le foglie scongelate, si ossida di meno rispetto al pesto scongelato? E' più aromatico?
Le foglie vanno scongelate perfettamente?
La domanda è comunque rivolta a tuti quelli che utilizzano questo metodo :))
Grazie

Lydia ha detto...

@ Camomilla, si, è proprio lui il plumcake incriminato!!
L'anno prossimo considerati invitata alla pestata 2010

@ Dile, ha ragione Lenny, raccontaci, mica puoi cavartela così.
Mi hai aperto un mondo, io lo congelo ma non hai pensato poi di farci il pesto

Sabrina ha detto...

Anch'io Lydia lo congelo il pesto..... e lo metto dappertutto!
Bacio

Maurina ha detto...

Lydia, mi piace molto (e anch'io congelo il pesto...)
P.S. ho in mente di fare il tuo pesto alle melanzane ... appena ho un attimo di tempo ...

dada ha detto...

Bellissma questa tradizione e questo cake mi piace tantissimo, sei sempre brava e 'colorata'
Ah, finalmente trovo un'altro pollice nero quando lo dico in giro mi guardano sempre storto
Mi ero persa il post Parigi (ma ti ho commentato non ti credere :-)
Un forte abbraccio e buona giornata!

Konstantina ha detto...

Che bella tradizione il raduno dei "pestaioili":))
ma perché dici che questa ricetta non c'entra con il concorso di Sandra?! Stiamo parlando dello stesso concorso? "Più pesto per tutti"? A me questa ricetta sembra ottima!
baci!

Ciboulette ha detto...

Ma che abitudine bellissimissima questa del pesto!
Non mi far sentire in colpa, anche io lo congleo, mi fa troppo male sapere che il mio basilico (si, riesco da poco tempo a farlo crescere in buona salute!) morira' alla fine di settembre, preferisco spelacchiarlo e dargli una bella fine!
Me lo immagino buonissimo questo cake :D
Un bacio!

Lydia ha detto...

@ Sabrina, lka comodità del pesto in freezer in ogni stagione non ha prezzo!!
Baci a te

@ Maurina, è inutile che dica che il pesto alle melanzane è in programma.
Era una ricetta che diede anni fa Flavia Nicoletta Mazzola Clerici

@ Dada, compagna di pollicite nera, appena prendo i biglietti per parigi te lo faccio sapere e allora si salvi chi può!!!

@ Konstantina, si, parliamo dello stesso concorso.
Siccome le sezioni sono legumi, carne pesce e verdure, questo mi sembrava fuori tema.
Comunque aspettiamo Sandra

@ Cibou, vorrei avere anch'io un basilico da spelacchiare, mi accontento di quello degli altri.
Un bacio grande

Nicole ha detto...

Anche le mie piantine si suicidano, ma non demordo e ogni anno provo a comprarne una!almeno per un pò c'è profumo di basilico in cucina!!Bella idea questo cake, ora sono curiosissima di leggere le ricette dei vari pesti!Buona giornata!

Sandra ha detto...

Il mio pollice è abbastanza verde, ma non verdissimo! Le orchidee per esempio mi fioriscono di continuo :-p
bella ricettina, cara Lydia. Aggiunta al contest
aspetto anche tutte le altre cuoche, ovvio!

Gambetto ha detto...

Adoro il pesto e questa ricetta non può far altro che aggiungersi alle altre tue. Come sempre complimenti :-)

Gambetto ha detto...

Ah dimenticavo...ti ho risposto sul mio post della Tortilla...fammi sapere :-P

Mirtilla ha detto...

ma sai che non la conoscevo?
per questo mi piace passate ogni giorno da te ;)

Diletta ha detto...

Ciao! eccomi qui....ehm,ma noi le foglie non le scongeliamo prima di fare il pesto perchè altrimenti diventano poltiglia. Prendo dal sacchetto quanto basilico mi serve, lo metto nel braun (robot da cucina) con gli altri ingredienti e mentre va verso a filo l'olio fino a quando è della consistenza giusta. Non saprei dire la differenza fra questo metodo e il congelamento del pesto perchè a casa abbiamo sempre fatto così. Posso dire però che fra il parentado ci sono genovesi doc e si complimentano sempre.
Comunque chiedo meglio alla matriarca quando la sento...

Un sorriso verde,
D.

Lydia ha detto...

@ Nicole, felice di avere una compagna in pollicenerite ;-)
A presto i pesti

@ Sandra come Nero Wolf!!!

@ Gambetto un saluto da un'insonne cronica ;-))

@ Mirtilla, le tue visite sono sempre graditissime

@ Dile, devo provare, mi hai messo una grande curiosità

sweetcook ha detto...

Lo faccio anch'io ogni anno ma non gli avevo dato un nome, alla pestata intendo...però facciamo solo quello genovese :)
Ma che buono il cake, l'ho già segnato:)

Ciboulette ha detto...

quando son passata ieri non ci ho pensato che stavo scrivendo anche io un post con un rimando a PArigi, Maquanto puo' mancare quella citta'?? :)
Buongiorno!

Polinnia ha detto...

questo cake mi rprometto sempre di farlo e invece ancora mi manca...il tuo è bellissimo, chissà che buono!
ps. sul blog Criceto goloso si stafacendo una raccolta di cake salati, io ho parteciato ieri, partecipa anche tu, se ti va ;-) !
buona pestata!!!!

Lydia ha detto...

@ sweetcook, allora da quest'anno in poi la chiamerai anche tu pestata!!!

@ Cibou, mi hai ricordato che devo chiedere a giovanna di fare una ricerca sui voli

@ Polinnia, non sapevo della raccolta sul criceto goloso, però questo cake partecipa già al contest di Sandra.
Grazie per la visita

JAJO ha detto...

Beh, comunque sia meglio non farsi vedere per un po' dalle parti di Genova hehehehe

P.s.: ma il socio?