Questione di feeling...(spengo il forno, ma non del tutto)

lunedì 20 luglio 2009

Pubblicato da robertopotito


Con il caldo che prende ogni giorno di più il sopravvento e la caratteristica svogliatezza tipica della canicola estiva, soprattutto dopo aver trascorso quasi un mese di meraviglioso riposo e sereno "spignattamento", ho deciso, cause di forza maggiore (lavoro frenetico e pigrizia) di spegnere il forno, anche se non del tutto...

Intanto, se avete voglia, potete leggere questo breve resoconto di come ho trascorso le mie vacanze alle Baleari...



Eh sì, deve essere proprio una questione di feeling che mi porta a trascorrere le mie vacanze estive da oltre dieci anni sempre nello stesso ed identico posto: Ibiza. Mi sono anche chiesto come mai Ibiza esercita su di me un fascino assoluto ed irresistibile. Sarà per le spiaggie bellissime e tutte libere, sarà per il mare stupendo, sarà per l'atmosfera di rilassatezza che ci si respira; non solo.


Dovete sapere che Ibiza è un autentico paradiso per le persone "malate" come me, per le persone che amano tutti gli strumenti più disparati per la cucina: dalle spezie agli ingredienti difficilmente reperibili da noi, all'infinità di stampini e stamponi che si possono tranquillamente acquistare a prezzi decisamente inferiori che in Italia, facilmente rintracciabili addirittura nei comuni supermercati.
Siccome quest'anno ero stato incaricato dalla mia adorata Lydia di fotografare tutto ciò che mi capitava a tiro di macchinetta, ho pensato bene di utilizzare fino al quasi totale sfinimento il forno sgangherato che avevo a disposizione nell'appartamentino che affittiamo ogni anno.


La mia giornata tipo si svolgeva nel seguente modo:
sveglia attorno alle ore 8 e "calata" in spiaggia attorno alle ore 9.00 assieme alla mia amica del cuore ibicenca Juanita e Manolo, chef di un importante albergo del posto.
Mentre fingevamo di prendere il sole e di godere tutti i salutari benefici della spiaggia, in realtà pensavamo a cosa preparare nel corso del pomeriggio a casa mia dopo una breve, ma indispensabile, siesta.Devo dire che abbiamo sperimentato un bel po' di ricette caratteristiche delle isole baleari e no: ovviamente tutte rigorosamente con utilizzo di lievito di birra oppure di vari tipi di lievito madre.



Nelle baleari è facilissimo accedere con pochissima spesa a delle farine di forza di notevole qualità a costi veramente irrisori ( in media 80 cent al kilo) senza dover raccomandare la propria anima al denomio o a conoscenze varie e raccomandazioni disparate!!!




24 commenti:

Artemisia Comina ha detto...

e chi pensava mai che ibiza potesse essere così seducente! certo, bisogna andare ben oltre le palme!

Solidea ha detto...

Io non ci sono mai stata, e le immagini che mi arrivano di solito (caos e rumore)non sono invitanti...ma, come in tutte le cose...,bisogna andare "oltre"...buona settimana!!!

Lydia ha detto...

Robbby, che ttepossini, neanche in vacanza deponi il forno.
Mai stata alle Baleari, di Ibiza aveva tutt'altra idea

genny ha detto...

ah!ecco dov'eri!:DDDin vacanza!:DDche belle foto!e che bei posti....io per ora il fonro invece lo lascio acceso...devo cuocere le tue freselle!!:D

Gambetto ha detto...

Ciao Roberto. Bella ed insolita la prospettiva di Ibiza che ci condividi. L'ho letta con molto piacere. Grazie ed alla prox
:-)

Diletta ha detto...

Ebbravo Roberto!!! Meno male che hai seguito il consiglio di Lydia perche' anche io come lei avevo tutt'altra idea di Ibiza...
Io le vacanze quest'anno mi sa che me le sogno....e in compenso il forno lo tengo acceso!!
Un sorriso azzurro mare,
D.

lenny ha detto...

Porti la tua passione in vacanza in questo angolo di paradiso?
Mare e cucina è un connubio niente male :))

JAJO ha detto...

Hai capito la vacanzetta culinaria di Roberto !?! Grandeeee, queste si che sono vacanze riposanti: stare in panciolle la mattina e divertirsi il pomeriggio :-D
Bentornato, comunque :-)

dada ha detto...

Che meraviglia e bentornato! E ci hai rivelato l'arcano segreto "culinario" di Ibiza :-)

Ciboulette ha detto...

Non ci posso credere che solo in Italia non si trovino le farine con l'indicazione della forza!! Io ho provato pure a vendermi l'anma, ma non se la compra nessuno!!!! :)))

NEanche in vacanza ti smentisci, quei filoncini sono fantastici :)

Lalu ha detto...

Ciao! volevo ringraziarte del tuo commento, e farti i complimenti per queste bellissime fotografie, la Spagna mi manca molto, Ibiza è una città che ancora non conosco, non immaginavo che fosse un posto per rilassarsi, anzi...
Hai presso llo zafferano?? di là costa pochissimo ed è il migliore (almeno credo che lo sia)
Buon pomeriggio!
Laura

Giovanna ha detto...

E io che pensavo che Ibiza fosse solo caos, locali e vita notturna... Roby, di' la verità: hai taciuto finora temendo che noi, tue socie, ti sfinissimo con richieste di dozzine di stampi e quintalate di farina? ;-)

robertopotito ha detto...

@ tutti: il caos, la "movida" ad Ibiza bisogna andarsela a cercare, altrimenti è un posto alquanto tranquillo abitato da persone simpatiche e fondamentalmente tranquille...

@ JAJO: grazie mille e ben trovato, per cortesia cambia la foto del tuo profilo blogger...

@ ciboulette: sante parole, parole sante!!! hai perfettamente ragione!!

@ Lalu: ovviamente, ogni anno acquisto dello zafferano a prezzi veramente modici e di ottima qualità

@ Lenny: concordo con te: mare e cucina si sposano benissimo...

@ Giovanna: hai centrato pienamente il punto eheh!! Il problema è che con soli 15 kg di franchigia bagaglio é stata un'impresa difficilissima portarmi in Italia "qualcosina"!!!

ELel ha detto...

La Spagna dopo due anni vissuti in Andalucia, praticamente l'ho girata tutta, mi mancano giusto le Baleari e le Canarie, ma rimedierò!

Milla ha detto...

Che meraviglia.....

virgikelian ha detto...

C'è chi già rientra e chi parte, ma l'estate è ancora lunga...;
bello il panorama delle tue vacanze
Anch'io ho sempre creduto che a Ibiza solo movida...invece ci sono angoli di relax. Un saluto.Virginia

fiOrdivanilla ha detto...

ah, eccoti!! ma allora sei in vacanzaaa! Ma nonostante qusto continui.. a fare ricette super! bravissima. E quei grissini giganti sembrano davvero buonissimi..

Gunther ha detto...

che invidia ibiza ci sono stato venticinque anni fa' per un po d'estati, è la mia giovinezza un sogno, ricordo un mare e delle spiagge magnifiche. oltre alla vita notturna offre la possibilità di una vancanza all'insegna di unos tile di vità di qualità

Lydia ha detto...

@ manu fiordivanilla, questo post è di Roberto, io a Milano sono!!!!

Dida70 ha detto...

è vero, grazie Roberto di quest'altro 'lato della maedaglia' di Ibiza, per noi food-blogger, credo, mooooooolto più interessante!!!
un caro saluto
dida

fiOrdivanilla ha detto...

ahahah ecco perché mi hai scritto al commento specificando "baci milanesi" ahahah scusami!! Non avevo fatto caso alla "firma" non avevo pensato al fatto che c'erano più moderatori di questo blog ;P chiedo umilmente scusa a Roberto!

robertopotito ha detto...

@fiordivanilla:scuse più che accettate!!!

dede ha detto...

mi struggo al pensiero che Juanita non immagina neppure di avere in me una fan del suo ineguagliabile pane

robertopotito ha detto...

@Dede: eh già e pensare che non ho nemmeno una foto di quel pane veramente ottimo...bacioni