la polpettatrice di napoli - attenzione post macabro

lunedì 21 febbraio 2011

Pubblicato da Lydia

Prima che andiate avanti nella lettura sappiate che in terza media avevo già letto tutti i gialli di Agatha Christie, che a dieci anni avevo visto ed ero rimasta estasiata da "Arsenico e i vecchi merletti", che il Commissario Maigret mi tiene molto spesso compagnia, che "il birraio di Preston" autografato da Camilleri è una delle cose più preziose che io abbia in casa, che anelo al prossimo romanzo di Fred Vargas come ogni popolo alla sua libertà, e che "telefono giallo" è stata per me una delle trasmissioni più belle della televisione italiana.
Solo con questa breve premessa potrete forse comprendere il perchè di questo post da bollino rosso, di quelli che potrebbero urtare la sensibilità di chi legge, e solo così potrete perdonarne forse il gusto macabro.
Se siete particolarmente emotivi cliccate pure sulla crocetta bianca su campo rosso in alto a destra e amici come prima.
A Correggio, a metà del secolo scorso, c'era una graziosa signora che trasformava tutto quello che trovava sul suo cammino in sapone, fin qui nulla di particolarmente strano se non fosse che spesso quello che la signora maniaca della pulizia trovava sul suo cammino erano suoi simili.
Ma a lei ciò poco importava tanto era il suo amore per le saponette, a lei bastava solo un po' di soda caustica per essere felice.
La chiamavano la saponificatrice di Correggio.
Mi potrebbero chiamare la polpettatrice di Napoli, tutto quello che mi si pone innanzi, tranquilli miei simili esclusi, viene da me trasformato in polpetta, è più forte di me, ho bisogno di una polpetta per essere felice.


POLPETTE DI ALICI, PROVOLA E LIMONE
per 2 persone
100 g di alici pulite e deliscate
30-40 g di pangrattato
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
2 tuorli
2 limoni
basilico
provola affumicata
pangrattato per la panatura
olio per friggere (io ho usato l'extra vergine)

Con un coltello ben affilato tritare le alici e metterle in una zuppiera, aggiungere il succo di mezzo limone, la buccia grattugiata di 1 limone, qualche foglia di basilico spezzettata con le mani, il pangrattato, il parmigiano, ed i 2 tuorli.
Impastare con le mani amalgamando bene gli ingredienti, l'impasto deve essere bello morbido ma compatto, sappiate regolarvi ed aggiungete se necessario altro pangrattato.
Prendere nel palmo della mano un po' di impasto, sistemare nel mezzo qualche pezzettino di provola affumicata, chiudere la polpetta e compattarla bene con le mani (deve avere le dimensioni di una noce).
Quando tutte le polpettine saranno pronte farle rotolare in un po' di pangrattato aromatizzato con buccia di limone grattugiato e friggerle in olio ben caldo

44 commenti:

Gambetto ha detto...

Cara polpettatrice felice spero di essere sempre nelle tue grazie e non cadere anche io in una delle tue polpette come ingrediente. Sappi che non sono buono per il forno ma prometto altresì di dedicarmi anche io con la stessa maniacale passione a queste splendide polpette di alici&provola come pegno della mia fedeltà al blog nonchè all'autrice.
Certo di essere a questo punto nelle sue grazie la saluto augurandole un ottimo inizio settimana?! :P
PS
Non che il fatto che la terza autrice del blog sia scomparsa come firma un pò di tempo fa mi faccia pensare ma Roberto se leggi queste righe....SCAPPAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!! :D ahahahahahahaahahahahaha

arabafelice ha detto...

Lydia, se hai letto il mio ultimo post avrai visto che mi hanno appena dato della macellaia.
Sempre più convinta che la nostra eventale uscita insieme al mercato sarebbe memorabile...
Meravigliose le polpette, invece, faranno la felicità di mio marito ( che per ora pensa di averla trovata con il tuo pesto di spinaci...)

Buona giornata :-)

Muscaria ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Muscaria ha detto...

Ciao Lydia, posso rubare un paio delle delle tue fantastiche polpette?
Sono armata di bisturi ma ho intenzioni pacifiche :P

Buona giornata!

PS: Gambetto, tu vestito da donna (una sorta di Napol-italian Superman ma travestito) potresti essere la nostra SPOLPETTATRICE folle!!!
A pensarci bene, qui ci uscirebbe un cortometraggio da paura!

Araba, tu ormai sei la nostra macellaia di fiducia: you're good, you're a butcher!

Vi voglio tutti e tre nel cast! :P

Lydia ha detto...

@ Gambetto, vorrei ricordarti che inizialmente gli autori di questo erano 5, ti sei chiesto che fine abbiano fatto gli altri 3?? Polpette...!!!!
Bacioni ;-))

@ Araba, io sono più che certa che il mercato per noi avrebbe dei risvolti inimmaginabili, sono certa che prima o poi da qualche parte del mondo lanostra passeggiata al mercato riuciremo a farla.
A proposito, tutto bene dalle tue parti?

@ Muscaria, se le cose non dovessero andarci bene nella vita potremmo pensarci, tu alla regia e noi 3 protagonisti

Valentina ha detto...

Cara polpettatrice, come ti capisco! a casa mia si vedono 2-3 film di Poirot a settimana, siamo letteralmente drogati di Agatha Christie!!! E complimenti anche per queste polpette! un bacio, a presto...

lucy ha detto...

beh noto ben due cose in comune i libri di agatha christie (io li facevo prendere ai mercatini dell'usato a mio fratello più grande che visto che si trattava di libri me li comprava volentieri) e le polpette!adorabili!

Marta ha detto...

indubbiamente meglio le polpette del sapone ;O)
buonissime

CorradoT ha detto...

Si sei proprio una talentuosa polpettatrice. Belle saporite e profumate queste polpette, e mi piace anche che tu non abbia usato gli albumi.
Non so se ti interessano i contest, ma ce n'e' uno al quale, con queste polpette, potresti ben partecipare
http://poverimabelliebuoni.blogspot.com/2011/02/tutti-pazzi-per-le-acciughe-il-mio.html

PS - Il "birraio" e' un piccolo capolavoro. Ultimamente per cambiare ambientazioni e stile ho letto tutto Henning Mankell. Mai letto?

cristina b. ha detto...

ciao lydia, anch'io adoro i gialli (ma quando esce il prossimo libro della vargas???? non ce la faccio più ad aspeattareeeeeee...) e temo di aver contagiato anche mia figlia: lei già alle elementari leggeva agatha christie! e naturalmente adoro anche le polpette... aromatizzare il pangrattato col limome mi intriga assaissimo!
grazie e buona giornata

Ciboulette ha detto...

Lydia, buttane qualcuna quaggiù, ti prego!! :)

Un bacio grande

Elvira

Tery ha detto...

"Ho bisogno di una polpetta per essere felice", questa frase la segnerò insieme alle classiche frasi da diario stile Jim Morrison e alle citazioni più belle dei libri! :PPP
Però mi piacerebbe anche provare una di queste polpette, alici, provola, basilico e limone, tutti ingredienti che adoro!
Un bacione

Lydia ha detto...

@ Valentina, ora mi sento meno sola e meno folle!!!

@ Lucy, sai che vorrei rileggerli?
ma i miei non li ho più, penso di averli prestati anni fa

@ Marta, però con le polpette non ci si lavano le mani... ;-))

@ Corrado, ho letto un paio di romanzi della Mankell ma non mi ha preso, dici che devo ritentare?

@ Cristina, saperlo quando uscirà il prossimo libro della Vargas...

@ Cibou, sono a lutto, la settimana prossimo scendo senza pasta session

@ Tery, certo che ne dico di boiate!!!

Ciboulette ha detto...

Lydia, ti racconto solo il sogno di stanotte..un ragazzino mi chiedeva di giocare con lui con qualcosa tipo didò ed un bastoncino di legno, ed io facevo...un garganello!!!

Virginia ha detto...

Devo ricordare di frequentarti un po' meno spesso...

Cleare ha detto...

la polpettatrice..oddio ci dobbiamo preoccupare? ihihhihi anch'io adoro le polpette..sono uno dei pochi modi per farmi mangiare tantaaa carne. E poi chissà perchè i bimbi mangian sempre le verdure messe nelle polpette? Si, a volte si ha bisogno di una polpetta per essere felici!
Leggi la posta!

CorradoT ha detto...

Henning Mankell: no, se non ti piace al primo colpo lascia perdere. Certo, i romanzi svedesi sono sciapi rispetto al sanguigno Camilleri :)

elenuccia ha detto...

Io ci sto a correre il rischio...se mi inviti da te a mangiare polpette vengo. Faccio volentieri da cavia per questo tuo problemino ;)

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

:) ma se per essere felici basta una polpetta:D sei fortunata:D

caris ha detto...

mi sto scompisciando dalle risate! A dire il vero, quando ho letto al titolo ho pensato che facessi riferimento al traghettatore (trice) di anime...una sorta di traghettatore al girone infernale delle polpette! poco male: sapere che trasformi ingredienti a cui non avrei mai pensato in polpette di tal genere..beh, sei una consolazione! Scusa ma polpettatrice dovrebbe essere il tuo nome di riconoscimento! E? geniale! Dammi modo di trovare due alici (quando vado a Sapri, in Campania...) e le rifaccio subito!

Günther ha detto...

meno male che hai incrociato gli alici.... e non me ;-)))

scherzi a parte una bella ricetta perchè il pesce ai bambini se è tondo piace molto di più

ps una coca cola ogni tanto si può fare

Lydia ha detto...

@ Cibou, ma che fai a casa??

@ Virgi, che saranno mai 2 polpettine, non hanno mai fatto male a nessuno!!!

@ Cleare, ci accontentiamo di poco noi

@ Corrado, Camilleri è Camilleri

@ Elenuccia, allora sei la cavia ufficiale

@ Genny, forse ho esagerato un po'...

@ Caris, allora d'ora in poi chiamami pure traghettatrice!!!

@ Gunther, giuro che se ci dovessimo incontrare non ti trasformerei in polpetta.
Un abbraccio

virgikelian ha detto...

Lydia, anch'io adoro le polpette e le tue sono sempre speciali....,
vedrai quante ne farai per la gioia dei nipoti.
Un bacio.

silvia ha detto...

dev'essere stato un week con il virus delle polpette. le mie però erano svuotafrigo. posso far parte delle indagini? mangio polpette a colazione fredde da figorifero ...nel più classico dei polizieschi l'ispettore potrebbe farlo no?

ps
al garganello di elvira mi sono capottata e ...hai mai letto anne holt?

Reb ha detto...

Alùra, la polpetta ittica non mi solletica, ammetto...ma tocca provare.
Per sempre tua,
piccola bisocttatrice lombarda (c'è dentro anche un po' di Cuore, che quanto a truculenza mica scherzava....)

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

Quasi svengo..i miei ingredienti preferiti in polpetta, ossia la forma piú divertente di mangiare qualsiasi cosa...
E poi vuoi mettere sbriciolare il tutto leggendo che sta facendo Adamsberg o cercano di capire che fa con le orchidee Nero Wolf....

simonetta ha detto...

Anch'io adoro i ibri giallie ...le polpette. Ottime quelle postate.

monikaki ha detto...

Un'ottima idea per fare mangiare il pesce azzurro ai piccoli mostri divoratori di polpette...tipo critters..grazie, sei un talento come sempre!!! Mi piace la polpettatrice!!!

pasqualina ha detto...

Come ti capisco!!! Anch'io adoro le polpette e mi sento una polpettatrice folle!!!
Ultimamente ho messo a punto anche un "cannolo" di polpetta! E' sul mio blog, se ti va passa a dargli un'occhiatina! Buonanotte!!!

JAJO ha detto...

Hahahahaha sarà per la legge del contrappasso che poi a Correggio è nato Luciano Ligabue, con quell'aspetto un po'..."l'òmo ha dda puzza'" !?! :-)))
Sai che anche io prima della fine delle medie avevo letto l'80% dell'opera omnia della Christie ? E ho TUTTI i volumi di Simenon su Maigret a casa (e anche tutte le cassette vhs: che bella quella recitazione con quelle pause lunghissime e.... che bravi però !!).
E cosa m'hai ricordato: Telefono Giallo... grande Augias !

Le polpette? Mi appello alla clemenza della corte :-D

P.s.: manco a farlo apposta la parola di verifica per postare il commento è..... BALLS !!!! hahahaahaha

Milen@ ha detto...

Anche mia madre preparava le polpette di alici, ma le cuoceva nel sugo ...
a pensarci bene, non ricordo se prima le friggeva ....

Inutile dire che la tua versione con il cuore filante e aromatizzata al limone è perfetta, Lady Polpettatrice :D

Lydia ha detto...

@ Virginia, tu sei sempremolto buona, ma dopo questo postpenso che i nipotinon me li lasceranno neanche per mezz'ora ... ;-))

@ Silvia, sai che non ho letto nulla della Holt? Me la consigli? Di te mi fido ciecamente

@ Reb, ma lo sai che cuore mi ha sempre fatto una gran tristezza? da bambina mica ero riuscita a leggerlo

@ Simonetta glu fri, anche tu appassionata del genere?

@ Simonetta, grazie mille

@ monikaki, avvertimi se piacciono ai piccoli critters, così le inserisco nella lista per la zia perfetta

@ Pasqualina, figo il cannolo di polpetta, vengo a vedere

@ Jajo, Gino Cervi Maigret era perfetto, inarrivabile.
Non mi perdevo una puntata di telefono giallo.

@ Milena, le polpette di alici nel sugo, sai che non solo non le ho mai mangiate, ma non ci avrei pensato?
Le mamme sono sempre un gradino più sù

Lo Ziopiero ha detto...

Adoro la Vargas!!!
Scoprire che piace anche a te mi ha fatto piacere, anzi mi ha riempito di gioia. Non è molto conosciuta qui in Italia.

Senti, una polpetta col Gambetto tritato ce la vedo bene.

/Mus: e a me non mi ci vuoi nel cast?
ahahahaahah

Bacioni

L'acqua 'dorosa ha detto...

Cara Lydia, oggi è giornata di alici!!!! Io le ho "imbottite" di erbette aromatiche e le ho fritte. La tua ricetta è di diritto nel gota delle mie preferite. E visto che sei un'appassionata di gialli, ti inviterò al festival GialloMare e alle mie prossime "cene con delitto" qui nelle Marche: la polpettatrice di Napoli è una perfetta sospettata!

PS. Zio Piero concordo sulla Vargas!!!

Lydia ha detto...

@ ziopiero, sai che ero convinta che la Vargas fosse universalmente nota anche in Italia?
I miei preferiti sono quelli con gli evangelisti, ho un rapporto con Adamsberg molto conflittuale.
Ti toccherà fare un provino e mandare un curriculum per entrare nel cast, però ho il sospetto che non avresti alcun problema ad entrarci. Ma le polpette di Gambetto no

@ Acquadorosa, il festival giallo mare mi sa di cosa molto divertente, ci vengo con piacere.
Evviva la vargas

Muscaria ha detto...

Lydia, assolutamente sì! Persino Tarantino vorrà il nostro autografo!

@ ziopiero: ovviamente sì che ti voglio nel cast, però prima facciamo un bel casting come si deve, un provino ce lo devi, se non altro per il solo gusto di fartelo fare :-D

Giusy ha detto...

Sublimi! Ho un debole per le polpette: dolci , salate.
E' la loro forma sferica a renderle invitanti, ed è sempre una sorpresa il loro contenuto!!
Ottime!
Buona giornata!

Lo Ziopiero ha detto...

...e vabbe', famo 'sto provino!!!!
ahahaahah

:))

Gio ha detto...

...e anche queste mi piacciono molto cara polpettatrice :)
l'abbinamento alici, limone e provola mi piace proprio!

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

@Gambetto, Zio e Muscaria: Posso venire anche io al casting....? Assisto mi voglio un sbellicare ...

@Lydia si una fan sfegatata della Vargas. Mi piace anche il freddo ispettore di Mankell...

Fabiana ha detto...

No no, non è per nulla impressionante, anzi speravo in qualche dettaglio in più....in fondo è storia, no??
Buono il cuoricino di provola, anche noi in Liguria facciamo delle polpettine con le acciughe, ma onestamente non sono così ricche e "provocanti"!

un abbraccio,

Fabi

Lydia ha detto...

@ Muscaria, evvai, partiamo con il casting, avanti ziopiero

@ Giusy, certo che è una strana alchimia, spesso sotto forma di polpette mangiamo ciò che non apprezziamo nella forma abituale

@ zio piero, vatti a preparare

@ Gio, in effetti è un connubio da utilizzare anche per altre cose, polpette a parte

@ glu.fri, sei la benvenuta

@ fabiana, nessun dettaglio in più sennò facevamo porta a porta et similia!!!

@

Sele ha detto...

Condivido tutto, dalle polpette che considero delle micrococcole, perfette come pranzo a lavoro, all'amore per i noir anche se mi sono fortemente sorpresa scoprendo che, in relatà, Fred Vargas è una donna.
Bel blog, l'ho scoperto ieri per la storia del plagio, belle ricette, complimenti

lora ha detto...

Ciao, ho scoperto il tuo blog di questo pomeriggio e voglio congratularmi con voi per il lavoro ben fatto e buona fortuna. Sinceramente

voyance gratuite mail