pubblicità comparativa

venerdì 1 ottobre 2010

Pubblicato da Lydia


Sono una grande appassionata di torte salate, utilizzando un termine in voga in questo periodo, mi definirei una torta salata addicted.
Le trovo un gustoso e pratico ricettacolo di avanzi.
C'è un però. Non amo quelle con la base di pasta sfoglia.
Non che non ami la pasta sfoglia in assoluto, penso solo non sia adatta per le torte salate, sembra rimanga sempre umidiccia e un po' moscetta.
Anzi, se proprio devo dirla tutta, io non amo la pasta sfoglia comprata, che sia surgelata, del banco frigo, del signore con il nome di un anfibio o del discount tedesco, mi fanno venire tutte il bruciore di stomaco e mi lasciano una sgradevole sensazione sotto il palato.
Non è tanto più pratico, economico e leggero, preparare una veloce pasta matta o anche una brisèe o una frolla salata?
Non me ne voglia il simpatico signore con il nome di un anfibio, e neanche chi ama le torte salate con la pasta sfoglia


TORTA SALATA MAIS, ZUCCA E SALSICCIA

per la pasta matta al mais
125 g. di farina
125 g. di farina di mais fioretto
50 g. di olio extra vergine d'oliva
115 g. di acqua fredda
1 pizzico di sale

Impastare velocemente tutti gli ingredienti e lasciare riposare una mezz'ora in frigo.
(avrei voluto essere più precisa nella spiegazione, ma io davvero faccio così)

per il ripieno
1 kg. di zucca
1 salsiccia
2 uova
50 g. parmigiano grattugiato

Cuocere la zucca in forno (potrete cuocerla anche senza decorticarla, una volta cotta la buccia verrà via in un attimo) e tagliarla a pezzetti.
Sbriciolare una salsiccia e farla rosolare in padella, unitela alla zucca e lasciate intiepidire.
Mescolare le uova e il parmigiano, aggiungere alla zucca e salare.

Stendere la pasta matta in uno stampo da crostata (io ne ho usato uno rettangolare lungo 36 cm), versare il ripieno e cuocere a 180 ° per una mezz'ora circa

48 commenti:

Gambetto ha detto...

Ad un rustico come me prologo migliore non potevi regalare. Fino ad ora non ho mai comprato alcuna pasta sfoglia e questo non fa di me un eroe ovviamente ma solo un gran rompiscatole. Va da sè che ne è pur comprensibile l'uso, lucido compromesso con la tenuta al palato ovviamente. Insomma senza voler sottointendere alcun giudizio e quindi proprio allineandomi alla tua posizione confermo che se è possibile virare su una pasta briseè o matta fatta in casa tanto di guadagnato.
PS
Mai fatto una torta salata con la zucca...che dici è il caso che mi lanci?! :PP
Per la torta...vi piacerebbe dalla finestra eh! ahahhahahah :DDDDD

Gambetto ha detto...

Appropos...mi torna anche la lucidità...ma non doveva essere brodino, oggi?! :PP ahaahahahahahaha
Vabbè vabbè..ci vado da solo! ahahahaha

Elisina ha detto...

sai che non sapevo nemmeno cosa fosse la pasta matta? cmq proverò a farla xkè anch'io come te non amo moltissimo la sfoglia comprata..ottimo il ripieno!

Alex ha detto...

Concordo sul fatto che le torte salate sono più boune con una base più consistente e croccantella. Per la sfoglia invece io farei un monumento a chi ha inventato quella pronta perchè trovo una pazzia farla in casa. Son pigra io :-)
La zucca sta impazzando sul web, ne sono contenta!

Lydia ha detto...

@ Gambetto, nel copincolla è partita l'introduzione del post, la riporto per completezza: "questa ricetta non è per gambetto a cui oggi va un ottimo brodino vegetale con semolino"

@ Elisina, è estremamente semplice e veloce

@ Alex, lo so, sembro una pazza talebana con questa mia avversione per certe sfoglie comprate.
Non volermene, ti prego

Milena ha detto...

Mi sembrava di leggere le mie parole in una delle tante discussioni a tavola con le mie cognate: anch'io non compro (se non rarissimamente!) la pasta sfolgia e preferisco brisée, frolle salate e paste matte ....
In realtà quando ho cominciato a pasticciare la compravo, ma poi è stato mio fratello a farmi notare le pecche ......
P.S.: la provo, mai bypasso la salsiccia ....

Nanninanni ha detto...

Oltretutto con la farina di mais vien fuori una pasta ancor più interessante.
La zucca è una base perfetta per le torte salate, io ho la fortuna di usare quelle coltivate da mio padre.
Ciao!

P.S.: a proposito, il vigneto di mio padre è stato interamente devastato da una malattia... niente uva e niente gelatine quest'anno :-(((

Lydia ha detto...

@ Milena, beh, la compravo anch'io ai miei esordi cuciniferi

@ Nanni, accidenti ed io che ti facevo in piena produziine di schiacciate con l'uva.
Non sai quanto ne desideri una

Nanninanni ha detto...

@Lydia: anch'io!!!!!!! sigh! ;-)

Diletta ha detto...

Lydiuzz,anche per me niente sfoglia per le torte salate...ma solo se sono grandi perchè è vero rimane sempre molliccia (anche quella buona del pasticcere di fiducia); per le tatellette invece a volte mi piace usarla ma sempre e solo quella che faccio io oppure appunto quella del pasticcere che rimane bella croccantella perchè si gonfia come Dio comanda. Quelle comprate rimangono sempre un po' gonfie a metà.

Un sorriso sfogliato,
D.

Sandra Firenze ha detto...

La pasta matta....uhmmmm...interessante...mai fatta, ma mi chiedevo se, usando la farina di mais, non si avverta troppo il "granuloso". Può darsi che proprio questo sia il bello e la sua caratteristica, ma a me non piace troppo. Magari provo con farina fioretto. Per ora ho quasi sempre usato la brisé, ma da quando ho scoperto la finta sfoglia (vedi post Adriano), sono diventata una "sfogliatrice" folle! Prova!

Lydia ha detto...

@ Nanni, sarà per l'anno prossimo, mannaggia

@ Dile, hai centrato in pieno, ho sempre la sensaziione che le sfoglie da supermercato non sfoglino a dovere

@ Sandra, scusa, sono stata io poco precisa e vado a correggere, ho usato una fioretto.
Il vantaggio della pasta matta è che è un po' più leggera, o per lo meno mi illudo sia così

Gambetto ha detto...

Me la concedi una eccezione per la torta salata che dici? :PP
PD
Il tuo biscuit di mandorle va'forte...stamane c'è un altro pubblicato moooolto invitante ;P
E non dire che non fai danni eh?! :P ahahahah

Marta ha detto...

Giusto...bisognerebbe fare un po' di pasta matta e tenerla in freezer...
però ammetto che ho anche sempre in freezer anche quella pronta, certo non è la stessa cosa ma è stracomodaaaa
poi magari ma non la uso per una cena particolarmente "importante" ma risolve le cene dell'ultimo minuto!
In tutto questo...bella la tua torta!

Barbara ha detto...

Anche io preferisco di gran lunga la pasta brisèe o la pasta preparata in un nano-secondo con ricotta e burro o con philadelphia.

La pasta sfoglia mi piace per i salatini e le pizzettine, ma, come dici tu, quella industriale lascia a desiderare!

Consiglio pasta sfoglia "veloce" di Michel Roux (libro Frolla&Sfoglia).

B

Gloria ha detto...

Anche io preferisco la pasta base per le torte salate fatta in casa, ma ammetto che a volte uso la sfoglia già pronta, soprattutto per motivi di tempo (dovrei imparare a tenere un pò di pasta "mia" già pronta in casa)! Ottobre per me è il mese della zucca, mi piace molto questo ripieno!

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

per le torte salate ho smesso ancheio.ho scoperto la pasta dei trenta secondi e da allora vado di quella quasi sempre,a meno che non abbia comprato la sfoglia che sta poi per scadere:D

però non ho nulla contro la sfoglia confezionata!anzi!ora chiedo ad alex se dividiamo le spese del monumento:D

elenuccia ha detto...

Anche io non amo molto usare la sfoglia per le torte salate, infatti di solito faccio la brise. Però questa con il mais mi sa che sia anche meglio...più croccante.

maite_i calycanti ha detto...

ecco, con il mais non ho provato mai. Ora devo, ha un aspetto m-a-g-n-i-f-i-c-o. Grazie

Federico ha detto...

Credevo di essere l'unico a odiare il gusto allappante della margarina nella sfoglia comprata e a lottare per boicottarne l'acquisto. Sono invece in ottima compagnia....bene, bene!

Lydia ha detto...

@ Gambetto, vedrai prossimamente, ho fatto un dolce al cioccolato semplicissimo di una sofficità sconvolgente. Secondo me ti piace

@ Marta, mi rendo conto che è la sfoglia nel congelatore è comodissima e salva molte cene.
Fammi sapere come va lunedì ;-)

@ Barbara, è inutile che ti dica che quel libro ce l'ho...

@ Gloria, io ho il congelatore sempre pieno di brisèe, frolle e paste di ogni genere.
Sai quante volte si staccano i bigliettini e scongelo una cosa per un'altra

@ Genny, sono assolutamente cosciente di essere fissata con questa storia della sfoglia.
E' una delle mie numerose manie e fissazioni

@ Elenuccia, è anche un po' più leggera, secondo me

@ Maite, a me piace molto giocare con le farine, faccio sempre dei miscugli pazzeschi.
Grazie a te, un vostro complimento vale doppio

@ Federico, qualcuno che mi capisce, evviva!!!!

Saretta ha detto...

Anche a me la sfoglia non piace..e preferisco di gfran lunga le paste fatte in casa, tutt'alpiù la brisè mi garba.Questa al mais mi piace da matti, la farò al più presto!

Gambetto ha detto...

Ok :) waiting for...

Azabel ha detto...

Questo mi fa ricordare di quel rotolo di pasta sfoglia surgelato ormai da troppi mesi: io ogni tanto la prendo presa da raptus di non so quale tipo... poi tra il fatto che diventa molliccia e le calorie -per cui quando mi serve qualcosa di ultra rapido non la uso perchè, ostregheta, con tutti quei grassi piuttosto ceno a patatine fritte buone, a farle ci metto lo stesso tempo che impiegherei per fare una trota salata moscia- e finisco sempre per fare una pasta matta lasciando l'incauto acquisto solo e ramingo nel congelatore.
Vabbè, finito il piattino di fatti miei... con il fioretto mi manca, questa versione dovrò per forza provarla al prossimo giro visto che adoro gli impasti scrocchiarelli :))

Juls @Juls' Kitchen ha detto...

Io sono nel periodo farina di mais addicted, quindi apprezzo ancora di più un guscio croccante!

Edda ha detto...

Certo che non te ne vogliamo anzi approvo e mi fai sempre sorridere con le tue descrizioni. Mi piace anche la definizione ricettacolo di avanzi..che avessimo le stesse passioni? ;-) Un abbraccio fortissimooooo

P.S. Secondo te che dolce c'è oggi? ;-)

Lydia ha detto...

@ saretta, vedrai quanto è veloce

@ azabel, accidenti, ora mi hai fatto venire la voglia di patate fritte buone!!!

@ juls, siamo entrambe addicted di qualcosa

@ Edda, ce le abbiamo sì le stesse passioni.
Corro a vedere il dolce miticoooo

Ciboulette ha detto...

questa sapevo che te la avrei rubata prima di venire qui, concordare con tutto, e avere la conferma che te l'avrei rubata. La pasta sfoglia e' proprio controindicata per le quiche, ma io che la adoro in tutte le altre forme cerco di farmela in casa e di surgelarla, anzi, ora le temperature mi permetterebbero quasi di fare una scorta! Un bacio :)

marinona ha detto...

Perché la chiami torta salata e non pizza rustica? Mi sembra che in voga siano i milanesismi che di pizze e simili capiscono ben poco.

Francesca ha detto...

Che buone le torte salate piacciono moltissimo anche a me!!!

Bravissima

lucia ha detto...

Son d'accordo con te, visto che non mi ci metterò mai (credo...) a fare la sfoglia in casa, allora preferisco sfornare torte salate con una base di brisee. Ma questa pasta matta mi piace tantissimo! Ciao. Lucia

arabafelice ha detto...

Ahhh ho capito finalmente cosa intendevi nel commento che hai lasciato da me :-)
Guarda, la pasta sfoglia me la faccio perche' qui in Arabia se ne trova un tipo orripilante, non perche' sia particolarmente purista...
Pero' a seconda dei ripieni non e' che rimanfa sempre molliccia, anzi...ma sono di parte, a me la sfoglia piace da morire.
Piuttosto, bellissima questa tua base oggi!

Oxana ha detto...

Ma lo sai, Lydia, che circa un'anno fa ho fatto quasi stesso ripieno per una torta salata ma senza fioretto:) Era una cosa speciale. Quasi quasi la rifaccio!
Un bacione e buon weekend
P.S. Ecco cosa sinificava il tuo commento di oggi da me;)

Aiuolik ha detto...

Ma lo sai che io da poco ho fatto una torta salata (ancora da pubblicare!) proprio con la pasta matta e ne sono molto molto soddisfatta? E poi perché comprare la sfoglia già fatta se la pasta matta si prepara in un attimo? Proverò la tua!

CuocaPrecaria ha detto...

Questa ricetta veloce e caotica è molto CuocaPrecaria Style!
:)
(oltre ad essere, sicuramente, molto buona)

Besos!

Lydia ha detto...

@ Cibou, attingi pure a piene mani amica cara.
Un bacio grande

@ marinona, per la me la pizza rustica ha anche la pasta sopra, quella aperta come questa la chiamo torta salata, ma onestamente non mi pare un milanesismo

@ francesca, benvenuta nel mondo degli amanti delle torte salate

@ Lucia, sono felice ti piaccia

@ araba, mi posso solo immaginare che tipo di pasta sfoglia vendono da quelle parti.
un abbraccio

@ oxana, felice w.e. a te!!!

@ aioulik, una volta provata la pasta matta vedrai che farai sempre quella

@ cuocaprecaria, che bello avere tue notizie!!!!!!!!
Un bacione

Reb ha detto...

A me Mr Frog sta simpatico poco o nulla :/ ed invece concordo pienamente sulla pasta matta, fosse altro per empatia!

giulia pignatelli ha detto...

grazie Lydia, mi piace molto la pasta matta con farina fioretto, bella idea!!

( parentesiculinaria ) ha detto...

Io adoro la sfoglia, dolce o salata che sia, ma come te non amo le torte perchè sotto rimangono sempre troppo umide cuocendo difficilmente. Inoltre non mi diverte usare quella comprata, ma mai finora mi son cimentata nella preparazione... risultato: non la mangio anche se la adoro!!
Ad ogni mod io potrei diventare addicted di questa con zucca e salsiccia che mi pare una robina bella rustica come piace a me!!

dede ha detto...

anche a me non piace la sfoglia nelle torte salate ma non avendo quasi mai tempo di fare la pasta da me, e soprattutto non avendo mai avuto la pazienza di tirarla sottile quanto basta, mi accontento e ricorro alla brisè rustica. Da grande fan della zucca in tutte le salse, domani seguirò la tua idea e ne farò una con la salciccia. Ciau Lydia, spero di vederti presto

Mirtilla ha detto...

Hai ragione, ci sono certe torte salate che sarebbe meglio preparare con un tipo di pasta che regge meglio l'umidità, ma io tuttavia sono fedelissima alla mia amata sfoglia anche se, condivido il fatto che quella comprata un pò di pecche ce le ha! Però i nmancanza di tempo... Ad ogni modo, questa torta salata la trovo perfetta! Sia per l'impasto che per la farcitura! Ne è rimasto un pezzettino anche per me?!? :-D

Lydia ha detto...

@ reb, la pasta matta ha già un nome che ti fa simpatia senza neanche assaggiarla

@ giulia, grazie a te.
Un bacione

@ parentesiculinaria, allora è arrivato il momento di cimentarti nella pasta sfoglia!!!

@ Dede cara, a prestissimo

@ mirtilla, mi spiace ma è finita tutta ;-))

Gio ha detto...

Ciao prima volta nel tuo blog, complimenti!
anch'io sono un patito delle torte rustiche (fondiamo il club dei torta rustica addicted? :) e preferisco sempre la pate brisée (che impasto senza pesare gli ingredienti, ma 'a occhio') ammetto che non conoscevo la pasta matta di cui annoto ricetta, grazie! e buona domenica!

zuccacapricciosa ha detto...

per una zuccacapricciosa non conoscere la pasta matta è da punizione in ginocchio sui ceci!! Mi segno la ricetta, ma la segno completa ;) Grazie.

Elena ha detto...

Mi trovi d'accordo sulla pasta sfoglia, cerco di usarla il meno possibile soprattutto perchè ho sempre l'impressione che non si cuoci bene. Si forma quella "mappazzetta" a mio avviso tremenda...
Grazie per la ricetta della pasta matta al mais, non la conoscevo, la proverò!
Saluti, è da tanto tempo che vi seguo, ma è la prima volta che intervengo ... la prima di una lunga serie...

fiOrdivanilla ha detto...

mi trovi assolutamente d'accordo, la pasta sfoglia non mi piace e, semmai, preferisco la brisee, che è anche chiamata 'mezza sfoglia'. Rimane più friabile e meno dolce, mi piace assai di più.
Ma ormai lo so, tu ti sei affezionata tanto alla farina di mais, eh? :)

fiOrdivanilla ha detto...

Fantastica questa torta, mi ispira da matti. In più.. mi hai ricordato che devo comprare uno stampo di quella forma lì. Mi manca e lo desidero da ormai troppo tempo!

Lydia ha detto...

@ Gio,ciao, felice di conoscerti.
tessera n.1 per il club per me

@ zuccacapricciosa, in ginocchio sui ceci allora!!! ;-))

@ Elena, intervieni pure quando vuoi e sentiti a casa

@ fiordivanilla, lo sai che oramai che dalla mia dispensa la farina di mais non manca mai!!!
Un bacione