siete tutti invitati alla IV pasta session (english version included)

venerdì 8 ottobre 2010

Pubblicato da Lydia

Quando scendo a Napoli ci sono dei riti a cui non posso rinunciare: la pizza alla Notizia (nessuno usa un pomodoro ed un olio buoni come quelli che usa Enzo Coccia), la monachina a colazione nella Pasticceria Ratto di fronte casa dei miei (era il dolce che mangiavo a colazione da bambina e che trovo solo lì così buono), l'acquisto delle calze al mercatino vicino casa (sapete quanto costa a Milano un paio di collant?), fare scorte compulsive di pasta (non è vero che a Milano si trova tutto).
Ma oramai l'appuntamento a cui tengo più in assoluto è la "pasta session" con Elvira, Ciboulette per il mondo web.
Oramai è usanza ritrovarsi a casa sua, chiacchierare, impastare, "pastare" e mangiare insieme.
Tutto era cominciato con le orecchiette pugliesi, io volevo imparare a farle ed Elvira si era offerta di insegnarmele, poi è stato il turno dei minuicchi, l'ultima fatica sono stati i maccheroni con il ferretto, ed ora, complice un regalo di Silvia, abbiamo abbandonato la semola, ci siamo date alla pasta all'uovo e ci siamo spostate a Nord.

Io Silvia, che ammetto la mia grave lacuna, neanche conoscevo, devo ringraziarla di cuore, perchè l'aggeggio per fare i garganelli che ha regalato ad Elvira è una figata pazzesca.
Fare i garganelli rilassa, soddisfa, diverte, è un ottimo antistress, oltre che un passatempo costruttivo.
Fateci giocare i bambini, come ha fatto Enza, o semplicemente giocateci voi...


...come abbiamo fatto noi


Si accettano suggerimenti per la prossima Pasta Session e su dove acquistare il pettine per garganelli a Milano o a Napoli. Sento di non poterne più fare a meno

P.S.
Per spiegazioni serie sulla pasta visionare il post di Elvira, ma la regina incontrastata dei garganelli è Luvi.
Lei il garganello lo arrotola direttamente sul pettine, mica come noi che lo abbiamo arrotolato prima attorno alla bacchettina e poi lo abbiamo passato sul pettine


ENGKISH VERSION

Whenever I drive down to Naples, there are things I cannot get along without such as: having pizza at the ‘Notizia’ (nobody ever uses such a good tomato and tasty extravirgin oil as Enzo Coccia does), ‘monachina ‘ for breakfast at the confectioner’s close o my parents’ house. I remember enjoying this cake when I was a child and it’s the only place where I really like ‘monachina’ the most. I also buy panty hoses at the little local street market ( do you realize how much a pair of panties are in Milan?), piling up pasta as well ( You cannot find everything in Milan!!).
But the date to be saved is ‘ pasta session’ with my friends Elvira and Ciboulette.
It is now a pleasant habit to gather , chat and knead and eat altogether.
We started out with ‘orecchiette pugliesi’, which I wanted to learn how to make and Elvira volunteered to teach to me, then we turned to ‘minuicchi’, and the latest effort was ‘maccheroni con il ferretto’. Now thanks to Silvia, we left durum wheat semolina and went in for egg pasta and moved northwards.
I did not know Silvia yet and it is something I regret . I will be always grateful to her since she gave to Elvira the device to make ‘garganelli’ and it’s too cool, it rocks!!!
Making garganelli si fine, relaxing, just make them with with your children , it’s really a healthy way for killing your time!
Suggestions are welcome regarding where to make the next ‘Pasta session’ and where to buy this beautiful device for making garganelli.I know I cannot do without it any longer!

PS
For fruitful explanations on how to make pasta, have a look at Elvira’s post, but the queen of garganelli is Luvi.
She rolls garganelli straight on the comb: on the other hand we rolled it out first on the stick and then we passed it on the comb!

28 commenti:

Gambetto ha detto...

Suggerimenti a voi?...è semplicemente fuori luogo qui gli unici ad avere bisogno di consigli, indicazioni, info siamo noi altrochè! Le foto sono davvero belle e non ci crederai ma a me non è piaciuta tanto la pasta, per altro spettacolare nel risultato, quanto l'atmosfera di conviviale ed affettuosa amicizia che si riesce a stabilire per affinità gastro-culturali anche con chi pochi anni prima non si conosceva affatto.
Quello si che mi ha fatto effetto! Brave a voi e se vi avanza un piattino di pasta, pettinata o meno che sia, se mi invitate io un salto lo faccio anche...porto vino e dolci?! :P

Alex ha detto...

Come dicevo già a Cibou, i vostri garganelli sono semplicemnte perfetti. Sono orgogliosa proprietaria di quel pettine anche io e devo solo trovare una compagna di cucina che riesca ad entusiasmarsi come me (cosa non facile qui) per fare una pasta session anche io.
Per la prossima, se posso esprire una richiesta, mi piacerebbe imparare da voi come fare i pici, provati per la prima volta ora in Toscana :-))
Baci

erika ha detto...

lydia,
bellissimi incontri i tuoi.

sono gelosa del pettine, io non ce l'ho e non saprei neanche dove comprarlo.... su internet???

Diletta ha detto...

Vi odio ed ho detto tutto!!! :)

Un sorriso invidiosissimissimo,
D.

Genny @ alcibocommestibile ha detto...

l'esèerimento a richiesta di alex mi piace:D ma ci dite anche come la mangiate poi questa pasta?:Dattendo il teletrasporto!

Ciboulette ha detto...

Lydiuzz,
ci siamo lette nel pensiero anche per l'incipit del post, o forse e' solo semplicemente che questa usanza nascente piace troppo ad entrambe :)

Abbiamo gia' due suggerimenti in lista, pici e busiata....studiare, studiare, studiare! :)

maia ha detto...

complimenti sti garganelli sono un capolavoro!!
anche io vorrei il pettine!!!

ciao

silvia ha detto...

ops, non lo avevo detto a elvira che si arrotolavano direttamente sul pettine? porcapaletta. il tempo che manca e l'impasto finito! l'opera è perfetta, romagnole ad honorem.
dopo i pici e le busiate rilancio con una pasta ripiena.

Fabiana ha detto...

Anch'io sono un'appassionatissima della pasta fatta in casa.....e pure senza Imperia, non perchè sia più virtuosa....semplicemente perchè non ce l'ho.
I garganelli vi sono riusciti meravigliosi con una sfoglia perfetta e sottile, complimenti!!
Ho visto che non vi siete ancora cimentate con i formati di pasta ligure, anche noi ne abbiamo un bel po'....perchè non provate con le trofie...magari di castagne, sono perfette con una fonduta semplice e deliziosa di formaggio Raschera!

Un abbraccio, Fabiana

Federico ha detto...

Ti stavo per proporre le trofie ma vedo che lo hanno già fatto. Io non le ho mai fatte, potremmo fare un tentativo prossimamente... ;-)
ciao!!

Tery ha detto...

Siete state bravissime sono perfette!!!!

Lancio la mia proposta per la prossima session: i covatelli!
che con il ragù napoletano sono davvero uno spettacolo!

Non i cavatelli eh, loro: http://peperoniepatate.blogspot.com/2010/06/i-covatelli-non-chiamateli-cavatelli.html

Saretta ha detto...

Lydiaaaaaaaaaaaa!Ma quanto v'invidio ragazze?Rasentate la perfezione accidenti..e qundo fai una pasta session a Milano, vero che mi coinvolgi?!Grazieeee

giulia pignatelli ha detto...

Lydia, al di là della pasta, la cosa bella è che vi incontriate e passite delle giornate così belle insieme!!

Lydia ha detto...

@gambetto, allora si percepisce che ci divertiamo ed anche molto e che è un appuntamento a cui teniamo molto?

@ alea, a dire il vero penso di non aver mai visto un garganello fatto a mano dal vivo, quindi non so quanto siano somiglianti i nostri...

@ erica, non l'ho ancora cercato, ma penso che su Internet si trovi

@ dile, noi ci rifaremo...

@ genny, per le ricette vai da Elvira, comunque erano conditi con pomodori confit alle erbe provenzali, ma se anche fossero stati al burro sarebbero stati eccezionali lo stesso per noi :)

@ elvi, studiare, studiare, studiare...

@ Silvia, piacere di conoscerti, ti abbiamo nominato molto... Abbiamo anche provato ad arrotolare sul pettine, ma poi ci è sembrato più facile così...

@ Fabiana, approfondiremo il tema pasta genovese, di cui so poco.
Grazie per il suggerimento

@ fede, le trofie con te, grande idea

@ tery, abbiamo fatto i minuicchi che sono stretti parenti dei caratelli.

Lydia ha detto...

@ saretta, sarebbe una bella idea il pasta session milanese

@ Giulia, oramai è un appuntamento irrinunciabile

JAJO ha detto...

E brave bambine, vi siete divertite eh ! ;-D
Mi hai dato anche un paio di belle dritte per una futura ridiscesa a Napoli.
Io sto cercando gli anelletti siculi a Roma ma pare che nessuno li conosca :-(
Un bacioneee

Gambetto ha detto...

Assolutamente si! :D

Gambetto ha detto...

Si ma la prox volta sono invitato?! :PP

artetecaskitchen ha detto...

Lydia, qual'è la pasta perfetta per le vongole?
Dai che la sai ....
Gli scialatielli ... l amorte loro (delle vongole).
Oppure avrei un paio di proposte col colore ...
Io purtroppo, per un paio d'annetti non produrrò più pasta in casa, ma è una goduria ;o)

Lydia ha detto...

@ Jajo, gli anelletti siculi a Roma è come la lasagna napoletana a Milano: pressocchè impossibile.
Un bacione!!!

@ Gambetto, chissà che la prossima pasta session non si possa organizzare a Roma

@ Arteteca, ma lo sai che non ci avevo pensato agli scialatielli!!!???
Ma per curiosità, a che punto sono le scorte di pasta?

artetecaskitchen ha detto...

Roma? Ho letto bene? Io sarei anche a disposizione, ma la cucina è piccola e la terrazza grande ... magari a Maggio?
Pasta al 50% ... ma quanta ne ho regalata ;o)

Edda ha detto...

Ma siete delle professioniste (voglio venire anch'io, vi porto tutti i giocattolini parigini in cambio del pettine). Ogni volta mi diverto e mi emoziono qui. Un bacio grande

Elga ha detto...

Ammazza! Son perfetti, parola di nipote di zdora romagnola!

La Gaia Celiaca ha detto...

sento che al garganello non ci arriverò mai.
sono ammiratissima.
la pasta session è un pezzo avanti. complimenti e chapeau!

Gio ha detto...

evvabbuò ma qui si tratta di artisti della pasta in casa! io l'adoro!...visto che ne avete fatta tanta a quando anche un incontro per mangiarla??? :)
ps corro subito a vedere anche il blog di ciboulette...

Esmé ha detto...

il garganello mi attizza.
Ti faccio una proposta: io sono a Milano, tu sei a Milano. Io sono brava a costruire cose, e dalle foto che vedo il pettine non mi pare inarrivabile da mettere insieme manualmente. Credo di avere anche tutti i materiali in casa, ma ho bisogno di descrizioni più precise.
Scrivimi.

Lydia ha detto...

@ arteteca, segnato sull'agenda: maggio pasta in terrazzo da arteteca

@ Edda, cucinare con amiche che condividono le tue stesse passioni e fissazioni è davvero emozionante.
E noi questo lo sappiamo bene, vero? ;-))

@ Elga, accidenti, dopo avewr letto il tuo commento il mio ego si è innalzato di almeno un palmo dal suolo

@ gaiaceliaca, credimi se ci siamo riuscite noi, puoi riuscirci anche tu

@ gio, non sto neanche a dirti che oramai la sta è bell'e finita. Urge altra session

@ Esmè, la cara Silvia, si è gentilmente offerta di mandarmi il pettine del desiderio, però terrò presente la tua offerta per altre idee strambe che sicuramente si affacceranno nella mia mente.
Grazie davvero

robertopotito ha detto...

splendido, assolutamente splendido questo post!!!
voglio il pettine!!!