Venite a colazione da noi?/brioscine del buongiorno

mercoledì 9 dicembre 2009

Pubblicato da robertopotito

Vorremmo invitarvi nella nostra “casa virtuale” ...abbiamo preparato la colazione per tutti quanti voi affinché possiamo condividere la gioia di iniziare la giornata serenamente.
Accomodatevi pure, mettetevi seduti ed assaporate queste morbide e profumate piccole brioscine dal sapore delicato e gradevole.
Chiudete gli occhi e godete dei piacevoli aromi che si sprigionano appena assaggerete questi bocconcini di felicità che a molti di voi potrebbero ricordare gli anni della scuola quando le nostre mamme ci premiavano con queste – che ai tempi- erano considerate prelibatezze da gustare certamente non tutti i giorni.
Lydia , Giovanna ed io vi porgiamo il benvenuto nel nostro salotto inondato dalla luce del sole e dal calore del nostro affetto…
Buondì ! Buona Giornata!


BRIOSCINE DEL BUONGIORNO

INGREDIENTI

400 grammi di lievito naturale ben maturo e vivace (dovrà raddoppiare il proprio volume in circa tre ore)
oppure una biga ottenuta:
con 300 grammi di farina forte (da sottrarre al peso complessivo della farina) , 15 grammi di lievito di birra,220 grammi di acqua a temperatura ambiente : lavorate brevemente e fate riposare al coperto per una nottata.

750 grammi di farina forte (W minimo 340)
350 grammi di zucchero semolato
200 grammi di tuorli di uovo
380 grammi di burro non salato in pomata
300 grammi circa di latte fresco intero a temperatura ambiente
Scorza di limone ed arancia grattugiati
Un pizzico di vaniglina del Madagascar
Un pizzico di sale fino marino


PER LA GLASSA

300 grammi di mandorle spellate
280 grammi di zucchero a velo
Albume di uovo quanto basta


ESECUZIONE

In una capiente ciotola, versare la farina ed unirvi il lievito in pezzettoni , oppure la biga ed unirvi lo zucchero semolato ed il sale.
Aggiungere 100 grammi di tuorli e cominciare ad intridere, unendo molto gradualmente il latte fresco alternandolo con circa metà del burro a pomata.
Avviare l’impasto unendo sempre gradualmente i tuorli rimanenti alternandoli con il rimanente burro a pomata.
Nel caso in cui l’impasto si presentasse eccessivamente asciutto, unire qualche cucchiaiata di latte.
Quando l’impasto comincerà a strutturarsi, aggiungere gli aromi (tale accorgimento preserverà maggiormente il profumo della preparazione al termine della cottura).
A questo punto, lavorare molto energicamente l’impasto per almeno una ventina di minuti fino a quando non si sarà sufficientemente incordato presentandosi molto elastico e setoso.
Ungere molto bene una ciotola con del burro e porvi l’impasto coprendolo con pellicola trasparente.
Fare riposare l’impasto per tutta la notte riponendolo nella parte meno fredda del frigorifero.
Il mattino successivo, riprendere l’impasto ed effettuare la piegatura del tipo 1 come illustrato nel blog di Adriano Continisio .

Questo accorgimento consente di ottenere una alveolatura maggiormente pronunciata.

Dopo aver compiuto tale operazione, lasciare riposare l'impasto ungendolo leggermente di burro fuso per almeno un paio di ore.
Al termine del riposo, porzionare e porre in stampi rettangolari leggermente unti ed infarinati.
Spennellarne la superficie con un po’ di burro fuso e lasciare riposare per altre due ore.
Infornare a 180° per circa quindici minuti, trascorso il tempo estrarre i buondì e porvi al centro una cucchiaiata di glassa triturando con un mixer tutti gli ingredienti previsti.
Rimettere in forno e proseguire fino al termine della cottura.



34 commenti:

Gambetto ha detto...

Solare questa colazione mattutina!
Mi piace il post dettagliato e l'invito che è irrinunciabile vista la fattura elegante dei lievitati. Grazie per aver messo l'alternativa al lievito naturale, so che non è la stessa cosa ma almeno c'è sempre una altra strada ;-P
Una domanda: l'uso dell'impastatrice è inevitabile vero? A mano mi sa di impresa...o mi sbaglio?
PS
Complimenti davvero...ottimo incipit alla giornata
A presto :)

Federica ha detto...

Con una colazione così la mattina non può che cominciare bene! Sento già il profumino...E mi ci voleva una sferzata di energia perchè stamattina tirarsi giù dal letto è stata più dura del solito!
Buonissima giornata a voi...un buondì al volo e scappo ^_^
A presto

Ciboulette ha detto...

Buongiorno Roberto e a tutti i padroni di casa!!
Confesso che la versione industriale di quelle brioschine non mi piace penniente, ma come faccio a non restare ammirata da queste cosine qui. Bentornato, ci mancavano i tuoi lievitati :)

Gloria ha detto...

A me picevano molto queste brioschine... in effetti mi hai ricordato le mattine di anni fa, quando per farmi mangiare qualcosa mia mamma me le comprava (come sono cambiati i tempi, ora mangio veramente qualsiasi cosa!)!

terry ha detto...

INCREDIBBBBOLIIII!!!
sembran propio quelle comprate!!!
sei bravissima!!! :)))

One Girl In The Kitchen ha detto...

I BUONDI'!!!! E come dimenticarli? Sicuramente questa versione e' molto ma molto meglio di quelli confezionati. Ma esistono ancora?
Grazie per questo tuffo nel passato.
; )

Solema ha detto...

ARRIVOOOOOOOOO!!!
Ben tornato caro Roby!!!
Stampato tutto!!

Giò ha detto...

anch'io anch'io voglio i buondì!!!come resistere a questa bontà???

pinar ha detto...

grazie allora! io ho già fatto colazione ma c'è ancora spazio
ciao

Simo ha detto...

Ci vengo ben volentieri!!! Con delle brioches così...mi segno la ricetta, visto che ho la p.madre, chissà che non ci possa provare anche io a farle prima o poi...
Grazie!!!

Maurina ha detto...

Roberto... e come si fa a dirvi di no??? Siete simpatici, siete carini e ... avete queste fantastiche briochine da gustare... Grazie!! Un abbraccio

Stefania ha detto...

Presente! che meraviglia devono essere buonissime, ho giusto fame.
Vi copio la ricetta, così durante le vacanze di natale mi metto all'opera.

Virginia ha detto...

Giuro che finchè non le vedo uscire dal forno, non ci credo!
Sono identiche a quelle commerciali. Fantastiche!

Alem ha detto...

adoravo queste merendine!!!!
sono bellissime!

SABINA ha detto...

ohh grazie dell'invito, accetto volentieri, anche se devo addentarle un po' di fretta, tra un lavoro e un altro.... certo mi hanno addolcito il rientro dopo questi due giorni di festa!
grazie e buona giornata!!

robertopotito ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
robertopotito ha detto...

@gambetto: grazie sei sempre molto gentile, la quantità di farina non eccessiva consente di lavorare anche a mano
@federica: e vai!!! cosi si affronta meglio la giornata
@ciboulette: ti do ragione quelle in commercio non sanno di niente
@gloria: a chi lo dici!! anche io ero inappetente...una volta
@terry: sono Roberto non Lydia..
@one girl: prova questa versione e vedrai la differenza
@solema: un caro saluto
@gio': accomodati pure!!
@pinar:benvenuta a colazione anche a te!
@simo:provaci e tienimi aggiornato
@maurina:grazie dei complimenti!
@stefania: puoi provarci anche prima delle vacanze! non è difficile
@virginia: mia cara...è tutto merito di Lydia e Giovanna che hanno fatto fotografie belle e le hanno molto ritoccate!!
@alem: grazie
@sabina:buona ripresa e coraggio!!!

Diletta ha detto...

Roberto...ma sei il re anche del lievito madre!!! mannaggia a te!! io ho provato a fare i baba' e mi sono venuti dei funghetti dal peso specifico infinito e i primi baba al mondo idrorepellenti!!!

Un sorriso che non demorde,
D.

Angela ha detto...

Bel modo di iniziare la giornata...mi posso autoinvitare a colazione? Complimenti!

dauly ha detto...

ehm...per la colazione sono tremendamente in ritardo...ma per la merenda sono giustissima!!!!!!!!

Betty ha detto...

io ci sono! vengo anch'io a colazione... sarebbe un Sacrilegio lasciarsi sfuggiere ste meraviglie :-P
buona serata.

dada ha detto...

Grazie per questo caloroso invito! E' sera ma mi tengo queste delizie per domani mattina :-)

lenny ha detto...

Una meraviglia!!!!
Proprio oggi pensavo alla rarità dei tuoi post :)

Adriano ha detto...

Che dire...semplicemente perfetti, complimenti!
L'invito a colazione è per foza virtulale?..

Lydia ha detto...

Io non ho fatto altro che mangiare e fotografare, posso testimoniare che questi buondì sono davvero molto buoni

robertopotito ha detto...

@diletta: i babà erano con lievito madre?
@angela: sei la benvenuta!! accomodati pure!
@dualy: sicuramente queste brioscine vanno bene anche per la merenda
@betty: sto aspettando la suonata al citofono, intanto ho messo su il caffé
@dada: credo che si conservino morbide per circa tre giorni al massimo
@lenny: ti ringrazio
@adriano: non amo le situazioni virtuali, quando vuoi ci organizziamo!
@Lydia: sei stupenda anche quando addenti le brioches e ti disperi perchè temi di non riuscire ad assaggiare tutto quanto...

Diletta ha detto...

Ciao Roberto!
Si' erano con lievito madre! Il mio problema e' che i lievitati dolci mi vengono gnucchi...mentre il pane no, soffice e leggero...ma perche'????
Un sorrisetto,
D.

cuoca sentimentale ha detto...

quella foto è una bella provocazione! Ovviamente sono quelle industriali. Ma sono sicura che quelle fatte con la tua ricetta saranno deliziose: dovrei cogliere la sfida e replicarle.
(Sorrido: non lo farò mai...)
Comunque il fotomontaggio è splendido e il tutto mi mette di buonumore: mi sembra quasi di aver preso caffelatte con voi tutti e aver assaggiatto le brioscine (vere): potenza dell'immaginazione applicata al virtuale!
Un saluto,
Paola

marifra79 ha detto...

Non ho resistito...passavo e ho visto queste splendide brioscine!!!Sono identiche a quelle della nota marca ma mille volte migliori!!!!!Io te li copio!Ciao e a presto

robertopotito ha detto...

@diletta; il problema é proprio quello: ottenere una buona lievitazione utilizzando grassi e proteine (brioches e company).
Tutto sta nell'aggiungere molto gradualmente sia i grassi che le proteine e solo quando l'impasto comincia a strutturarsi, mai prima.
@cuoca:niente prodotti industriali, prova questa ricetta e fammi sapere.Bacioni
@marifra: grazie per la visita!
un caro saluto!

fiOrdivanilla ha detto...

cioè... ma sei spettacolare! che bello col lievito madreeeeeeeeee

Ma cioè.. vuoi dire.. che questi Buondì sono i TUOI buondì!? no dai, non ci credo ... SONO PERFETTI!

fiOrdivanilla ha detto...

lo so, chiedo un'assurdità, ma sia mai che.. ..
beh, ma secondo te, se 'avvio' l'impasto nel robot da cucina (che non ha l'elica-impastatrice, ma le comuni lame) è fattibile oppure è meglio lasciar stare??

robertopotito ha detto...

@fiordivanilla: scusami per il ritardo... dunque se il tuo robot non ha lo speciale accessorio per impastare, io direi di lasciar perdere; comunque giusto giusto per avviare l'impasto...si potrebbe anche chiudere un occhio...

fiOrdivanilla ha detto...

eheh chiudiamo un'occhio ;P
hm.. vlevo proprio provare a farli questi bellissimi e stupppendissimi Buondì :\