lettera aperta a Massimo Bottura

mercoledì 3 febbraio 2010

Pubblicato da Lydia

Milano, identità golose 2010


Carissimo Sig. Bottura,
vorrei ringraziarLa, Lei non mi conosce e non sa nemmeno io chi sia, ma non posso proprio fare a meno di dirle che Lei lunedì mattina mi ha emozionato.
Le sue parole, l’entusiasmo e la passione che infonde in quello che fa, il suo carisma, la sua energia, la sua coerenza e rettitudine, la sua professionalità e la sua umanità, mi hanno letteralmente conquistata.
Grazie mille, sig. Bottura, era tanto che non provavo un groppo alla gola, che non mi venivano i brividi, che non mi si chiudeva lo stomaco (so che una cosa del genere detta ad uno chef potrebbe sembrare non bella, ma la accetti come un complimento!!!).
Cercherò, per quanto possibile, di raccontare con delle immagini (mi scusi per la qualità mediocre) e con le sue parole, l'alchimia che si è creata lunedì nella sala auditorium di Identità Golose 2010.
Spero non me ne voglia.
Sua devota
L.C.

“Quando le idee trovano una forma di espressione possono vivere per l'eternità"




“Fare ricerca è un modo di esprimere le proprie passioni, la maggior parte delle volte la ricerca non paga e non è capita. A volte si è come salmoni che nuotano contro corrente”

“Un consiglio per i giovani: confrontatevi, imparate ma non dimenticate mai chi siete e da dove venite”

“Fare avanguardia significa conoscere tutto e dimenticarsi di tutto”


“ Noi siamo cuochi, artigiani, il nostro fine ultimo è il risultato al palato, altrimenti la nostra è creatività sterile”

“Le polemiche non portano a nulla, impediscono solo la diffusione della cucina italiana nel mondo”


E mentre Lei era lì che si emozionava emozionandoci, che ci raccontava dei suoi viaggi, delle sue esperienze, delle sue ricerche, della sua squadra, mentre Ducasse la abbracciava e la osannava, c’era chi faceva disinformazione arrogante, strisciante, oltre che inutile

Non badi a loro e vada avanti per la sua strada

P.S.
Per quei pochissimi che ancora non sanno chi sia Massimo Bottura rimando alla sua biografia sul sito dell'osteria francescana

31 commenti:

Gambetto ha detto...

Non conoscevo e quindi in primis mi fido della sensibilità di chi scrive. Ho letto anche la sua biografia ma forse è un pò pochino. Prometto approfondirò perchè certe tematiche mi sono molto a cuore se pur viste con occhi amatoriali...ma è l'approccio che conta, no?! ;)
Bravissima Lydia, per quello che hai scritto e per come lo hai scritto...l'emozione l'hai trasferita tu ;)
Buonissima giornata :)))

robertopotito ha detto...

bello ed interessante questo post.

Diletta ha detto...

Ciao Lydia ti ho già detto che ti odio, right?? :)

Grazie per questo post...bello leggere le parole di Bottura sulla "sua" ricerca e anche se un po' diverse (ma in realtà nemmeno poi molto), la "mia" ha le stesse emozioni dentro. E sono contenta di nutrire vera passione, per il momento ancora sgangherata, poco attiva e produttiva, per l'universo food e cucina perchè sempre più spesso mi trovo a pensare che di questo mondo facciano parte alcune delle persone più belle che io abbia mai incontrato professionisti e non(magari solo leggendole su un libro o conoscendole tramite un blog).

Un sorriso salmone,
D.

lenny ha detto...

Sei riuscita a comunicare con immagini e parole le tante emozioni che hai provato e a farle arrivare a chi legge: brava e grazie!
Ho letto della chiusura del contest: eccezionali le ricette dei vincitori!!!

Lydia ha detto...

@ Gambetto, Bottura è quello attorno a cui è nata tutta la polemica montata da striscia sulla cucina molecolare.
L'ultima foto è quella di Max Laudadio di striscia la notizia.
Lunedì sera hanno anche fatto un servizio.
Felice, se ci sono riuscita, di averti trasferito le mie emozioni.
Non è facile mettere su carta delle sensazioni

@ Roberto, grazie

@ Dile, ti sarebbe piaciuto davvero molto.
Sai che ti ho pensata mentre parlava della ricerca e dei salmoni???

@ Lenny, ci ho solo provato!!
Un abbraccio

Camomilla ha detto...

Posso capire le tue emozioni, visto che sono più o meno le stesse che ho provato io quando ho avuto modo di vedere dal vivo Massimo Bottura al Festival delle Passioni di Mantova. Ho avuto anch'io la pelle d'oca nel vederlo cucinare con passione un semplicissimo piatto di spaghetti meatballs (la tradizione) rivisitandoli in chiave moderna e un po' molecolare (l'innovazione). Bellissimo questo tuo tributo a questo grandissimo chef Lydia, mi hai emozionato :)

Dodò ha detto...

per emozioni come queste vale la pena di non fermarsi mai e conoscere sempre!

Lisa ha detto...

Bellissimo post socia, condivido il tuo pensiero, Bottura non è solo un grande chef ma un uomo molto sensibile, intelligente e le due cose non possono essere indipendenti l'una dall'altra. Adesso metterò il tuo articolo sulla sua bacheca di FB :)

Gloria ha detto...

Ldia complimenti, hai scritto un bel post da cui sei riuscita a far trasparire le tue emozioni, che nella lettura sono diventate un pò anche mie!

Alessia ha detto...

Lydia, hai descritto al meglio l'incontro con Bottura, concatenando le sue parole con i tuoi scatti e pensieri. Peccato non esserci stati, spero in un futuro di fare anche io un'esperienza sensoriale ed emozionante come questa!

Dida70 ha detto...

Cara Lydia,
grazie per questo post che permette anche a chi lo ha 'conosciuto' solo attraverso la polemica di saperne un pò di più su questo grande chef, io non mi ritengo all'altezza di poter giudicare se hanno ragione o meno quelli di Striscia ad aver montato questa polemica, so che per altre vicende hanno fatto luce su 'vergonge' italiane che fino ad allora nessuno vedeva, per questa tematica la riflessione che mi è venuta spontanea ieri sera vedendo l'ennesimo servizio di Laudadio è che magari la maggior parte del pubblico che non conosceva prima i nomi di Adrià, Bottura, Ducasse e altri, da ora in poi li collegherà solo agli additivi chimici e questo è un peccato!
un abbraccio
dida

Saretta ha detto...

Ora i brividi li ho anch'io!!!!grazie Lydia!

cobrizo ha detto...

grazie a te Lydia.
mi hai fatto rivivere con le tue parole le emozioni che ho provato, nel mio piccolo, quando ho conosciuto ed "assaggiato" Pietro Leemann. pure io ho sentito il desiderio di scrivergli una lettera (quella volta con carta e calamaio).
fortunatamente ci sono ancora dei fuoriclasse.

Daniela di SenzaPanna ha detto...

OT: Lydia, ti ho linkata:

http://senzapanna.blogspot.com/2010/02/le-migliori-sei-proposte-di-pasta-con.html

:-)

dada ha detto...

Lydia sei riuscita a far passare un po' d'emozione fin qui, a più di mille chilometri, grazie :-) Voglio conoscerlo anch'io!
Un bacio grande grande

Lydia ha detto...

@ Camomilla, ho seguito attraverso Virginia il festival delle passioni, e mi è stato raccontato tutto degli spaghetti meatballs.
Davvero non immaginavo di riuscira a comunicarvi le mie emozioni

@ Dodò, essere curiosi e conoscere gli altri è davveri importante e ti apre la mente

@ Lisa, credimi se ti dico che il tuo commenti mi onora!!!

@ Gloria, ci ho provato e sono felice se un pò ci sono riuscita

@ Alessia, l'anno prossimo te lo ricordo io...

@ Dida, io lunedì ho assistito ad un assalto ignobile da parte di Laudadio: arrogante, invadente, fazioso oltre che ignorante.
Tutti noi abbiamo sempre usato additivi in cucina, se metto il sale nell'acqua anche quello è un additivo, se uso la colla di pesce, quelli non è un additivo? E il dado da brodo che molti usano, non è quello un pessimo additivo, per non parlare della vanillina.
Ma la lecitina di soia si usa anche contro il colesterolo, l'agar agar è ricavato dalle alghe.
Bisogna saper distinguere e per poterlo fare bisogna sapere di cosa si parla.
Scusa lo sfogo, ma penso che striscia faccia meglio ad interessarsi ad altro

@ saretta, grazie a te

@ cobrizo, non penso che Bottura leggera mai la mia lettera, ma io ho sentito il bisogno di mettere nero su bianco le mie emozioni

@ dani, grazie

@ dada, l'anno prossimo devi esserci anche tu

cobrizo ha detto...

...e hai fatto davvero bene!
le emozioni volano e fanno giri strani. l'importante è farle andare!!!
poi a volte ritornano, come regali inaspettati. ;-)

Giovanna ha detto...

Inutile dirti che sull'arroganza, l'ignoranza, l'aggressività gratuita e pure la malafede di certi falsi paladini televisivi della salute pubblica sono d'accordo al cento per cento.
Anzi, sull'ignoranza no: sarebbe una giustificazione. Io credo che dietro ci sia solo, appunto, una grandissima malafede sposata alla velleità di far parlare di sé anche a scapito della verità. Altrimenti non si comprenderebbe come mai ci si scagli contro l'uso di additivi (parola che significa tutto e il contrario di tutto) mentre si incassano senza nemmeno alzare un sopracciglio i denari di sponsors che sono giganti dell'industria alimentare e spacciatori di trash food. Ci prendono per idioti, e la cosa più triste e che a volte ci prendono per idioti con ragione.

Lydia ha detto...

@ Giovanna, tu lo sai che io ti adoro, vero????

Lisa ha detto...

@Giovanna, hanno ragione a prenderci per idioti, guarda le pubblicità ad esempio: Il brodo e le passate di verdura nel brick, il fetido gran soleil con il "rutto" a suggello di cotanta bontà, il ministero dell'agricoltura che patrocina il Mcitaly!!! Poi ci meravigliamo se fior di professionisti vengono dati in pasto alle masse che spingono carrelli pieni di fetenzie. Immaginateli all'ora di cena con i sofficini nel piatto ad applaudire davanti al televisore, che pena

Giovanna ha detto...

Ecco, nella foga iconoclasta ho scritto pure "è", voce del verbo essere, senza accento :-))))

enza ha detto...

da ricercatrice in tutt'altro campo capisco ma mi indigno lo stesso.
da consumatrice consapevole mi incazzo e sono assolutamente d'accordo con tutti voi e con Giovanna.
da teleutente mi disgutano: avranno anche smaschrato maghi e fattucchiere ma hanno un modo talmente tanto poco etico di condurre le inchieste e talmente tanto superficiale che tutte le volte cambio canale a prescindere dalla bontà delle loro indagini.
pattume televisivo di bassa lega, ripeto, indipendentemente dall'aver contribuito al bene comune.

Lydia ha detto...

@ Lisa "Immaginateli all'ora di cena con i sofficini nel piatto ad applaudire davanti al televisore", dimmi come ti vengono in mente certe cose!!!
Sto ridendo da sola

@ Enza, proprio pattume televisivo, ma ho la sensazione che questo ci meritiamo

fiOrdivanilla ha detto...

ha solo da vergognarsi, vorrei sperare che quello stolto di un inviato facesse solo "il suo lavoro" ma ne dubito. Ci sono troppe, troppe persone ignoranti in materia e ciononostante si fanno mancare il fiato pur di contestare, criticare, giudicare. Senza sapere nulla. Senza sapere nulla!! E' una vergogna. Sto scrivendo anche io qualche parole su Bottura e su Identità.. spero di riuscire a finire quanto prima :)

Brava Lydia.

Lydia ha detto...

Grazie Manuela, aspett il tuo post

Ciboulette ha detto...

Sai che ero in macchina mentre partecipava ad una trasmissione su Radio2 (vabe', non e' che vada pazza per Decanter, ma anche quello puo' andare) e gia' mi aveva dato una dimensione di concretezza che non mi era passata da quando lo conosco "di fama".
Le frasi che hai riportato letteralmente (grazie!!!) mi restituiscono una persona dagli orizzonti ampissimi e capace di comunicare le emozioni, come ho letto da te e Virginia. Scoperte nuove, belel scoperte, peccato che milioni di persone pendano dalle labbra di una trasmissione che puo' essere grossolana e falsa, pur parandosi il sederino con frasi di circostanza.

Un bacio :)

Giò ha detto...

avrei voluto/dovuto esserci...che incontro meraviglioso e che TV ignorante, ma pensano che siamo tutti rincoglioniti e che ci beviamo tutto quello che dicono?

Dida70 ha detto...

si Lydia hai pienamente ragione su tutto, e condivido anche il pensiero di Giovanna e Lisa sulle 'schifezze' mediatiche che ci propongono, sul McItaly poi ... non ci sono parole! ma è proprio questo che intendevo dire ... ci hanno 'sbattutto' in faccia dei prodotti dei quali i più ignoravano l'esistenza e li hanno ormai 'etichettati' senza però far capire a fondo di cosa si tratta e in quali ambiti vengono realmente usati, è soprattutto questo l'aspetto che mi ha colpito e dispiaciuto, la mancanza di infomazioni approfondite!
un abbraccio
dida

anna ha detto...

Ciao amica di I.G.
Bottura è un grande personaggio e come tale c'è sempre qualcuno pronto a screditarlo. Anche io mi sono emozionata e molto,il suo è stato il miglior intervento che ho visto nei 2 gg di Identità. Fondiamo il Bottura fan club? :D
Un abbraccio grande
Anna

artetecaskitchen ha detto...

Ammazza che fortunella ad assistere ad una lezione dell'eccelso ... mi sembra che si trattava dell'aringa che vuole farsi suora, no?!
;o)
Fabrizio

silvia ha detto...

che sei brava lo sapevo, frequento le tue scritture. che sei sensibile pure. non ho grande esperienza di grandi cuochi, il mio approccio alla cucina è molto familiare, Bottura lo conoscevo per nome, ora, grazie a te, ne ho un'idea precisa e decisa. grande pensiero. impegno. passione. non così rari ma, così contestati in tutti i campi. io non guardo striscia. ho abolito le reti col serpente. giovanna e lisa hanno il mio applauso, insieme a te. grazie. si