del tempo, degli inglesi e di un ragù ai funghi secchi

lunedì 10 ottobre 2011

Pubblicato da Lydia

Sono cresciuta nella convinzione che fossero gli Inglesi a parlare sempre del tempo e delle condizioni metereologiche.
Bah, sarà, ma ho come la sensazione che noi Italiani ci siamo inglesizzati: fa troppo caldo, fa ancora caldo, piove, non piove, ma quando arriva il freddo, accidenti è arrivato il freddo.
Se parlate al telefono con chiunque viva in un punto dello stivale che non sia il vostro, il primo argomento di conversazione trattato state pur certi che riguarderà le condizioni meteo.
Se salite su un autobus, se andate in metro, se siete in fila alla cassa del supermercato o siete alla posta per pagare una bolletta, potete scommettere che qualcuno vi parlerà e si lamenterà del tempo.
Fate pure l'esperimento, voi dovete solo star lì fermi ed attendere, vedrete che prima o poi accadrà, l'inglesizzato di turno si farà vivo e brontolerà alzando gli occhi al cielo.
A questo punto consentite anche a me di farlo: questo autunno è piovuto poco, molto poco, quasi niente, quindi pochi funghi per ora, pochissimi, e cari, non si può far altro che metter mano alle scorte di funghi secchi, almeno per ora.
Speriamo piova, anzi no che sono metereopatica.


RAGU' VEGETALE DI FUNGHI

per 500 g di pasta
2 cipolle
1 scalogno
1 gambo di sedano
3 carote
1 manciata di porcini secchi
1 manciata di finferle secche
1/2 bicchiere di vino bianco
olio
sale

per mantecare la pasta
una spolverata di parmigiano grattugiato
1 noce di burro

Mettere i funghi in ammollo in acqua calda.
In un tegame dal fondo spesso con un filo d'olio aggiungere gli odori tritati grossolanamente e mettere sul fornello a fuoco medio, fate cuocere per una mezz'ora, tre quarti d'ora circa, gli odori dovrebbero rilasciare il loro liquido quindi non dovebbero attaccarsi al fondo del tegame, in caso contrario aggiungete un po' d'acqua.
A questo punto sminuzzate i funghi, filtratene l'acqua ed aggiungete entrambi al tegame con gli odori, lasciate cuocere ancora un'oretta e mezza a fuoco basso e con coperchio, fate sempre attenzione che il ragù non attacchi ed aggiungete un po' di acqua se necessario.
Quando gli ortaggi saranno scuriti e disfatti e la salsa sarà diventata densa e lucida, versare il vino e lasciare evaporare. Salare.

Cuocere la pasta molto al dente e prima di scolare conservare un po' di acqua di cottura.
Mantecarela pasta a fuoco vivace con il ragù, un mestolo di acqua di cottura, una spolverata di parmigiano ed una noce di burro


Vi segnalo su Gastronomia Mediterranea:
una breve rassegna sulle bottarghe d'Italia di me medesima
come raccapezzarsi tra doc, igp & company di Fabrizio
"la leggenda del buon cibo italiano", un libro che dovremmo tutti leggere di Giovanna
una ricetta con le ultime zucchine della stagione di Edda

22 commenti:

Gambetto ha detto...

Gli inglesi parlano di tempo perchè quando c'è il sole, molto di rado, devono goderselo tutto e quindi meglio prepararsi, gli italiani forse lo fanno più per 'iniziare' un discorso, magari qualcuno lo sua per mettere qualche velina in video alla fine diventa quindi il luogo comune della superficialità...
Approposito che tempo fa da te oggi?! :P ahahahahahaha
PS
Ottimo questo ragù vegetale...Sabato ho chiesto il prezzo dei porcini ed ho esclamato in siciliano:"minch...!!!" :DDD

arabafelice ha detto...

Devo avere avi inglesi: a me le previsioni del tempo piacciono eccome :-) pure qui da me, dove c'è una possibilità su un milione che non splenda il sole...

Interessante questo ragù, do fondo alle mie riserve di funghi secchi prima che scadano.
Sono curiosa di sapere come risulti alla fine...
Ciao!

Lydia ha detto...

@ Mario, ho come la sensazione che se prima utilizzavamo il tempo per parlare di qualcosa quando non avevamo argomenti, ora questi cambiamenti climatici ci abbiano sconvolto e molto spesso ne parliamo davvero con interesse e curiosità.
Negli utlimi 2 anni tra Napoli e Milano si sono invertite le tendenze ed io quando sento i miei la prima domanda che faccio è sul tempo

@ Araba, forse abbiamo avi in comune, chissà...

Milen@ ha detto...

Come non parlare del tempo? In questi ultimi tre giorni siamo passati dalle infradito agli stivali!!!!!!!!!!!!
Benché mi piacciano molto, compro raramente i funghi di bosco, ma in compenso quelli secchi abbondano nella mia cucina: il ragù sarà presto fatto :D

Mascia ha detto...

HIHIHI verissimo !! quando poi incontri persone che non conosci, tipo in ascensore, un bel "caldo oggi eh" ? ci sta sempre bene !!!!
Ho 3 pacchi di funghi secchi che mio marito non ha potuto fare a meno di comprare ... "erano in offerta" ...quindi provero' questo ragu' prestissimo !!

Ciboulette ha detto...

signora mia, qui abbiamo tirato fuori il piumone... :)

non te lo dico che ho l'applicazione del meteo sul telefonino, no...

maite_i calycanti ha detto...

e se fosse questione di età oramai?
baci (infreddoliti)
PS bello il ragù e bello il piatto (Alessi credo...)

Lydia ha detto...

@ Milena, io ho ancora le birkenstok ai piedi, resti tra di noi

@ Mascia, oppure "che bel freddo"

@ Cibou, il piumone qui è sul letto anche in ferragosto

@ Maite, tu sì che hai occhio ;-))
Alessi ovcors

CorradoT ha detto...

Visto da qui questo ragu' sembra davvero buono. Io lo faccio in altro modo (e ti pareva?), ma approvo il parmigiano alla fine, giusto per ammorbidire l'amarognolo che certi finghi secchi hanno.
Mi sa che dovro' esplorare anche la tua ricetta...

Azabel ha detto...

Il problema sarà trovare finferle, secche o fresche che siano, ma questo ragù mi piace assai ^_^

Lydia ha detto...

@ Corrado, aspetto di sapere se ti è piaciuto

@ Alice, mi credi se ti dico che ti ho pensato mentre lo facevo?
Le finferle secche le ho prese in Trentino

giulia pignatelli ha detto...

Sai che ti dico.. anch'io parlo sempre di tempo, ma oramai è come essere obbligati, lo fanno tutti ;))) Consoliamoci con questo bellissimo piatto, che col freddo che fa ci sta proprio bene!!! buona giornata

** ZEL ** ha detto...

Wowww şahane görüntü !

Melagranata ha detto...

Questo buon ragù deve avere un profumo intenso e un sapore stuzzicante!
Perfetto per questi primi freddi... il sole qui da noi splende, signora mia, ma il vento...e abbiam dovuto in tutta fretta rispolverare i piumoni nei letti...ah..non ci son più le mezze stagioni! Ai miei tempi, si che... ;)
Baci
Patrizia

Gio ha detto...

negli ultimi giorni qui ha piovuto in abbondanza, anche troppa :)
in effetti il compagno di mia madre non è ancora andato ha funghi ma nelle prox settimane ti dirò, nel frattempo mi conservo la tua ricetta :)
buona settimana, un abbraccio!

Muscaria ha detto...

E' vero, è vero, è verissimo!!! Ne parlavo giusto l'altro giorno con un mio amico, ormai siamo tutti fissati con le previsioni del tempo, è diventato uno sport nazionale :-DDDDD

Gaia ha detto...

la penso come te ed ho pure le tue stese convinzioni.
Hai provato a far caso pure alle conversazioni in ascensore, quelle rare volte che la gente non guarda solo per terra?
;-)

e qui pioviggina.. ;-))

titty ha detto...

Un buon ragù per una vegetariana! bene bene ;)))

cecilia ha detto...

Credo si dica "meteoropatica", ma forse sbaglio...

dora ha detto...

Bello ... adoro il vostro blog pieno di grandi idee , infatti ho appena firmato fino alla vostra notizia se si vuole fare lo stesso , è un piacere , buona fortuna !

Voyance gratuite par email ; Voyance par mail gratuite

Voyance gratuite serieuse ha detto...

Ciao a tutti, Hai fatto un ottimo lavoro. Non mancherò di digg e da parte mia suggerire ai miei amici. Sono fiducioso che sarà essere beneficiato da questo sito web.

voyance gratuite par mail ha detto...

Ciao,
una breve nota per dire ti amo il tuo blog, in modo da non privare me stesso!