la sindrome della formica

giovedì 27 ottobre 2011

Pubblicato da Lydia

Più pericolosa e devastante della sindrome dell'emigrante, con cui tutto sommato si rischia solo un colpo della strega e la perdita di quell'esigua parte di guardaroba sventuratamente a contatto con le derrate viaggiatrici, c'è solo la sindrome della formica.
La sindrome della formica, quella che spinge, in maniera del tutto inconsapevole e compulsiva, a imbarattolare e trasformare qualunque cosa passi sotto gli occhi in conserva, marmellata, sott'olio, sott'aceto o sottoquellochevipare, può arrivare a conseguenze estreme, si perchè senza neanche accorgersene può costringere chi ne sia affetto a dover cambiare urgentemente casa.
Accade sovente che chi si trovi allo stadio culminante di detta sindrome si lasci prendere un po' la mano dall'imbarattolamento e dall'ansia di stivare scorte per l'inverno e si veda costretto repentinamente a dover cercare una nuova abitazione per evidenti limiti di spazio raggiunti, con tutte le conseguenze economiche e pratiche del caso che lascio alla vostra immaginazione.
Ora che ho scoperto il burro di mele devo decisamente ed urgentemente cambiare casa: non ho più spazio neanche per uno spillo.
Lo avevo scoperto qui e Daniela deve avermi letto nel pensiero



BURRO DI MELE
per un barattolo da 250 g

600 g di polpa di mele tagliate a cubetti
250 g di zucchero
il succo di 1 melograno
la buccia grattugiata ed il succo di 1 limone
1 pizzico di cannella
1 bicchierino di aceto di mele
1 pizzico di sale

In un tegame dal fondo spesso mettere le mele con lo zucchero, il sale, il succo del melograno, il limone e la cannella e fare cuocere a fuoco basso per una mezz'ora circa, fino a che le mele non si saranno ammorbidite.
A questo punto passare la frutta con un passaverdure a fori stretti e continuare la cottura fino a che la purea non si addensi , aggiungere l'aceto all'ultimo momento, prima dell'ultimo bollo.
La consistenza finale deve essere un po' più densa di una normale marmellata.
Nel frattempo avrete sterilizzato dei vasetti (con queste dosi 1 da 250g), io li lavo bene e li metto in forno a 100° per 1 ora circa, riempiteli fino all'orlo con la purea bollente, chiudeteli ermeticamente e metteteli a testa in giù fino al raffreddamento.

Il burro di mele, meno dolce e più compatto di una marmellata di mele, è ottimo a colazione con pane caldo o fette biscottate, ma anche come accompagnamento a carni di maiale o selvaggina

26 commenti:

Gambetto ha detto...

Conoscevi il mio nuovo hobby?
"Libero solai, cantine soffitte e locali da tutto quello che non ti serve più...in particolar attenzione alla dispensa, al frigo, al reparto vino ed olio!!" :P ahahahahahaha
Dai fatti dare una mano a non cambiare casa...fallo per me che il burro di mele non l'ho mai provato...nemmeno so cosa sia.
Ah dimenticavo Sindrome dello Spazzino da Dispensa la mia...anzichè etichettato nell'ambiente...come uomo-fogna-per-dolci&affini! :P ehehehehe

arabafelice ha detto...

Mannaggia Lydia!
Nell'atto del cercare strenuamente di resistere alla forza occulta dell'imbarattolamento che mi presenti??? Il burro di mele, e soprattutto con una ricetta molto più semplice e meno laboriosa di quella che ho io....non so se essere contenta o no...perchè qui c'è qualcuno che ogni tanto ha la sindrome del buttare i barattoli vuoti che giacciono in dispensa....e non sono io!!!!

Buona giornata :-)

CorradoT ha detto...

Molto interessante, nemmeno sapevo che esistesse. C'e' sempre qualcosa da imparare :) E sebra anche una cosa golosa.

Sui barattoli racconto solo quello che succede in casa mia: Anna Maria conserva religiosamente tutti i barattoli. Brava.
Pero' mette i barattoli da una parte e -chissa' perche'- i coperchi da un'altra.
A volte quando ho fretta e coperchi e barattoli non coincidono mi scappa anche quelche, diciamo cosi', interiezione.
Non credevo ci fossero cosi' tante misure diverse.

SingerFood e Chiccherie ha detto...

Lydia, buongiorno!
Ho la soluzione: ci sono delle formiche affamate e golose proprio qui... potresti preparare un "formica-pacco"!!! =)

Credo sia una sindrome molto diffusa e gli amici possono essere un valido aiuto per non annegare nei barattoli! :P

Buona Giornata!!!

Francesca (www.singerfood.com)

Lydia ha detto...

@ Gambetto, sei ufficialmente invitato a liberare casa mia da tutte le caccavelle e le pezze inutili che la sommergono, non sai,o forse si, di quanto possa essere capace una donna!!!

@ Araba, provalo, è veramente buono, per nulla dolce, con una bella puntina di acido, mi ha conquistato

@ Corrado, io utlizzo lo stesso sistema di Annamaria, se i barattoli li conservo chiusi poi puzzano

@ Francesca, sono in preparazione i formicapacchi

Diletta ha detto...

Mi sa che lo provo...però dopo la cotognata!
Un sorriso spalmabile,
D.

Tery ha detto...

Il problema è che, oltre alla sindrome che porta a imbarattolare tutto, c'è anche quella conseguente che porta a conservare anche tutti i barattoli carini che si trovano in giro, per le future conserve....

Questa conserva mi ha fatto innamorare già dal nome "burro di mele", sa proprio di scioglievolezza...buono!!!

Gambetto ha detto...

Vengo con il treno o è il caso che fitto un furgone?! :P ehehehehe

Chiara e Marco ha detto...

Mai sentito parlare di questo burro di mele! Wow immagino che sulla carne sia ottimo.

Ah, in bocca al lupo per la ricerca della casa :D

Marco di Una cucina per Chiama

giulia pignatelli ha detto...

bellissimo!!! ho giusto delle mele da consumare, sono delle golden un po' verdi, dici che dovrei aumentare un po' lo zucchero?

Saretta ha detto...

Vedila così, hai già pronti i regali di Natale cara formichina!Sennò te li compro io e così svuoti casa :)
Geniale questo burro di mele, da fare!baci

CorradoT ha detto...

Ah, ecco....

Ciboulette ha detto...

infatti l'avevo visto da Daniela, e sono curiosissima! avrei anche dei vasetti vuoti, che tanto da vuoti o da pieni occupano lo stesso spazio, no????????

Lydia ha detto...

@Dile, sai che io la cotognata la odio? Sarà che da piccola me la volevano appioppare come dolce e per me non era un dolce

@ Tery, stendiamo un velo pietoso sui barattoli carini, ti prego...

@ Gambetto, vada per il furgone

@ Marco, per ora io l'ho solo mangiato a cucchiaiate, però in effetti con la carne, soprattutto di maiale, si sposa molto bene

@ Giulia, di poco,non deve essere molto dolce, magari mettici meno limone o ometti il melograno

@ Saretta, infatti va dritto dritto tra i regali natalizi

@ Corrado, noi donne ne sappiamo una più del diavolo

@ cibou, tu sei una donna saggia, molto saggia

elenuccia ha detto...

La sindrome dell'imbarattolamento certo e' grave ma quella dello "me lo spalmo e me lo pappo" e' ancora peggio...invece di riempire la casa si gonfia dismisura il lato B....e da quello non si puo' traslocate :DDDD

silvia.moglie ha detto...

pochissimo il mio tempo ma ci tengo a dirti che le tue sindromi mi fanno sorridere e mi ci ritrovo così tanto che stupisce. sto ingurgitando polpa di mele cotta e mele al forno da una settimana. devo provare anche questo burro. avrei anche pere molto, molto mature. che ci faresti tu?

Günther ha detto...

anche io come gambetto ho molto spazio in casa, io mi preoccuperei di questa sindrome meglio questa che altre :-)
non ho mai provato questo burro ma decisamnte viene voglia di provare

Claudia ha detto...

ma guarda quante cose che imparo!!! ma non finirò mai di stupirmi ..devo provarlo assolutamente. baci

Lydia ha detto...

@ elenuccia, ti prego di non toccare l'argomento Lato B, avevo cominciato la dieta la settimana scorsa, è durata 1 giorno....

@ Silvia, io ci farei il burro di pere....

@ Gunther, allora aspetto te e Gambetto per il trasloco

@ Claudia, oddio, se provi poi ti tocca traslocare, ne sei cosciente??

robertopotito ha detto...

E un idea interessante! Complimenti scusa ma non so ancora mettere gli accenti e gli apostrofi .

franci e vale ha detto...

L'ho trovata solo ora questa ricetta, è bellissima!! io non resisto alle conserve, soprattutto se così particolari! ciao

Sabina Montevergine ha detto...

Provata! buonissimo questo burro :) http://castagnamatta.blogspot.com/search/label/castagnamatta%20cucina

Sabina Montevergine ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dora ha detto...

Vi ringrazio di cuore per questo grande sito . Grazie ancora ! Buon giorno a voi e presto .

voyance gratuite en ligne ; voyance par mail gratuite

voyance gratuite par email ha detto...

Io non sono sicuro esattamente perché, ma questo blog sta caricando molto lento per me. Chiunque altro avendo questo problema o è un problema sul mio fine? Vado a controllare di nuovo più tardi e vedere se il problema persiste.

voyance gratuite par mail ha detto...

Molto bel post. Mi sono imbattuto semplicemente sul vostro blog e volevo dire che ho veramente amato surf in giro i tuoi messaggi weblog. Dopo tutto quello che sarò registrarmi per il tuo feed e spero di scrivere di nuovo presto!